lunedì 21 febbraio 2011

SPINACH AND BACON STRATA di LAUREL EVANS!




                                                                   Scroll down for English version

Oggi qui sembra proprio primavera, c'è qualche nuvoletta bianca nel cielo, ma è bello azzurro, il sole splende e l'aria è tiepida....insomma se non fosse lunedì, se non fosse che il maritozzo è andato al lavoro, se non fosse per le camicie da stirare, la casa da riordinare dopo un pigro rilassante weekend....sarebbe proprio la giornta giusta per un bel picnic...la coperta da stendere sul prato, quella comprata per il nostro picnic tra gli scoiattoli una domenica al Central PArk di New York e poi per quello di fianco ad un ruscello al Parco di Yellowstone... è ben conservata, è lì che aspetta nuovi giorni di gloria....vi chiederete perchè usarla solo per il picnic...ma semplicemente perchè è una coperta da picnic, con un lato bello colorato e morbisoso e dalla'altro è una gommina impermeabile da poggiare per terra, sui sassi, sulla sabbia bagnata o su un bel prato verde!!!
Comunque oggi è lunedì, oggi nessun picnic.... torniamo con i piedi sulla terra....però...ecco..però...oggi faccio lo Spinach and Bacon Strata di Laurel Evans, che ho riproposto ai miei amici per il mio compleanno...e se penso a come lo calcavo nella pronuncia americana e alla faccia di chi mi ascoltava...mi ammazzo dalle risate. Direte voi ma cosa c'entra con un picnic??? Bene...c'entra primo perchè è ultra facile da fare, è facilmente trasportabile, si può (anzi sarebbe addirittura meglio!!!)preparare il giorno prima ed infornare solo un'oretta prima di uscire per godersi una bella giornata all'aria aperta.
A leggere gli ingredienti così potrebbe sembrare una ricetta niente di che...invece vi posso assicurare che è di un profumo e di un sapore favolosi...... e come ci ha suggerito Laurel è una ricetta che si presta ad infinite varianti!!!

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di about food



SPINACH AND BACON STRATA di LAUREL EVANS
(torta di pane, spinaci e bacon)

250 gr di bacon o pancetta affumicata ( affettata un po' spessa , 3-4 mm)
200 gr di spinaci freschi
1 cipolla tritata
20 gr burro
1/2 cucchiaino di sale
1/4 cucchiaino di pepe
1/4 cucchiaino di noce moscata grattugiata
120 gr pane rustico, tagliato a cubetti di circa 2 cm
90 gr formaggio Gruyère grattugiato grossolanamente (se trovate il Cheddar!!!)
40 gr di Parmigiano Reggiano, grattugiato finemente
330 gr latte
5 uova
1 cucchiaio di senape di Digione con grani

Possibilmente la sera prima (ma noi abbiamo mangiato lo Spinach Strata di Laurel preparato un paio d'ore prima ed era favolosissimo!!!!): Taglaite il bacon a striscioline e rosolatelo nel burro sciolto in una padella capiente per 4-5 minuti. Aggiungete metà del sale, pepe e noce moscata ed unite gli spinaci e scottateli per un paio di minuti. Togliete il tutto dal fuoco e mettetelo da parte aggiungendo il cucchiaino di senape. In una ciotola, sbattete insieme le uova con il latte e l'altra metà di sale, pepe e noce moscata.
Immburrate abbondantemente una teglia di 23-24 cm di diametro, sistematevi sul fondo metà del pane tagliato a cubetti, disponetevi sopra metà degli spinaci scottati e la metà di ogni formaggio. Ripetere con lo strato di pane , di spinaci e formaggi e versateci sopra il composto di uova e latte. Coprite la teglia con la pellicola di plastica trasparente e lasciate riposare in frigo tutta la notte.
Il giorno dopo : togliete la teglia dal frigo e intanto scaldate il forno a 180° e cuocete per circa 40 minuti. Se lo servite tiepido è il top.... ma è fantastico anche a temperatura ambiente!!
E con questo mando un abbraccio a Laurel per questa ulteriore nuova, semplice e buonissima ricetta!!!

Buon inizio settimana a tutti, Flavia

 




English version

Today sun is warm in the blu sky...there are just few white clouds and it would be a perfect day for picnic....our picnic pad (bought in Central PArk for an afternoon between squirrels in New York, and for another wonderful lunch in Yellowstone Park!!) is waiting for other beautiful days to share with us.....anyway...today is Monday, Hubby is at work...I have to iron some hubby's shirts, to housekeep after a relaxing weekend....but I give you a perfect recipe for a picnic..Spring is nearby!!!
This is a Laurel Evans recipe she gave it to me in Genoa and I really have to admit it's easy, but very very good.

With this recipe i join to the picnic  About Food contest



BACON AND SPINACH STRATA Laurel EVANS
(A cake of bread, spinach and bacon)

250 grams of bacon
200 grams of fresh spinach
1 onion, chopped
20 g butter
1 / 2 teaspoon salt
1 / 4 teaspoon pepper
1 / 4 teaspoon grated nutmeg
120 gr rustic bread, cut into cubes about 2 cm
90 gr coarsely grated Cheddar
40 gr Parmesan cheese, grated finely
330 gr milk
5 eggs
1 tablespoon Dijon mustard with grains

Possibly the night before (but we ate the Spinach Strata Laurel prepared a couple of hours earlier and was fantastic !!!!): Cut the bacon into strips and brown in melted butter in a large skillet for 4-5 minutes. Add half the salt, pepper and nutmeg and add the spinach and cook for a couple of minutes. Remove from heat and place it all by adding a teaspoon of mustard. In a bowl, whisk together the eggs with the milk and half the salt, pepper and nutmeg.
Butter abundantly a pan of 23-24 cm in diameter, arrange on the bottom half of bread cut into cubes, blanched spinach and half and half of each cheese. Repeat with layer of bread, spinach and cheese and pour the egg mixture and milk. Cover the pan with wrap paper and let stand in refrigerator overnight.
The next day remove the pan from the fridge and in the meantime, heat the oven to 350°C and bake for about 40 minutes. If it served warm is the top .... but it is also great at room temperature!



And with this I send a hug to Laurel for this additional new, simple and delicious recipe!
Good week, Flavia!


 

39 commenti:

  1. Che ricetta .Buoooona!
    Un abbraccio e una buona giornata.
    Fausta.

    RispondiElimina
  2. Questa torta ha sicuramente riscosso un grande successo!! Deve essere molto gustosa!! :)

    RispondiElimina
  3. Io impazzisco per ste cose!! e tu me le fai vedere così a quest'ora...ma sei un diavoletto tentatore ;)

    RispondiElimina
  4. infatti scrivi bene ..e' lunedi'...be speriamo che il prossimo week end assomigli ad una bella giornata di primavera..la tua ricetta?particolare come sempre...brava! baci e buon luendi tra stirate e faccende varia...

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    sono Martina e vorrei invitarti a partecipare ad un contest su GialloZafferano che ti da la possibilità di vincere un premio d’eccezione: cucinare la tua ricetta a Vinitaly 2011!
    GialloZafferano in collaborazione con Venezia Opportunità, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Venezia, propone un contest pieno di sorprese: Venezia nel piatto!
    Di cosa si tratta? Semplice!
    Crea una ricetta utilizzando uno degli ingredienti proposti, fotografala e postala sul Foum di Giallo Zafferano.
    Di tutte le ricette che parteciperanno al contest, cinque verranno selezionate da GialloZafferano e da Venezia Opportunità e verranno presentate a Vinitaly 2011 (Verona, 7-11 Aprile).
    Nel corso della manifestazione il vincitore dovrà cucinare la propria ricetta che verrà degustata insieme al vino DOCG Lison insieme a Sonia Peronaci nello Stand di Venezi@ Opportunità.
    Per maggiori informazioni, leggi il regolamento completo che trovi qui:
    http://www.giallozafferano.it/Vinitaly-venezia-nel-piatto.html
    Ti aspettiamo!

    RispondiElimina
  6. Qui invece dopo giornate primaverili sta ritornando l'inverno..quindi nemmeno la voglia di picnic all'aperto! Non fa nulla, basta un piatto così per farmi sognare! Baci

    RispondiElimina
  7. ha un buonissimo aspetto...ingredienti deliziosi..ma qui la primavera la vedo lontana!! uffi, cielo grigio e pioggia, per un pic nic bagnato inzuppato.
    lo facciamo dentro casa il pic nic? tu porta la strata, io porto un dolcino.
    baciotti

    RispondiElimina
  8. Che fameee deve essere buonissimo!Baci buon lunedi

    RispondiElimina
  9. che voglia di sole, caldo e pic nic nel parco! C'è un anticipo di primavera sul mio blog! passa a trovarmi.

    RispondiElimina
  10. una gran bella torta salata, mi fa già pensare ai pic nic di primavera e mi mette di buo umore

    RispondiElimina
  11. Lovely! I like to serve these stratas for brunch and this one sounds delicious! Are you in the U.S. for a visit?

    Best,
    Bonnie

    RispondiElimina
  12. mmmmm..io amo i pic-nic!! voglio anche io una tovaglia come la tua!!! grazie per la ricettina baci e buon lunedì Nahomi!!

    RispondiElimina
  13. Le ricette con niente di che in realtà nascondono delle meravigliose sorprese, come questa tua torta da pic-nic.. sarà sicuramente molto gustosa!
    Un bacio

    RispondiElimina
  14. Eh ma che meraviglia! Complimenti cara!

    RispondiElimina
  15. Mi unisco al coro: bellissima ricetta e ancora tanta tristezza per non aver potuto partecipare al we. Un bacione.

    RispondiElimina
  16. Si, hai visto l'ho postata anche io, fa parte di uno dei piatti del mio brunch di domenica scorsa, ma come hai potuto vedere l'ho fotografata a fine pasto...a questo punto faccio un aggiornamento e linko il tuo post, così c'è la foto della torta intera!
    Un bacino
    Claudia

    RispondiElimina
  17. DAvvero uan bella riceta! Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Ricetta davvero molto interessante! Speriamo che il tempo si aggiusti presto cosi' si può incominciare a pensare ai sospirati pic nic:-)
    Flavia, ti volevamo dire che abbiamo scritto la ricetta degli scialatielli nel nostro blog.
    Bacioni!

    RispondiElimina
  19. Odio il lunedì... sogniamo di fare un picnic, che è meglio!

    RispondiElimina
  20. Ciao Flavia, ma che bel piatto lasagnoso.... da copiare e ricopiare! Buona giornata, Giorgia & Cyril

    RispondiElimina
  21. Questa ricetta mi ha letteralmente conquistata. devo assolutamente prepararla presto,se mi metto in testa una cosa e chi me la toglie?
    Un bacione

    RispondiElimina
  22. Ciao Fla! Ammazza, ma tu sei veramente internazionale... dove la prendi tutta questa energia? Non ci se la fa a starti dietro! Bravissima davvero! Ciao e a presto.
    Lecoq

    RispondiElimina
  23. This is such a lovely entree for a brunch or lunch. Your recipe is really wonderful. I hope you are enjoying that beautiful weather. Have a great day. Blessings...Mary

    RispondiElimina
  24. Flavia, sapessi da quanto tempo non faccio un pic-nic... e questo piatto me lo porterei volentieri...
    Baci

    RispondiElimina
  25. Fameeeeeee!!!! Sembra veramente ottima!!! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  26. ma come mi ci vedrei bene a fare un brunch a Central Park....eh bei tempi!!!buonissima questa torta!bacio

    RispondiElimina
  27. Beh almeno con questo tempo orribile non avevo di certo voglia di fare un pic nic...
    chiusa in ufficio a lavorare e bere caffe ci mancava solo la voglia di stare fuori all'area aperta!!
    baciotti
    Vero

    RispondiElimina
  28. Ely/Fla, questa torta deve essere buonissima e non so se ti invidio più la tua pronuncia inglese perfetta o il corso con la Evans ^_^ In ogni caso credo che mi dovrai dare delle dritte su Yellowstone ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  29. Auguri di buon compleanno in ritardo!!!!
    Sono andata a leggermi il post di Genova, sono felice che tutto sia andato bene e che ti sia divertita, peccato non esserci stata... ma prima o poi capiterà l'occasione di beccarci da qualche parte ;-)

    RispondiElimina
  30. stratosferica flavia questa ricetta ricca di gusto e perfetta in ogni occasione...il massimo sarebbe un picnic come dici tu ma aspettiamo ancora un po e poi picnic a gogo!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  31. deve essere una vera bontà!
    grazie per averla postata,proverò a farla anche io.
    buona giornata,francesca

    RispondiElimina
  32. Che meraviglia di ricetta, grazie Flavia, un abbraccio

    RispondiElimina
  33. Proprio oggi di cosa si parlava? Niente da fare, il pensiero è sempre lì...
    Fabio

    RispondiElimina
  34. bella bella....io conosco La Evans solo di nome..ma mi stai facendo venire voglia di comprare il suo libro!! hmmmmm

    RispondiElimina
  35. Ma non è possibile, questa non l'avevo mica visto!!! Spettacolo!
    Primavera o non, pioggia, nuvole, freddo... non importa, io più di una fetta la mangerei!

    RispondiElimina