giovedì 31 agosto 2017

THE RECIPE-TIONIST di SETTEMBRE-OTTOBRE 2017 è:



Si riprende dalla fine di Agosto, domani è Settembre e anche se in Luglio Agosto per via delle vacanze selvagge, del caldo disarmante e della poca voglia di stare sul web, le adesioni al THE RECIPE-TIONIST sono state poche, ma come diciamo noi??Meglio pochi ma buoni…e sono state bravissime le care amiche che questo mese ci hanno deliziato con le ricette scelte dal blog di Francesca, 121 Gradi!!! E le ringrazio con una standing ovation per aver acceso forni e girato e rigirato risotti!!!
Un immenso ringraziamento però lo devo fare a Francesca, che nonostante il “femore Totti”  ha comunque trovato il tempo di dedicare tempo e parole a chi si è impegnato al THE RECIPE-TIONIST.
Queste sono le sue scelte e le sue parole:

"Ecco le finaliste in ordine di assoluta casualità:

2.Sgombri al sale di Cucino io di  Antonella: é stata veramente carina a trovare il tempo di passare da me e l'ho scelta tra i finalisti perché é l'unica che abbia scelto un piatto a base di pesce, che è un alimento del quale non saprei e non potrei mai fare a meno. Antonella mi ha fatto un immenso piacere scegliendo nel mio piccolo blog una ricetta che amo molto e trovo speciale nonostante la sua semplicità.

1.Cheesecake al cocco e fondente di Chicche di  Kika: Soltanto una vera amica poteva capire quanto sono legata a questa ricetta che in qualche modo riassume il pensiero che c'é dietro ai miei dolci e soltanto una vera amica poteva sobbarcarsi il peso di una ricetta lunga come questa. La sua variante a guscio mi ha conquistata.

4.Pasta del combattente sempre di Chicche di Kika: In un'estate calda e intensa Kika ha trasformato una semplice pasta fredda in una pasta gourmet. Bellissima anche da vedere.

6.Torta pere e ricotta di La gallina vintage di Giuliana: é una donna straordinaria e una cuoca eccelsa, le parole usate per me nel suo post mi hanno emozionato. La sua scelta, di fare la mia torta per la sua famiglia e per sui nipote mi ha fatto ancor più comprendere la sua grande sensibilità: ha compreso il mio mondo culinario che negli affetti trova la sua linfa vitale.

5.Tortellini con funghi- di Profumi e colori di Manuela: Aver trovato la mia ricetta dei tortellini significa aver spulciato nel mio blog, essere davvero entrati in casa mia e averla guardata bene. Questa ricetta é un classico che si rinnova ogni Natale, mi é stata tramandata da mia suocera ed é una delle ricette del cuore; Manuela mi conosce, tra me e lei c'é stata un'affinità immediata, ed infatti con la sua interpretazione ha colpito nel segno. Il condimento a base di funghi completa perfettamente i tortellini e li arricchisce con qualcosa che appartiene a lei. Non ha prezzo l'emozione che si prova nel vedere la trasformazione di un piatto che da tuo diventa di qualcun'altro.”

E rullo di tamburi il nuovo THE RECIPE-TIONIST DI Settembre-Ottobre è:





Ora come diciamo noi a Settembre è un po’ come il Capodanno d’Estate, perciò anno nuovo vita nuova e  vi aspettiamo insieme a Giuliana con tante buone ricette, dal 15 Settembre al 15 Ottobre.

QUI trovate le ricette de La Gallina Vintage

QUI il regolamento del THE RECIPE-TONIST

martedì 29 agosto 2017

GAZPACHO di POMODORI



Più di vent’anni fa facemmo un viaggio “on the road” con mio marito, allora fidanzato, decidemmo di andare a Parigi e poi da lì attraversando Versailles e la Loira, di arrivare sull’Oceano Atlantico, esattamente a Biarritz, ma non avendo prenotato nulla in Estate sul mare è praticamente impossibile pensare di trovare alloggio e così varcammo il confine con la Spagna fino ad arrivare a Bilbao prima e Pamplona in seguito, rientrando in Francia dalla Costa Azzurra. Tutto questo per dire che fu a Bilbao e per caso che scoprii il Gazpacho, fresco, estivo e gustoso che ancora ricordo con piacere.
In Estate quello che faccio senza peperoni è ormai un altro “must” della mia tavola, soprattutto fatto la sera prima e messo in frigo, vi assicuro che al ritorno dal mare ha un suo notevole “perché”.
La ricetta è liberamente ispirata a quello del famoso Ferran Adrià, dal suo libro “Pranzo in famiglia”, la mia zuppetta fredda si discosta dalla sua perché non ho messo il peperone e come aceto uso quello “pebleo” di vino bianco anziché quello di Sherry, ma vi assicuro che la bontà è garantita!!
Ovviamente riproporrò anche quello fedele alla tradizione Iberica!!


GAZPACHO di POMODORI
Per 4 porzioni

1 spicchio d’aglio
1 cipolla rossa media (80 grammi circa)
100 g di cetriolo verde
600 g di pomodori Piccadilly maturi
45 g di pane raffermo integrale
4 cucchiai di acqua
5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
2 cucchiai di aceto bianco di vino
Sale e pepe nero


Sbucciate lo spicchio d’aglio, tagliatelo a metà ed eliminate l’eventuale “anima”. Mettete in un pentolino un po’ di acqua fredda e aggiungete l’aglio, portate ad ebollizione, prelevate l’aglio ed immergetelo in acqua ghiacciata per raffreddarlo. Ripetete questa operazione per altre due volte dall’inizio.
Sbucciate la cipolla e tagliatela a pezzettini.
Pelate il cetriolo e tagliatelo a pezzetti.
Lavate e tagliate a pezzi i pomodori e metteteli in un recipiente insieme all’aglio, alla cipolla e al cetriolo.
Versate i 4 cucchiai di acqua e il pane raffermo a tocchetti. Frullate benissimo il tutto (io uso il Bimby). Filtrate tutto in un colino a maglie fini.

Mettete in frigo fino al momento di servire, perché i Gazpacho va gustato freddo!
A vostro gusto aggiungete crostini di pane.


venerdì 25 agosto 2017

GELATO AL FIOR DI LATTE



Nonostante per me l'Estate e le vacanze non siano finite, ho deciso di essere un pochino più attiva sul blog e così un altro grande "must" di questa stagione a casa mia è stato il gelato al fior di latte,cercato e ricercato da una vita, ad inizio Giugno la " folgorazione": proviamo a farlo nella maniera più elementare e semplice possibile.... con latte, panna, zucchero e un pizzico di estratto di vaniglia, e con l'aiuto della gelatiera del KitchenAid ecco qua che  ho ritrovato il gusto delle mie vacanze da bambina, uno dei gelati che mia madre amava di più e che ho il cruccio di non aver avuto il tempo di farle assaggiare, sono arrivata tardi, vorrei solo che con la sua doppia gelatiera ci provasse almeno mio papà, prima che l'Autunno sui suoi monti si impossessi dei colori e soprattutto delle temperature! 
Una piccola premessa, nella maniera più semplice ovvio che una gelatiera aiuta molto, ma sono certa che questo gelato utilizzando a pause di tre quattro ore un buon frullatore ad immersione tra una passaggio in freezer e l'altro regali comunque ottimi risultati per chi non ha gelatiera o simili.
Spero che la stagione da voi sia ancora come qua da noi, con temperature  più dolci, ma che non impediscono il desiderio di un buon gelato da gustarsi in giardino, sotto il fresco di un albero (io o una magnifica magnolia) o sul terrazzo, dopo un tuffo al mare. Enjoyyyyy! 


GELATO AL FIOR DI LATTE ( dose perfetta per la ciotola della gelatiera KitchenAid) 

500 ml di panna fresca
500 ml di latte intero fresco
300 g di zucchero
2 cucchiaini di estratto puro di vaniglia 

Fondamentale aver messo la ciotola della gelatiera KitchenAid in freezer da almeno 12 ore ( di più è anche meglio) 


In una casseruola capiente portate quasi a bollore il latte, la panna e lo zucchero, mescolando bene. Spegnete il fuoco e portate a temperatura ambiente, aggiungete l'estratto puro di vaniglia e mescolate (io di solito riempio il lavello con acqua fresca, immergo la casseruola e accelero i tempi di raffreddamento).
Versate il composto nella ciotola della gelatiera e azionate a velocità 1, per 25-30 minuti. Riponete il gelato in una vaschetta e fate riposare in freezer almeno un paio d'ore, ma state certi che anche dopo un paio di giorni, la cremosità del gelato non cambierà. 

N.B. Con del purè di fragole o pesche fresche, o un colata di ganache al cioccolato, o affogato in un buon caffè espresso potreste arrivare a toccare il Paradiso con un dito!

BUON GELATO! 


lunedì 21 agosto 2017

POLPETTONE DI TONNO




Premessa: è tutta colpa dell'Estate!
La pigrizia di mettersi a scrivere sul blog, la necessità di spalmarsi su un lettino in riva al mare, il bisogno di relax assoluto, quindi non vogliatemene, ma non è stata colpa mia! 
Ma qualcosa l'ho preparata e cucinata, a cominciare dal Polpettone di Tonno di Chiara, la nostra Kika delle Chicche (ora mi ammazza che le ho storpiato il nome del blog), THE RECIPE-TIONIST  di due mesi fa. Infatti è stato proprio grazie a questo che ho scoperto la ricetta che mi ha dato una svolta agli aperitivi e "porta party" di questa sonnacchiosa, afosa e lunga Estate 2017. Non solo semplice da fare, ma servito freddo è favoloso... ho quadruplicato anche le dosi della ricetta originale perchè ogni volta non ne rimaneva nemmeno una fettina... e comunque non ho risolto nemmeno quadruplicando .... sempre piatti  vuoti mi son rimasti. 
Come da tradizione iniziata a Gennaio, in cui mi sono ripromessa di fare almeno una ricetta dei vari THE RECIPE-TIONIST, ecco qui il mio tributo a Kika, che ci ha messo sempre entusiasmo col mio giochino tra blogger e che ringrazio infinitamente.



POLPETTONE DI TONNO (di Chicche di Kika)

Ingredienti per 4 persone:


500 g di tonno sottolio di ottima qualità
2 uova
80 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
8 cucchiai di pangrattato
8 filetti di acciuga sottolio
2 cucchiai di capperi di Pantelleria sotto sale
scorza grattugiata di 1 1/2 limoni

Mettete i capperi in una tazzina con acqua per eliminare il sale. Nel frattempo frullate il tonno,le acciughe,i capperi , la scorza grattugiata del limone, il pangrattato, il Parmigiano, le uova, fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Con il composto ottenuto formate un polpettone e avvolgetelo in un foglio di carta forno bagnata e strizzata, chiudete le estremità con dello spago da cucina, e poi riavvolgetelo in carta stagnola che chiuderete bene bene, in modo da evitare che entri l'acqua di cottura.
Cuocete in acqua bollente salata per 25 minuti, scolate e fate raffreddare.
A questo punto mettete in frigo anche un giorno o una notte. ne guadagnerà in sapore.
Scartate il polpettone, tagliatelo a fette e adagiatelo su un piatto da portata, liberi poi di accompagnarlo con un pesto di rucola come propone Kika, o una salsa a vostro gusto.


Visto che l'Estate non è ancora finita, GODETEVELA TUTTA!!