mercoledì 17 agosto 2016

THE RECIPE-TIONIST di SETTEMBRE è


Me la sono presa comoda, e ne sono consapevole...sono abbronzatissima, perchè per prendersela comoda bisogna andare al mare quasi tutti i giorni, fare almeno 4-5 bagni al giorno e prendere tanto tanto magnifico sole...e beh oggi si parte per le vacanze, quindi sempre breve nei miei post....e vi terrò informati!
Intanto vi lascio il THE RECIPE-TIONIST del mese di Settembre, vi aspetto con le vostre ricette scelte dal 15 al 30 Settembre e anche alle scelte di Cristiana di Beuf à la mode per i 5 finalisti... GRAZIE come sempre a chi crede ancora in questo gioco tra blogger!


"Sempre emozionante essere scelti da Flavia per il suo gioco, soprattutto quando ti scordi di avere un blog, quando non scrivi da mesi, quando la voglia se n’è completamente andata. Scoprirlo per caso ancora meglio! Vedo una delle ricette preparate da me su facebook in cui Elisa mi ringrazia. Penso: “Che gentile!” Chi mi conosce sa che ho i miei tempi, equivalenti a quelli di un bradipo, quindi prima che vado a leggere sul blog passa ancora qualche giorno. Insomma per farla breve lo scopro così, a mese quasi finito. Per prima cosa ringrazio chi ha deciso di partecipare, perché so quanto sia complicato ogni volta ritagliarsi uno spazio.
In più il mio blog non è organizzato con un indice e così diventa ancora più difficile navigarci: doppio grazie a  chi si è cimentato.

1. Le macine di Elisa, di A Tavola per sei: Grazie a lei ho scoperto di stare nel gioco, è stata la prima a partecipare, ho scordato di metterla nei ringraziamenti… almeno ora voglio lasciarle un posto tutto per lei! Le sue macine sono perfette: molto più belle delle mie, sembrano appena uscite da un sacchetto del Mulino Bianco, ma sicuramente sono più buone. In più la scatola che ha usato è bellissima!
3. Gli arancini al pesce spada di Lidia, di The Spicy note:  La prima ricetta con cui si partecipa all’Mtchallenge non si scorda mai. Ovviamente preparata senza leggere il regolamento e finita fuori concorso, ma da lì in poi scoccò l’amore e non posso ricordare che con piacere questi arancini. Grazie

4. La torta del Dunizet di Maria Antonietta del blog Maria Antonietta e i dolci: e’ un dolce che ho preparato per il Calendario dell’Associazione Italiana Foodblogger. Non è di semplice esecuzione perché ha un procedimento  diverso da quello che ci si aspetta e la prima volta mi venne una “ciofeca”. Decisi di riprovare e andò meglio. E’ un dolce poco conosciuto e sono contenta che la ricetta sia arrivata a qualcun altro.
5. I pancake agli spinaci di Ottolenghi rifatti da Valentina  del blog Chiacchierando stuzzicando: Un post che mi ha fatto tenerezza. Capisco benissimo la sensazione: quando si cambia casa la prima stanza con cui bisogna riprendere familiarità è proprio la cucina. Quasi sempre è il centro della vita di una casa e se ci si sente a disagio diventa tutto più complicato. Il fatto che Valentina abbia avuto voglia di rimettersi ai fornelli è un piccolo segno che spero la porti piano piano  a scoprire la sua nuova vita.
2-6 A pari merito Carla Emilia( di Un'arbanella di basilico) ed  Anisja di La cucina di Anisja. Hanno scelto la stessa ricetta: i pancake ai ceci di Ottolenghi. Una ricetta spaziale, almeno per la sottoscritta, che però non piacque alla famiglia e così le due volte che li ho preparati sono finita a mangiarli tutti io.  Una quantità di cipolle notevole, che si sposa benissimo con tutto il resto."

Un grazie immenso a Cristiana, che nonostante i mille e passa impegni quotidiani ha sempre trovato il tempo per me come amica e per THE RECIPE-TIONIST come blogger.... e ora fuochi d'artificio, come a Ferragosto perchè il nuovo THE RECIPE-TIONISY di SETTEMBRE è:





Come sempre le ricette di Lidia le trovate QUI
le regole del gioco sono QUI

Ricordatevi di pubblicare le vostre ricette scelte dal 15 al 30 Settembre e godetevi ancora le vacanze, magari cucinando qualche ricetta di Lidia...BACIIIIIIIIIIIIIIIII

domenica 26 giugno 2016

PIZZA IN TEGLIA CON CIPOLLE ROSSE DI TROPEA CARAMELLATE, PEPATO FRESCO E BOTTARGA DI TONNO



L'MTChallenge n.58, quello di Antonietta sulla Pizza, ci propone non solo un procedimento e ricetta di pizza, ma di più e dopo quella al piatto, ho desiderato provare anche quella in teglia, anche se io uso ormai sempre la ricetta di Bonci, ho voluto provare, per imparare qualcosa di nuovo, perchè l'impasto che ci regala Antonietta è privo di olio e devo riconoscere che non è assolutamente da meno rispetto a quella che faccio spesso!
L'importante è seguire bene i procedimenti, avere l'umiltà di seguire dei consigli ed imparare quando questi ci vengono regalati con generosità come ha fatto Antonietta.
Vado veloce, perchè tra un paio di ore scappo a Siracusa a vedere nel teatro antico Fedra, e ho i minuti contati!!
Con questa ricetta partecipo all'MTC n.58


PIZZA IN TEGLIA CON CIPOLLE ROSSE DI TROPEA CARAMELLATE, PEPATO FRESCO E BOTTARGA
Ricetta dell'impasto di Antonietta Golino


Maturazione in frigo, lievitazione in teglia
Idratazione 65%
Consistenza:  morbida
diametro stampo 32 cm (io ho usato il mio stampo in ferro 30x40cm)
Ingredienti
450 g di farina Petra 1
290 ml di acqua
12 g di sale
0,35 grammi di lievito di birra secco (per ottenere questa dose guardate QUI)
3 cipolle di Tropea grandi
4-5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
3/4 cucchiai di zucchero semolato
Sale, pepe
250 g di Pepato fresco Siciliano
Bottarga di tonno
















Setacciate la farina insieme al lievito per tre volte e trasferitela in una ciotola.
Formate un buco al centro e versate l’acqua e mescolate con una forchetta, aggiungete il sale ed amalgamate bene tutto, una volta terminato ribaltate sul piano da lavoro (io marmo) ed impastate per 10 minuti, piegando e ripiegando più volte, incorporando aria, senza strapparlo.
Trasferite in una ciotola, coprite con pellicola e lasciate a temperatura ambiente per 1 ora. Trasferite poi in frigo per 8/10 ore, ma volendo anche 15/18  ore (io ho lasciato in frigo circa 20 ore).
Togliete dal frigo e lasciate a temperatura ambiente per 2 ore e comunque fino a quando l’impasto risulti gonfio.
Ribaltate sul piano da lavoro infarinato con farina di semola di grano duro, fate un giro di pieghe del primo tipo, formate la palla e coprite a campana per 20 minuti circa; stendete con le mani, senza schiacciare, ma allargando l’impasto dal centro verso il bordo, infilate le mani sotto il disco di pasta fino a poggiarlo su metà avambracci e traferite in una teglia leggermente oliata(io ho messo due gocce di olio extra vergine di olive e l’ho sparso con un tovagliolo di carta).
Lasciate lievitare altre 2 ore in teglia.

Preriscaldate il forno a  270°C (io ho la funzione Pizza), condite la pizza spargendo bene sulla superficie le cipolle caramellate e il loro olio ed  infornate sul ripiano centrale per 10 minuti(questo è quanto serve nel mio forno, valutate che ogni forno è diverso quindi considerate di cuocere la pizza fino a quando prende un bel colore dorato), tirate fuori la teglia e spargete con il formaggio Pepato fresco grattugiato a grana grossa ed infornate per altri 4 minuti, abbassando il forno a 250°C.


Sfornate la teglia e coprite con un canovaccio per 3-4 minuti.
Servite tagliata a tranci, con Bottarga di tonno grattugiata al momento.

CIPOLLE CARAMELLATE

Sbucciate e tagliate a fette per il lungo le cipolle.
Versate l’olio extra vergine di oliva in una padella capiente con le cipolle e una macinata di pepe e il sale. Fatele stufare fino a quando saranno tenere e aggiungete lo zucchero, mescolate bene e cuocete altri 4-5 minuti. Spegnete e coprite fino al momento di condire la pizza.

martedì 21 giugno 2016

GRANITA DI PESCA -PEACHES GRANITA





               Scroll down for English version
 
Primo giorno ufficiale d'Estate... sono già abbronzata come il caramello; di granite al limone, cioccolato, mandorla, gelsi e altre ne ho già fatte in abbondanza per questa nuova stagione, per non parlare delle brioche col tuppo, ma ora è iniziata ufficialmente anche la stagione delle pesche e non potevo regalarvi la mia versione di questa preparazione tutta Siciliana ed estiva!
Un consiglio: provate a fare un tè freddo e a metterci un paio di cucchiai di questa granita..lo so lo so...mi ringrazierete!!!

BUONA ESTATE A TUTTI VOI!!!



GRANITA DI PESCA

700 ml acqua
200 g + 1 cucchiaio zucchero
500 g di pesche
Succo di mezzo limone

Portate ad ebollizione l’acqua e scioglieteci i 200 grammi di zucchero e fate raffreddare. Nel frattempo lavate e sbucciate le pesche, e tagliatele a pezzetti, mescolatele con 1 cucchiaio di zucchero e il succo di mezzo limone.
Frullate il tutto fino ad ottenere una purea (va bene anche un frullatore ad immersione).
Aggiungete lo sciroppo di zucchero e frullate il tutto, sempre con un frullatore ad immersione per 3-4 minuti. Conservate in un contenitore a chiusura ermetica e ponete in freezer per 5-6 ore. Frullate nuovamente (questo passaggio è importantissimo per far si che da questo momento la granita sia della consistenza giusta e non un blocco di ghiaccio) e rimettete in freezer. La granita è pronta e potrete conservarla fino ad oltre una settimana. SERVITE CON BRIOCHE….e panna se vi piace!!

English version

 
It is Summer and it is Sicilian Granitas season too, on this blog you can find the mulberry, chocolate, almond and lemon granita recipes.... and even Brioche .... usually we eat them for breakfast,...but even for lunch, for tea time and after dinner.... during the hot Summer day it is always Granita time!!

ENJOY YOUR SUMMER!!


PEACHES GRANITA

2 ¾ cups water (700 ml)
1 cup sugar + 1 Tbsp for peaches (200 g + 1 Tbsp)
1 lb peaches (500 g)
½ lemon juice

Melt hot water with sugar  (1 cup), let it cool. Meanwhile peal peaches and cut them into pieces.  Mix the peaches with the tablespoon of sugar  and the lemon juice with a mixer or a blender.  Pour the sugar syrup in the peaches puree and with the hand blender mix for 3-4 minutes.

Cover and put in the freezer 5-6 hour. Mix again with the hand blender(it is important to make this second passage with blender to get the perfect granita) and store in the freezer. The granita is ready and you can keep it even more than one week in the freezer.