mercoledì 25 maggio 2016

CHEESECAKE ALLA VANIGLIA CON SHORTBREAD- VANILLA CHEESECAKE

Presto presto che è già tardi...anzi no, tardissimo!! Non tedierò Fabio e Annalù con un post lungo come una casa, perchè credo stiano già odiando con tutta l'anima l'ultimo giorno della sfida n.57 dell'MTC, poichè praticamente sono sempre tutti in ritardo e arrivano solo nelle ultime 10-12 ore di gara anche oltre 50 ricette, stavolta mi ci metto anche io nel mezzo, ma la colpa non è MIA, ma degli sfidanti, che arrivano sempre tutti di corsa e io per sistemare i link, asterischi e varie perdo ore ore oreeeeeee e quindi mi sono ridotta all'ultimo.... però come vedete ho la "giustificazione". E ne ho due a dire il vero, perchè ho dovuto pubblicare prima un paio di ricette che mi servivano per questo cheesecake, gli shortbread e le fragoleconservate!!

La mia ricetta è un classico, che più classico non si può, ma che ci posso fare un cheesecake così lo si può poi accompagnare a tutto e quindi desideravo averlo in questa sfida!!

Unica nota ho esagerato con la cottura (oltre un'ora e 15 minuti, ma un'ora in totale trovo sia più che sufficiente e nella ricetta ho messo i tempi che seguirò dalla prossima volta!!) ENJOYYYYYYYYYYYY


Con questa ricetta partecipo alla sfida MTC n.57



CHEESECAKE ALLA VANIGLIA

Per la base

400 g di shortbreadcookies sbriciolati finemente
100 g di nocciole tostate e tritate finemente

Per il ripieno

450 g di formaggio Philadelphia a temperatura ambiente
450 g di ricotta
350 g di zucchero
2 cucchiai di maizena
4 uova grandi ( a temperatura ambiente)
2 cucchiaini di estratto puro di vaniglia
Semini di un baccello di vaniglia
400 g di panna acida



Per il topping

250 g di panna fresca
200 g di panna acida

Preriscaldate il forno a 220°C.
Foderate una teglia a cerniera diametro 26 cm, con carta forno sul fondo e sui lati
In un mixer mescolate bene le briciole degli shortbread cookies con le nocciole.
Pressate bene sul fondo e sui bordi, solo per un paio di cm della teglia ed infornate per 5 minuti.
In una ciotola di una planetaria (io KitchenAid) con la frusta lavorate bene il formaggio Philadelphia con la ricotta. In una ciotola a parte mescolate lo zucchero con la maizena e poi aggiungeteli alla crema di formaggio.
Fate lavorare bene fino a che non risulterà ben amalgamato. Aggiungete le uova una alla volta, mescolando bene prima di aggiungerne un altro, versate l’estratto puro di vaniglia, i semini di vaniglia e la panna acida fino a che non sarà ben amalgamato.

Versate il composto sulla base di biscotti e cuocete in forno al centro, i primi 15 minuti a 220°C e poi abbassate la temperatura a 150°C, per altri 45-50 minuti.

Lasciate raffreddare il cheesecake nella teglia e poi copritelo con della pellicola per alimenti e mettete in frigo un paio di ore almeno o fino a quando desidererete servirlo.

Sformate e decorate con il topping, fatto di panna montata soda insieme alla panna acida, e servite con qualche fragola conservata.

Se ben coperta o chiusa in un porta torta può stare in frigo fino a 6-7 giorni.




SHORTBREAD COOKIES




                Scroll down for English version
 
Se penso alla Scozia e a dei biscotti penso subito agli Shortbread, e vedo degli Shortbread  il mio pensiero va inevitabilmente alla Scozia… e anche se ho provato alcune ricette non mi ero mai avvicinata così agli originali come quelli che vedete qui in questo post!
La ricetta proviene da un libro comprato in Canada durantele mie ultime vacanze estive “The Harrow fair cookbook” e vi garantisco che sono una delizia senza fine, ovvio che dovete amare il genere e soprattutto il burro!!


SHORTBREAD COOKIES
250 g di burro a temperatura ambiente (io uso il tipo Bavarese)
125 g di farina di riso
375 g di farina 00
125 g di zucchero fine (tipo Zefiro)

Preriscaldate il forno a 150°C.
Rivestite la leccarda (io ne ho una piccola del microonde 26 cm x 34 cm) del forno con carta forno.
Nella ciotola della planetaria (io KitchenAid) con il gancio K o a “foglia” lavorate il burro. E ne frattempo in un’altra ciotola mescolate le farine con lo zucchero. Lentamente aggiungete gli ingredienti secchi al burro. Lavorate a velocità media (4) fino a che non inizia a formare un composto unico.
Pressate, usando un mattarello, l’impasto ottenuto sulla leccarda formando un rettangolo ben squadrato.

Bucherellate la superficie (ma non bucatela) con i rebbi di una forchetta.
Infornate e cuocete per 45 minuti o fino a che il biscotto non inizia a dorarsi pallidamente. Fate intiepidire solo 5 minuti e tagliateli in rettangoli (io ho usato una spatola di metallo). NON aspettate che gli shortbread si raffreddino completamente per tagliarli perchè diventerebbe difficoltoso.

Quando saranno ben freddi potrete toglierli dalla teglia e conservarli in una scatola di latta o un contenitore Tupperware.


English version
 
I will be fast for this post, just trust me that the following Shortbread recipe is great and it is really Scottish, even if I found the recipe in a book I bought in Canada last Summer, “ The Harrow fair cookbook”.

SHORTBREAD COOKIES

1 cup unsalted butter, softened
½ cup rice flour
½ cup berry sugar
1 ½ cup all purpose flour
Preheat the oven to 300°F. Line a 9- x 14-inch, rimmed baking sheet with parchement paper.
Cream the butter in the bowl of a stand mixer (I use my KitchenAid) fitted with the paddle attachment.
In a medium-sized bowl, combine the rice flour, berry sugar and flour. Slowly add the dry ingredients to the butter. Mix the dough on medium speed untili t begins to come together in a ball.
Press the dough into the prepared baking sheet. Use a rolling pin o distribute the dough evenly, making certain the corners are filled.
Using a table fork, prick up and down the entire surface of the dough, no more than ¼ inch apart.
Bake for about 45 minute or until the cookies begin to turn a pale golden colour. Cool for 5 minutes, then cu tinto rectangles (I used a metal spatula). Do NOT wait until the shortbread has cooled completely  before cutting ot i twill be too difficult to cut.
When the sortbread has completely cooled, remove the cookies from the pan.
Store the shortbred in a airtight container.

lunedì 23 maggio 2016