giovedì 16 novembre 2017

PIZZETTE DA APERITIVO con SFOGLIA INVERTITA




Questa ricetta facilissima e "furba" come pare vada di moda dire oggi la dovevo pubblicare da Luglio, da quando cioè ho organizzato uno dei nostri aperitivi estivi in giardino, ma come ben sapete la pigrizia che mi assale ancora più prepotente che negli altri periodi dell'anno ha avuto il sopravvento e così mi ritrovo a quasi un mese da Natale a mettere un'idea davvero gustosa ma allo stesso tempo pratica, si perchè la sfoglia invertita una volta preparata la potete stendete a 2-3 mm di spessore, arrotolare insieme ad un foglio di carta forno, mettere in un sacchetto per alimenti o avvolgere in pellicola trasparente e tenere in freezer fino a tre mesi. Basterà che la mettiate a scongelare in frigo un giorno prima dell'utilizzo e procedere con la ricetta che più vi aggrada.
Spesso capita quando si va al bar, almeno qui da noi, che per l'aperitivo oltre ad arancinetti, tramezzini, patatine e olive ci aggiungano anche pizzette e non sempre sono le classiche pizzette con impasto da rosticceria, ma le fanno semplici con sfoglia e pomodoro e sono davvero buone.
Ecco considerato cosa ho in programma tra meno di un mese sarà anche meglio che mi metta al lavoro e ne prepari un po' di sorte per il freezer.

PIZZETTE da APERITIVO

1/2 dose di sfoglia invertita
1 lattina da 400 ml di pomodoro a pezzettoni
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
sale
origano
pepe nero macinato fresco


Preriscaldate il forno a 200°C.

Salate e pepate la salsa di pomodoro a pezzettoni e mescolate l'olio.con l'origano.

Srotolate la vostra sfoglia, nel caso l'aveste conservata in freezer o in frigo, e con un taglia biscotti tondo di circa 5 cm di diametro ricavatene tanti dischetti, che poggerete sulla leccarda del forno con carta forno. Su  ogni dischetto di sfoglia mettete un cucchiaino di pomodoro al centro. Infornate per 10-12 minuti circa!!


Servite calde, o anche a temperatura ambiente, scompariranno alla velocità della luce!!

ENJOY YOUR DAY!!!

lunedì 13 novembre 2017

TARTE AL CIOCCOLATO con CARAMELLO SALATO



Credo sia chiaro che mi piace organizzare tè con gli amici, anzi a ben pensarci sto già individuando le date per i prossimi due tè ufficiali di Natale, con tanto di lista ricette e varie.
Con questa passione che mi ha portato ad acquistare decine di tè durante i nostri viaggi non potevo non prendere al volo l'occasione di partecipare con una seconda ricetta al contest di Erica e Lidia. Se la prima volta mi sono portata ad Ovest del mondo, oggi me ne vado ad Est, in Cina per l'esattezza, scegliendo un Black Jasmine Tea acquistato a Pechino in una Tea house dove ho degustato una selezione di tè incredibili.


La scelta di questo tè nero mescolato ed aromatizzato con i fiori di gelsomino è nata dall'abbinamento che ho voluto fare con la tarte al cioccolato e caramello salato di cui segue la ricetta. Questa Tarte è un po' il mio orgoglio, poichè è nata dall'unione della base dei biscotti simil Oreo che faccio spessissimo, il caramello salato di Valentina ( Von Happiness) di profumo di Limoni, e la classica ganache al cioccolato che utilizzo in 4953 preparazioni diverse.


Certo a Pechino il tè non me lo hanno servito con niente da mangiare, ma mi hanno spiegato come andavano bevuti e serviti i vari tè, questo è stato servito dopo 3-4 minuti di infusione senza zucchero, ma è stato poi seguito da un favolosissimo tea fruit dolce dolce, quindi anche se nella mia crostata non ho note fruttate, posso dire che la dolcezza non manca e così eccomi qua a partecipare per la seconda volta al contest di Erica e Lidia 



TARTE AL CIOCCOLATO con CARAMELLO SALATO

Per la base 

250 g di farina 00 
90 g di cacao amaro
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
225 g di burro a temperatura ambiente (morbido)
160 g di zucchero di canna

In una ciotola mescolate lo zucchero di canna con il cacao e il sale; aggiugete il burro e amalgamate bene tutto con l'aiuto di una spatola, fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungete la farina, precedentemente mescolata con il lievito e formate una palla.
Chiudete in pellicola per alimenti e fate riposare un'oretta in frigo.
Preriscaldate il forno a 180°C. 
Spolverate leggermente il piano di lavoro, e stendete con un mattarello l'impasto ad uno spessore di circa 0,5 mm e rivestite lo stampo da crostate (io uso quelli con il fondo amovibile), coprite con un foglio di carta forno e versateci sopra le palline di ceramica o in mancanza con ceci secchi e cuocete per circa 12-14 minuti.


Per il caramello salato (di Profumo di Limoni)


160 g di zucchero semolato
250 g di panna fresca 
50 g di burro salato*
1/4 di cucchiaino di sale fino*, se non avete usato il burro salato

Sale grosso leggermente pestato al mortaio, per decorazione

Mettete lo zucchero, spargendolo in maniera quanto più omogenea possibile, in una padella antiaderente e fatelo sciogliere senza mai toccarlo.
In un pentolino a parte scaldate la panna portandola quasi a bollore.
Quando lo zucchero comincerà a scurire e a diventare liquido, versate la panna a filo (non spaventatevi se si gonfia e schizza un po', è del tutto normale). Iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno ben asciutto fino a quando tutto si sarà sciolto diventando fluido prima e denso dopo, ci vorranno alcuni minuti, abbiate pazienza.

Spegnete il fuoco e mantecate con il burro salato(*o se non lo avete aggiungete il burro con il sale). Versate in un barattolo di vetro e fate raffreddare completamente prima di trasferirlo in frigorifero. Dopo circa 6 ore di riposo in frigorifero il caramello salato è pronto.



Per la Ganache al cioccolato fondente

250 g  di  cioccolato fondente grattugiato
250 g di panna fresca
1 noce di burro

Mettete a scaldare la panna fino quasi a bollore. Versateci il cioccolato grattugiato e il burro e mescolate bene fino a che sarà tutto amalgamato. Fate raffreddare. Nel frattempo fate la tarte.


Fate la tarte

Prendete il guscio al cioccolato e posizionatelo su un' alzatina o un piatto da torta, versateci sopra il caramello salato e rimettete in frigo per un'oretta.
Dopo di che versateci la ganache di cioccolato e rimettete in frigo fino a poco prima di servire e poi decorate con fiocchi di sale grosso.

ENJOY!!


  




venerdì 10 novembre 2017

LA FINTA SFOGLIA di ADRIANO e DANISH SALATE



Come dicevo QUI, ai mie tè non manca mai una "nota" salata e l'ultima volta oltre a dei panini ai 5 cereali ho servito anche dei favolosi Danish con gli spinaci. La cosa bella è che invece della classica sfoglia o di quella invertita ho voluto provare la finta sfoglia di Adriano  e devo dire che è stata una magnifica scoperta!!! 
Richiede solo un riposo di una notte in frigo, ma oltre che velocissima da impastare è veramente rapida da finire, nel senso che richiede solo tre giri di pieghe in tutto.
Anche il sapore non mi ha delusa affatto e c'è chi tra i miei invitati ha detto che anche con qualcosa di dolce si sposerebbe benissimo!
Il mio consiglio, se già non la conoscevate, è di provarci una volta almeno!



FINTA SFOGLIA  (di Adriano Cotinisio)

250 g farina 00
250 g formaggio spalmabile (Philadelphia o similari)
160 g burro morbido
2 pizzichi abbondanti di sale

Setacciate la farina con il sale in una ciotola, unite il formaggio ed il burro a pezzetti e mescolate con l’aiuto di una forchetta o con il taglio di una spatola rigida, fino ad ottenere un insieme di briciole più o meno regolare.


Stendete sul piano di lavoro un foglio di pellicola trasparente per alimenti e versate il composto ottenuto e avvolgete tutto nella pellicola. Compattate la massa e formiate un rettangolo con un lato di una metà più lungo dell’altro, alto un po’ meno di un dito.


Trasferite in frigo fino al giorno successivo.
Sistemate l’impasto sul piano di lavoro infarinata e date un giro semplice (a tre), come per la comune pasta sfoglia. Richiudete nella pellicola e fate riposare in frigo per mezz’ora.


Ripetete l’operazione per  altre due volte, tre giri semplici in tutto. All’inizio l’impasto apparirà granuloso e disomogeneo, ma al terzo giro si uniformerà perfettamente.


Infarinate il piano di lavoro e stendete la sfoglia ad uno spessore di 2-3 mm di spessore.



Aquesto posto è pronta per l’utilizzo oppure avvolgetela in carta forno, in modo che non si appiccichi su se stessa, chiudete il rotolo in pellicola trasparente per alimenti e potete congelare per quando vi servirà.

Pre riscaldate il forno a 210°C.

Per i Danish

Per fare le Danish  tagliate la finta sfoglia in quadrati di 6cm o della grandezza che preferite, ritagliate i bordi come nella foto e ripiegate incrociando sul lato opposto (guardate la foto che fate prima).


Per il ripieno agli spinaci
100 g di spinaci lessati
100 g di formaggio Philadelphia
100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
Sale

Tuorlo d’uovo per  spennellare

Strizzate bene gli spinaci, metteteli in una ciotola con gli altri ingredienti e frullate tutto con un frullatore ad immersione. Assaggiate di sale e mettete il composto ottenuto dentro una sac à poche e riempite i Danish.


Mettete su una teglia con carta forno, spennellate i bordi con il tuorlo d’uovo e cuocete per circa 11-12 minuti.

ENJOYYYYY