giovedì 13 ottobre 2011

RAGÚ




                                                   Scroll down for English version

 A casa nostra c’è solo un ragù ed è quello che fa mio padre, parlo sempre poco della mia mamma e del mio papà, ma solo perché il mio amore per loro è immenso e se ci penso troppo mi viene una nostalgia micidiale, anche adesso che sto scrivendo queste cose, perchè abitiamo lontano….  E mi mancano sempre troppo e lo stare insieme è sempre troppo poco L !!
Mio padre , secondo me è il cuoco più bravo del mondo, è in realtà un autodidatta, ma è diventato così bravo solo per aiutare la mia mamma che lavorava fino a tardi con lui, così quando era ora di pranzo o di cena, si dividevano  i compiti in casa…e a lui è toccato quello di cucinare. Figlio di una donna che in tempo di guerra in una Venezia oscurata , per via dei bombardamenti, riusciva con quel poco che il mercato nero offriva a creare dei gustosi manicaretti, ha imparato cosa vuol dire mangiare bene e l’ha insegnato  anche a me. Mi ha trasmesso  la passione per la cucina, il rispetto per il cibo…e anche tante buone ricette. Ora per me è un piacere quando a volte è lui che chiede a me qualche ricetta…so che è perché mi ha insegnato bene. Anche la mia mamma se si mette è molto brava in cucina, ma non le piace cucinare, dice sempre che se dipendesse da lei moriremmo tutti di fame, ahahahahah!!!

IL RAGÚ DI MIO PAPÁ

800 gr carne macinata di vitello
1 bicchiere di latte
1 cucchiaio di burro
3 cucchiai di olio EVO
1 cipolla tritata
2 carote tritate
2 gambi di sedano tritati
Sale e pepe

Mettete in una pentola l’olio, il burro, le carote, la cipolla e il sedano tritati finemente e il pepe a soffriggere per un 6-7 minuti a fuoco vivace. Aggiungete la carne macinata e fatela rosolare ben, prima di aggiungere la passata di pomodoro ed il latte, mettete il sale e coprite con un coperchio. Fate cuocere per un paio d’ore a fuoco basso, mescolando spesso . Aggiustate di sale.

Io spesso ne preparo di più e una volta freddo lo congelo così da averlo pronto quando mi serve!!!

Domani saprete per cosa l’ho usato ultimamente!!! Baci, Flavia





English version

As you know my parents live far away from me. I don’t talk a lot about them , but just because my love for them is huge and when I think of mum and dad I feel so sad ..because we cannot stay together so often, I miss them too much L .
In my parents house my dad cooked and cooks, because when my parents both worked , mum took care about the house  and dad cooked. His mum was excellent during II World War to cook something special even if Venice was under attack and finding food was quite impossible. She taught  my dad to love good food, to respect it and so Dad taught to me!! Now I’m pride sometimes he calls me to ask for some recipes, that means he was a good “teacher”. Of course in my opinion my dad is the best chef in the world and his ragù (Bolognese, Bologna is where I’m from) is the only one we prepare in my family.

Tomorrow I’m going to post you what I cooked with this ragù!!! Xoxoxoxo, Flavia


MY DAD’S RAGU’

800 g ground veal
2 bottles of tomato sauce Mutti
1 glass of milk
1 tablespoon butter
3 tablespoons of  EVO oil
1 onion, chopped
2 carrots, chopped
2 stalks of celery chopped
Salt and pepper

Put the oil in a pan, butter, carrots, onion and celery finely chopped pepper and fry for 6-7 minutes on high heat. Add the ground meat and brown well before adding the tomato sauce and the milk, put the salt and cover with a lid. Cook for a couple of hours over low heat, stirring often. Season with salt.



































I often prepare it more and freeze it  so have it ready when I need it!




16 commenti:

  1. I bet it's delicious..You're so lucky to speak and write both Italian and English..do you have the same ease in French?

    Your parents sound adorable..That's who you visit in Venice?
    I want to make this:)

    No spices at all?

    RispondiElimina
  2. Naturalmente dovrò provare la versione di tuo padre, ma i freezer delle bolognesi, quanti vasetti di ragù contengono mediamente? Ci si potrebbe fare un'inchiesta....
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  3. E' uno splendido post, traspare tutto l'amore che hai per i tuoi genitori...un grosso bacio!

    Passiamo alla ricetta altrimenti si bagna la tastiera... è molto simile al mio ragù (zona Piacenza!), però uso meno pomodoro, circa la metà e metto le droghe (parola magica... di mia nonna...). E'un mix di spezie che compro in una drogheria del centro, sai quelle piene di scaffali con tanti barattoli e il profumo di spezie miscelato ai detersivi.. e si, vendono pure quelli! Le vendono sfuse, e ne acquisto 100g alla volta, in pratica non so che cosa metto nel sugo... in barba alle norme europee sull'etichettatura! Reg. CE vattelapesca...
    Però ha il sapore di casa, e spero tanto che questa drogheria non chiuda mai!
    baci ele

    RispondiElimina
  4. I love a good bolognese! Next to marinara, it is my favorite. My family is from Naples and Sicily. xo

    RispondiElimina
  5. Flavia, thanks! My grandparents came from Caltinisetta, a little town called Santa Caterina Villamorse? Not sure how to spell it. I would love to see Sicily, it is one of my dreams. I see they did not translate my comment- marinara sauce, not sea! Google translate messes up. xo

    RispondiElimina
  6. How nice, I love your papa's recipe for ragu and I can read it in Italian too, it's great that you're fluent in your background's language! Spanish is very similar and so it makes it easy for me to understand. Come over for dinner at my table I have yummy stuff, lol!
    Have a great weekend pretty lady. FABBY

    RispondiElimina
  7. Le ricette dei papà hanno un gusto particolare...c'è anche il loro amore dentro.

    RispondiElimina
  8. ciao Flavia, che meraviglia i piatti ricchi di ricordi.....è inutile....sono più buoni di altri.
    Io oggi posto lo spezzatino di mia mamma.
    Comunque questo ragù è veramente speciale, anche io ne faccio in abbondanza e lo congelo.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  9. una fetta di pane per la scarpetta, pleaseee!!! Bravissima come sempre Flavia, un po' alla volta sto studiando tutto il tuo blog: grazie a te mi cimenterò nella pasta fillo! baci, Vale*

    RispondiElimina
  10. sei davvero una brava figlia.... e che buono questo ragù del tuo papy ora sono curiosa per sapere che ricetta hai poi fatto!!! baci

    RispondiElimina
  11. Le ricette di famiglia sono quelle che riscaldano il cuore.....questo ragù è favoloso||||baci,Imma

    RispondiElimina
  12. Bbbbbono ... che squisitezza, mi sto per sentire male e ho l'iperslivazione in atto, I <3 ragù!Interessante l'aggiunta del bicchiere di latte, devo proprio provare!Baci e buon we <3 u 2

    RispondiElimina
  13. Siii Ragù!!!Troppo buono!!!Il tuo è invitantissimo!Butto giù la pasta ti aspetto a casa mia!Lolly

    RispondiElimina
  14. Che bella lezione di vita Flavia..il tuo ragù, anzi, quello di papà, scalda il cuore, davvero..ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  15. Quanto amore e quanta tenerezza traspaiono da questo post, Flavia! Travalicano la bontà del ragù e pervadono l'intero blog... <3 <3 <3

    RispondiElimina
  16. Loved your post. Such a nice tribute to your father. Thank you for posting this recipe. I have always wanted to try an authentic ragu!

    RispondiElimina