lunedì 21 marzo 2016

AGNELLO DI PASTA DI MANDORLE

             
                     Scroll down for English version
 
Inizia la settimana Santa, la settimana di Pasqua, e  per il Calendario Nazionale del Cibo Italiano di AIFB, inizia anche la Settimana della cucina della Pasqua.
Iniziano le preparazioni ai riti religiosi, iniziano le vacanze per molti studenti e per chi come me ama cucinare .. inizia una settimana dedicata a preparare dolci da regalare, colombe da far lievitare, pastiere da infornare, menu da organizzare.
Nostra ambasciatrice questa settimana è  Silvia Laconelli, che nel suo post ci racconta tutto quello che riguarda l'argomento in questione.
Per questa Pasqua oltre alla Pastiera per tradizione, ai cudduruna e alle colombe, ho pensato di provare a fare l'agnello di pasta di mandorla, sempre ammirato nelle nostre pasticcerie, ma mai fatto!
La cosa che mi è subito venuta in mente è la simbologia di questo dolcetto di pasta di mandorle che ha tradizioni antiche!
L'agnello Pasquale  simboleggia quello che per il Nuovo Testamento è Gesù Cristo che si è sacrificato per noi, mentre nell'Antico Testamento l'agnello era il simbolo del sacrificio. Ed è per questo che nella pasticceria Siciliana viene "riprodotto" proprio l'agnello durante questi giorni.
Qui da noi lo troverete con uno stendardo e soprattuto colorato, cioè con gli occhi e la bocca definiti, ma a me devo essere onesta piace più così semplice come lo vedete in foto!!
Con questa preparazione partecipo alla Settimana della cucina della Pasqua per il Calendario Nazionale del Cibo Italiano



AGNELLO PASQUALE DI PASTA DI MANDORLE


160-170 g di pasta di mandorle
maizena


1 stampo di gesso a forma di agnello
1 pennello

La pasta di mandorle è facilissima da fare, basta avere un buon mixer con delle mandorle della migliore qualità (io qui ho quelle di Avola), o se vi manca il mixer, basta che vi procuriate una farina di mandorle buona.
Ovvio che serve lo stampo di gesso, ne esistono di varie misure, il mio produce agnelli di circa 150-160 grammi di peso. In Sicilia non è difficile da trovare nei negozi psecializzati in articoli per le pasticcerie e la ristorazione.

Cosa invece importante è spolverare molto bene lo stampo con della maizena perchè una volta inserita la pasta di mandolre è l'unico modo valido per poter poi estrarre la forma.

Il pennello vi servirà per rimuovere dalla superficie i residui della maizena.
A vostro gusto e piacere con dei coloranti alimentari (nero per li occhi e rosso per le labbra, a me questa cosa fa un pochino impressione ) potrete poi decorare il vostro agnello dolce.

English version

This week we start the Holy week, in the Churches, and even in our kitchens.
For the Italian food calendar this week we will write about our Easter  cooking traditions and even if I am going to bake, to cook and so on I have prepared a sicilian typical sweet: the Easter lamb made with almond paste.


EASTER ALMOND PASTE LAMB
 
You just need a "plaster mold", here in Sicily it is easy to buy in Bakeries and restaurants supply stores, and a brush for dusting the corn starch you need to use to avoid that the sticky almond paste attaches to the mold.
If you like (I don't ) you can even paint with food colors (black for eyes and red for mouth).


Enjoy yor week my dears!
 


3 commenti:

  1. Ma è bellissimo, dolcissimo, poetico, quasi un peccato mangiarlo :-)

    RispondiElimina
  2. E' davvero delizioso...in tutti i sensi ;-)

    RispondiElimina
  3. immagino debba essere buonissimo, di certo è pura poesia e dolcezza. grazie per aver partecipato alla settimana del cibo pasquale. Sì

    RispondiElimina