venerdì 25 marzo 2016

GIORNATA NAZIONALE DELLA PASTIERA NAPOLETANA


                          Scroll down for English version of the recipe
 
Venerdì Santo, mancano tre giorni alla Santa Pasqua. Oggi è anche la giornata nazionale della Pasqualina, un giorno in cui sul calendario Nazionale del Cibo Italiano di AIFB, si parla di questo dolce tradizionalmente  Pasquale, ma soprattutto tipicamente Napoletano!
Anche se ormai, è un dolce così buono che in tutta Italia lo si inforna ovunque. 
Francesca Lucisano è l'ambasciatrice di questa giornata e lascio a lei sul sito AIFB la parola sulle origini, sulle leggende, sulla storia di quella che ormai anche a casa mia è tradizione preparare, possibilmnete il giovedì Santo, perchè in realtà va fatta 3 giorni prima di Pasqua, per lasciare amalgamare e maturare bene tutti i sapori, della ricotta, del grano cotto nel latte, dell'acqua ai fiori d'arancio( naturale), della frolla fatta rigorosamente (almeno per me!) con lo strutto dell'Appennino Tosco-Emiliano, dei canditi!
Lasciatemi dire che la Pastiera, è tipicamente Pasquale perchè era un dolce della Primavera, e che i suoi ingredienti nella leggenda  legata al mito della Sirena Partenope che con il suo canto allietava gli abitanti di quella che sarebbe poi divenuta Napoli, per ringraziarla la omaggiarono di:
la farina, forza e ricchezza della campagna
la ricotta, omaggio dei pastori e delle pecore
le uova, simbolo della vita che da sempre si rinnova
il grano tenero, bollitonel latte, a prova dei due regni della natura
l’acqua di fiori d’arancio, perché anche i profumi della terra solevano renderle omaggio
le spezie, in rappresentanza dei popoli più lontani del mondo
ed infine lo zucchero, per esprimere l’ineffabile dolcezza profusa dal suo canto incielo, in terra, ed in tutto l’universo.

Con questa ricetta partecipo al Calendario Nazionale del Cibo Italiano per la Giornata Nazionale della Pastiera Napoletana


PASTIERA NAPOLETANA

Per la crema:
100 gr di latte
500 gr grano precotto
30 gr di burro
Buccia grattugiata di 1 limone
700 gr ricotta fresca (io di pecora)
600 gr zucchero
5 uova intere
2 tuorli
1 bustina di vaniglia (io ¼ cucchiaino di estratto di vaniglia)
1 cucchiaio di fior d’arancio
1 pizzico di cannella
10 gr cedro candito

Per la frolla :
500 gr farina 00
3 uova intere
200 gr zucchero
200 gr strutto

Preparate la frolla  mescolando la farina , le uova, lo zucchero e lo strutto. Fate un impasto senza lavorarlo troppo . Distendete la frolla e rivestite la teglia per la Pastiera.

Preparate la crema : Versate il grano precotto in un tegame aggiungendo il latte , il burro e la buccia grattugiata del limone. Riscaldate il tutto per circa 10 minuti mescolando fino a che diventa crema.
A parte frullate la ricotta con lo zucchero, le uova e i tuorli con la vaniglia, l’acqua di fior d’arancio e la cannella. Lavorate bene il tutto fino a rendere il composto liscio ed omogeneo.
Aggiungete il cedro tagliato a dadini ed unite alla crema di grano .
Riempite la frolla (già stesa nella teglia) e decorate con strisce di frolla.
Infornate in forno preriscaldato a 170° C per un’ora circa o fino a che la Pastiera avrà preso il colore ambrato.
Spegnete il forno e lasciate che la torta si ritiri nella teglia. Cospargete di zucchero e velo e servite almeno due giorni dopo.
English version
 
For these recipe read HERE, I make it every year during Easter because it is one of my best tradition in this season!!

1 commento: