mercoledì 27 ottobre 2010

PAN CARRE'...e il TAGLIAFETTE PERFETTE (grazie Vale e Giorgio)


Oggi c'è il sole...e probabilmente a parte un po' di polenta e un po' di salsiccia..non andrò oltre, ma vi metto il mio primo pan carrè  seguendo la ricetta delle mitiche Sorelle Simili, che ho avuto la fortuna di vedere all'opera.
Questo pancarrè ha dei motivi ben precisi di esistere, si perchè noi ne consumiamo parecchio, tra il toast per sostituire un pranzo, tra qualche tartina veloce per visite improvvise che accompagnano un aperitivino estemporaneo, tra la fetta di pane tostata con un velo di miele a colazione.... e anche per quelle rare volte in cui si ha voglia di uno stuzzichino dolce con una passatina di confettura sopra a merenda!!
Una cara amica di Cucina Italiana , Valeria ha un marito che ormai noi chiamiamo "il mitico"..per tanti motivi...primo: cucina divinamente (quest'anno al raduno di CI ci ha deliziati con una Jota triestina favolosissima), secondo è di quei mariti che amano passare fuori i weekend in cerca di posti, cibi e vini, terzo : è un amante delle caccavelle e attrezzi da cucina (se vedeste la loro cucina morireste di invidia), quarto: è ordinatissimo (non per altro lo si chiama affettuosamente Furio) e quinto: è  la reincarnazione di Archimede Pitagorico (se Vale legge....voglio il pressapolpo per il carpaccio..aggiungi alle prenotazioni..grazie!!!)...come devo avervi già detto ( vedi il post sui cuori di ciauscolo) quando ci si incontra avviene un vero e proprio scambio di merci, ingredienti, cibi e caccavelle....insomma siamo dei pusher allo stato puro...ma pusher di felicità. A questo "reato" ovviamente non sono immuni neanche Valeria e il mitico Giorgio..e questa volta ci ha fornito il suo "Tagliafette Perfette" ( che io continuo chiamare "affettafetta perfette).... e così miei cari sono una delle prime persone al mondo ad avere questa caccavella creata dal mitico con le sue mani d'artista...e ho preteso che fosse firmato (e non solo da questo dovreste capire quanto sono rompisfere allo stato puro!!!!)


 ..avrei voluto farvi vedere come ci pavoneggiavamo noi pochi che ci eravamo prenotati il nostro tagliafette perfette.... e poi avevo fatto una testa grande come una casa a tutti qui, tant'è che tornati a casa dal raduno tutti per prima cosa mi chiedevano "hai preso il Tagliafette perfette???".... e così durante la sosta a Roma  la scusa ufficiale per DOVERE ASSOLUTAMENTE passare da Peroni (sempre con gli occhiali da sole da star hollywoodiana..per non farmi riconoscere e con il bodyguard -maritozzo-, non per la star..per la carta di credito..e come direbbe Fabio il "bodycard"!!!!!) è stata che a quel punto ci serviva lo stampo con coperchio  per fare il pan carrè!


....e così lunedì causa la pioggia insistente...mi sono data alla panificazione.... non abbiamo saputo resistere e così lo abbiamo assaggiato quasi subito...molto buono, l'unica cosa la crosta..un po' troppo croccante..così oggi riprovo , mettendo un contenitore di acqua nel forno per creare umidità, anche se devo dire che conservato in un sacchetto in frigo già "è più pan carrè".... ho anche congelato qualche fetta per vedere come rende dopo...e il risultato è stato molto soddisfacente.

Quindi molto contenta (e anche il maritozzo nel vedere che le due caccavelle nuove verranno usate spesso!!!)...tra un po' proverò a fare il pan carrè con il mio Margherio (Lievito Madre)..ma questa è un'altra storia.

PAN CARRE'  (da "Pane e roba dolce"  Sorelle Simili)




750 gr farina 00
  30 gr lievito di birra
  30 gr burro o strutto (io ho usato lo strutto, avendo la fortuna di avere quello buono)
  15 gr sale
380 gr di acqua
    1 cucchiaino di zucchero
    1 cucchiaino di malto

uno stampo a cassetta quadrato con coperchio di cm 35x10


In una ciotola versate quasi tutta l'acqua, sciogliete il lievito di birra, unite un pugno o due di farina poi unite lo zucchero, il sale , il malto, il burro e battete poi unite il resto della farina e dell'acqua fino ad avere un impasto morbido , ma non appiccicoso. Rovescaite sul tavolo, lavorate battendo qualche minuto, poi fate un filone



, piegatelo a metà e avvicinate le due parti e attorcigliatele fra loro formando una treccia semplice


(un torcione), che metterete nello stampo leggermente imburrato, schiacciate la pasta per pareggiarla ed inserite il coperchio, ma non lo chiudete completamente, lasciatelo aperto di 1 cm e fate lievitare per circa un'ora.




Chiudete completamente il coperchio e cuocete a 220° -200° per 50 minuti circa.
Quando esce dal forno , toglete il pan carrè dallo stampo e sistematelo sulla rete del forno in piedi.





Buone fette perfette a tutti


AGGIORNAMENTO:

Allora ho rifatto il pancarrè e volevo aggiungere che ho risolto il problema iniziale della crosta molto croccante:

dei 380 gr di acqua , ne ho usati solo 250 + 130 di latte.

L'acqua per sciogliere il lievito l'ho messa tiepida..e appena sfornato ho messo il pan carrè in un panno di cotone grosso e in un sacchetto  di cellophane per alimenti per circa un 'ora, dopodichè ho tolto il sacchetto e lasciato solo nel panno...ed è morbidissimo!!!Baci

19 commenti:

  1. volgio quel pancarrè così soffice e voglio questo splendido “aggeggio".. un bacio

    RispondiElimina
  2. Ah! Che bello hai il tagliafette perfette!!!
    Anche io!! ;))
    Ma che bello il tuo pancarré!
    io uso un'altra ricetta, poi se vuoi te la mando!!
    Un bacione e bravissima!

    RispondiElimina
  3. Carissima, ho appena saputo LA notizia.... tu pure blogghi (voce del verbo bloggare...) e ti faccio mille complimenti ! ti ammiro molto e ti abbraccio
    Maria Chiara da Trieste

    RispondiElimina
  4. Ciao ely, e grazie per essere passata da me.
    Il tuo pancarrè è davvero favoloso, e non parliamo del tagliafette che mi sognerò stanotte, lo devo avere :)
    ottimi anche i raviolini qui sotto, che delizia le tue ricette, da oggi ti segui anch'io!!!
    Per quanto riguarda la polvere di funghi puoi fare benissimo come mi hai detto, funghi porcini tritati finissimamente!
    A presto ciao ciao
    :)

    RispondiElimina
  5. e quindi dovrei andare da Peroni a prendere sto coso? ma costa tanto? No perchè io son una povera studentessa..

    RispondiElimina
  6. Una caccavella che però è preziossima, uao ad avercela :-) Bello anche il pancarré, ciao ciao

    RispondiElimina
  7. eheheheheh...
    @ FAbiana..brava come sei...puoi eseguire!!!su su ..al lavoro!!
    @ Pat...anche tu al lavoro..manda la ricetta tua!!Ne hai una anche con LM?
    @ Maria Chiaraaaaa....ma tu??? Brava come sei....anche tu dovresti bloggare!!!Grazie per essere passata!!!
    @ Meggy, grazie per la dritta dei funghi....e Archimede Pitagorico non è molto lontano da te..almeno se paragoniamo le distanze da dove sono io :-D ...davvero le fette sono perfette!!!
    @ Cleare...ma beata te che stai a Roma e lì c'è Peroni, comunque lo stampo da 20x10 costa 20 euro..ma quello da 30 solo 4 euro in più...poi perchè non ti fai fare la PeroniCard? hai lo sconto per un anno!!!!

    RispondiElimina
  8. Questo pancarré è da urlo tanto è bello, bravissima Flavia!

    E il mitico tagliafette perfette ce l'ho anch'io! :-D
    E' un oggetto molto esclusivo di design, non si trova in vendita e al momento ne esistono solo una ventina di esemplari al mondo... :-D

    RispondiElimina
  9. bread looks so soft n delicious ...love ur detailed presentation ...
    Satya
    http://www.superyummyrecipes.com

    RispondiElimina
  10. loved the braided bread. New to your blog. U have a lovely space

    RispondiElimina
  11. Noooooooooooooooooooo io non ce l'hoooooo!!!! Non l'ho prenotato...non faccio quasi mai il pan carrè..ma dopo queste foto e questa ricetta.....invidiaaa. LO RIVOGLIO! E c'è pure la targhetta! Non posso crederci! Giorgio è un vero mito. Grazie Fla e un bacione.

    RispondiElimina
  12. @ Dency...magari Giorgio ...amplia l'ufficio vendite!!!
    @ Mapie..grazie per le dritte ;-D ...
    @ Sabry..non ci credo...non l'avevi ordinato????...noooooooo...vabbè , ma tanto sai a chi chiedere!!!
    @ Satya and Veena, thank you so much..... even your blogs are very nice, hope google translator is quite good!! xoxoxoxoxoxo

    RispondiElimina
  13. Flavia!!! Che pubblicità mi (ci) hai fatto!!! Un grazie 1000 anche da parte di Giorgio (alias Archimede, alias Furio)!!!
    A chi ne volesse uno di tagliafette(ne abbiamo solo altri 5 disponibili) ci si può mettere d'accordo (noi siamo di Treviso).
    Baci,
    Valeria (e Giorgio)
    PS. il pressapolpo è in 'gestazione'! Prossimamente su questi schermi!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao EliFla! Piacere io sono Giulia e capito qui attraverso un tuo commento di un altro blog. Credo mamma inpentola ma sono discretamente rincretinita quindi potrei sbagliarmi. Volevo farti i miei più sinceri complimenti e dirti che il tuo spazio è davvero piacevole da leggere.
    Tutto qui.
    Ancora complimenti
    un bacio !

    RispondiElimina
  15. Fico il tagliere!!! Brava Valeria
    Ottimo pane Flavia
    Un abbraccio Ale

    RispondiElimina
  16. @ Valeriaaaaaaaaaa...... ma grazie a voi per la caccavella original!!
    @Giulia....non riesco ad entrare nel tuo blog... :(
    @ Alessà.... il pecorino che mi hai regalato ...troppo buono...meno male che memore di quel pomeriggio a Roma, sono tornata da Roscioli (presa focaccia) e anche altro pecorino!!!Grazie

    RispondiElimina
  17. MMM...la peroni card...mi hai messo una pulce nell'orecchio!
    vado a vedere il negozio più vicino che posso trovare, quella "caccavella" è davvero carina:D
    Brava!

    RispondiElimina
  18. Grazie Cranberry.... da Peroni di stampi per pane in cassetta ne trovi un bel po'...come consiglio non prendere quelli antiaderenti, ricordo che una persona sul forum disse che le si erano staccati pezzetti di materiale, mentre con quello come il mio...viene benissimo!!!!Ciao

    RispondiElimina
  19. Mi spiace! Non so perchè ma il mio blog è http://www.gikitchen.net o http://www.gikitchen.wordpress.com
    Un bacio ! a presto

    RispondiElimina