lunedì 9 aprile 2018

RISOTTO ALLA PARMIGIANA di Gualtiero Marchesi ( e di Vale poi)



Lo avevo già scritto QUI che ero andata a spulciarmi il blog di Valentina, la nostra THE RECIPE-TIONIST  di questo mese, ma non vi avevo svelato per quale ricetta mi serviva il burro acido e siccome sono fondamentalmente buona (anche se non si vede ahahahahah) non ho voluto tenervi troppo sulle spine!
Mio marito è un amante del riso e dei risotti, e volendo di questi ultimi lo sarei anche io, ma non so perchè quando mi chiede un semplice riso con burro o con olio io mi "disturbo", cioè non riesco proprio ad accettare che lui voglia un riso bollito così!!! Era ed è per me il piatto di quando si sta veramente male e si è malati, più della pastina in brodo, perciò non so, ma io mi sento contrariata quando mi chiede un piatto così per cena. Perciò ho voluto fargli una sorpresa con un riso riso, burro e Parmigiano aahahahahaahaahah!!!

Con questa ricetta vi ricordo che Valentina sarà nostra MINIERA DI RICETTE THE RECIPE-TIONIST ancora per pochi giorni (fino al 15 Aprile), approfittatetene per avere la buona scusa di prelevare una sua ricetta, perchè non sbagliereste un colpo!!



RISOTTO ALLA PARMIGIANA di G. Marchesi (presa da Profumo di Limoni)

350 grammi di Riso Carnaroli
60 grammi di Burro
30 grammi di burro acido 
30 di burro salato 
100 grammi di Parmigiano Reggiano 24 mesi




Portate il brodo ad ebollizione ed intanto In una casseruola fate fondere 10 g di burro e fate tostare il riso per un minuto. Bagnate con il brodo che andrà versato gradatamente fino a portare il riso a cottura.
Dopo dieci minuti unite il restante burro e la metà del formaggio. A fine cottura spegnete la fiamma e mantecate con il burro acido e il restante formaggio.
Servite subito!



   Enjoy!




2 commenti:

  1. Io amo questo risotto, al punto tale che, quando anche io sto poco bene, di umore e di pancia, me lo preparo con gusto. Adoro il sapore che esplode in bocca con l'unione del Parmigiano e di quel beurre blanc meraviglioso. Dovresti provarlo anche sul pesce, appena sfornato e sfilettato ancora tiepido, una nocina di burro acido che si scioglie col calore delle carni.... sentirai che roba. Altro che ospedale, anche Paul Baker gradirà. Mannaggia che sei fuori gara cmq, ma mi fa troppo piacere che abbia rifatto anche tu una ricetta dal mio blog. Sono ubriaca da tanta partecipazione :D grazie Flavia, per me significa tanto e tu lo sai!

    RispondiElimina
  2. Da risottara vuoi che non abbia già provato e fatto anche il burro acido una vera leccornia per chi ama il riso come me. Prendo nota forsa in qualcosa è diverso. Buona settimana.

    RispondiElimina