domenica 27 maggio 2012

GOLOSI ANCHE SENZA GLUTINE: POMODORI VERDI FRITTI- OFFFICIAL CELIAC DISEASE DAY

  

                                             Scroll down for English version

Oggi è la giornata ufficiale della Celiachia, questa sconosciuta!!!! Sconosciuta per tutti quelli che non hanno un celiaco in famiglia, ma ormai direi che è impossibile non avere un amico o un conoscente con questa malattia, perché è una malattia e non una moda come tanti ritengono. Una malattia che provoca danni all’organismo , gravi, gravissimi.
Oggi con un gruppo di fooodblogger abbiamo deciso di approfittarne e di postare o riproporre una ricetta glutenfree con un prontuario per le cose da EVITARE o no se invitiamo un amico celiaco a casa.

Ecco il nostro testo comune e tutti i link di chi oggi si è unito a noi
Oggi è la giornata dedicata alla celiachia, per questo io e un folto gruppo di blogger abbiamo deciso di contribuire dandovi un piccolo vademecum su come comportarsi con un celiaco a cena... Premesso che la celiachia è una malattia e non un capriccio, l’unica cura possibile, ad oggi, è l’astensione dai cibi glutinosi! Dico ciò perché si capisca bene che chi è celiaco è COSTRETTO a mangiare senza glutine e non gli fa piacere, perché è molto dannoso per il suo organismo. Quindi ci sono cibi IN (permessi) e cibi OUT (vietati). La cosa più semplice da fare è preparare un menù che possa andare bene per tutti, così non vi stresserete a preparare più pietanze, con risultati, il più delle volte deludenti. Per preparare cibi che possano mangiare tutti, quindi anche i celiaci, bisogna sapere quali sono i cibi consentiti e quelli vietati. Di seguito vi metto un elenco preso da CArdamomo & co . che ritengo enormemente utile per tutti .Anche se l'elenco può sembrare lungo c'è un modo abbastanza semplice per capire se un cibo è senza glutine. Basta leggere attentamente le etichette! Adesso poi la normativa prevede che sia scritto a chiare lettere e, nei prodotti esteri, è sempre specificato se può contenere tracce di glutine. Infine, se un prodotto porta la spiga sbarrata sulla sua confezione è
certificato dall’AIC ed è garantito per i celiaci.


I cibi PERMESSI sono:

CEREALI:
-riso (di tutte le varietà) e tutti i suoi derivati (la sua farina, la crema, i fiocchi)
-mais e tutti i derivati (farina, polenta)
-miglio, quinoa, grano saraceno, tapioca, sorgo, teff e tutti i loro derivati
-soia e tutti i suoi derivati (anche se è un legume)
- la fecola di patate (quindi le patate, anche se non sono un cereale e come tutti i tuberi sono consentiti)

LEGUMI:
-tutti: fagioli di tutti i colori, fave, soia di tutti i colori, lenticchie di tutti i colori, piselli, ceci in qualsiasi forma cioè anche sotto forma di farine

CARNE:
tutta

PESCI:
tutti

LATTICINI:
-latte vaccino, caprino, di soia, di riso
-burro, panna e panna acida
-latte condensato
-latte di cocco
-tofu

FRUTTA E VERDURA:
-tutta quella fresca e surgelata se non infarinata o panata
-frutta secca a guscio

BEVANDE:
-acqua (anche soda e tonica)
-Tè e caffè
-succhi di frutta
-alcolici e superalcolici puri

ALIMENTI SPALMABILI E CONDIMENTI
-Nutella
-Miele, sciroppo di acero e melassa
-burro d’arachidi
-confetture e marmellate
-aceto (anche balsamico, ma non le creme)

CIBI OUT

VIETATI

CEREALI
:
-grano
-kamut
-avena
-orzo
-segale
-triticale
-malto di questi cereali

LEGUMI:
-anche se i legumi non contengono di per sé glutine, tuttavia se sono prodotti in stabilimenti dove sono prodotti cereali con glutine non possono essere usati per i celiaci.
-legumi in scatola, se non espressamente consentiti

LATTICINI:
-latte di malto, di avena e quelli aromatizzati
-formaggi spalmabili, se non espressamente consentiti
-crema pasticcera
-dessert a base di latte e alcuni yogurt

CONDIMENTI
-salse pronte (maionese, salsa rosa, ecc. se non espressamente consentite)
-salsa di soia (soltanto una è permessa è il Tamari e io la trovo da Naturasì)
A rischio!
Però in questo elenco sommario, mancano una serie infinita di prodotti che non posso elencare perché vanno per marca. Ad esempio il cioccolato di per sé andrebbe bene, ma alcune marche non sono consentite. Uguale cosa per alcune salse pronte, alcuni yogurt, alcuni gelati, alcune patatine, alcuni salumi, ecc. ecc., ma anche le stesse farine prive di glutine se prodotte in stabilimenti dove c’è contaminazione, diventano proibite e così via… Insomma l’elenco è infinito.
Come fare a sapere allora se un alimento è consentito?
Un modo abbastanza semplice c’è! Basta leggere attentamente le etichette! Adesso poi la normativa prevede che deve essere scritto a chiare lettere e infatti nei prodotti esteri è sempre specificato se può contenere tracce di glutine. Infine, se un prodotto porta la spiga sbarrata sulla sua confezione è certificato dall’AIC ed è garantito per i celiaci.




REGOLE PER EVITARE CONTAMINAZIONI in casa

1.Lavare mani, superfici, utensili sporchi di farina, possibilmente in lavastoviglie e accuratamente;
2.Usare la carta forno per le teglie e tutti quegli utensili (come piastre) dove hanno cotto cibi col glutine;
3.Se volete cucinare la pasta per un celiaco, l’acqua deve essere pulita, il cucchiaio con il quale mescolate la pasta senza glutine a parte, il sale nuovo o comunque non quello contaminato dal cucchiaio “sporco” di acqua della pasta col glutine;
4.Evitare di infarinare i cibi, anche quelli degli altri, così eviterete grande fonti di stress; se proprio dovete non mettete nella stessa padella o teglia le due preparazioni;
5.se usate una griglia e avete della carne impanata, grigliate prima quella del celiaco (senza panatura) e poi tutto il resto;
6.non addensare salse, ecc. con farina. Usate la fecola per tutti e sarà più semplice!
7.non appoggiate il cibo su cibi col glutine o dove sia stato cibo col glutine. Ad esempio il pane del celiaco non mettetelo insieme a quello col glutine o nello stesso contenitore anche senza che l’altro sia presente;
8.anche per l’olio di frittura valgono le stesse regole, prima friggete il cibo senza glutine e poi tutto il resto; in ogni caso non utilizzate quello già usato in precedenza contaminato!
9.Se avete dei dubbi sulla composizione dei cibi… non usateli!




4 pomodori verdi di dimensioni medie
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di pepe
1 cucchiaio di aneto
1 tazza (150 gr circa) di farina di mais (cornmeal) IO HO USATOFARINA FIORETTO
strutto per friggere(ma se non avete quello buono e genuino usate olio di semi di mais)
Mischiare la farina di mais con i condimenti, impanare le fette di pomodoro in tutti i lati e friggere fino a farli diventare dorato scuro.
C'è anche chi li fa passare prima per l'uovo sbattuto, ma sembrerebbe che questa è la versione antica e originale, che nasce come piatto povero, per recuperare i pomodori non maturi caduti nelle piantagioni.

Ecco chi è con noi oggi
Cardamomo & co. - Torta al cacao leggerissima
Tata Nora -Riso, bisi e prosciutto cotto
Profumi & Sapori - Parfait alle mandorle
Olio e Aceto - semifreddo alla coppa del nonno, con cioccolato e granella di mandorla
Glu-Free-Torta alle pere
Pasticci di Totta -biscotti con lemon curd
La valigia sul letto-pollo in crosta di pinoli con salsa allo zafferano
Murzillo Saporito- Calici di yogurt variegati al gelso
Se cucino....sorrido-capresi all'olio EVO
SexAndTheKitchen-menù gluten free
Spatasci & Sghimbesci-torta di pesche (dolci)
cucchiaio e pentolone -risotto con riduzione al lambrusco e sfoglie di salame
la cucina di mamma -gelato e biscotti ai fiori di sambuco
In Gloria's kitchen-cupcakes alla ciliegia -
Senza Glutine per tutti i gust- Focaccine salate alle ciliegie e rosmarino
La Ginestra e il mare-Victoria sponge con crema di fragole
Un cuore di farina senza glutine- Minestra di riso Asparagi
Cuocicucidici -pomodori verdi fritti
Aroma di limone- pancakes di zucchine e crumble di fragole
Sosidolcesalato-Arachidi interrate
Il Gamberetto - Crumble di ciliegie
La Gaia Celiaca: Soffio di Amaretto 
Assaggi di viaggio - Pancakes con farina di mais
Fornelli Profumati -Scaloppine gorgonzola e speck
Un po' di briciole in cucinaSfere di Ciocco-Cola
Sapori gluten free-Torta Kinder pinguì rivisitata
Spuntini senza glutine-Risotto con indivia e patate




English version

Today is the official day of Celiac Disease, this stranger!! Unknown to all those who do not have a celiac in the family, but now I would say that it is impossible not to have a friend or acquaintance with this disease, because it is a disease and not a fad as many believe. A disease that causes damage to the body, serious, very serious.
Today a group of fooodbloggers and me  decided post or reproduce a glutenfree recipe with a checklist for things to AVOID if you invite a celiac friend .



FRIED GREEN TOMATOES allowed food 

4 medium-size green tomatoes
1 teaspoon salt
1 / 2 teaspoon pepper
1 tablespoon dill
1 cup (150 gr) corn flour (Cornmeal)
Crisco to fry

Mix the corn flour with seasonings, breading the tomato slices on all sides and fry until they become golden brown.There are also people who make them pass before in beaten eggs, but it would appear that this is the oldest and the original version, which began as a humble dish, to retrieve the fallen unripe tomatoes plantations.

ALLOWED FOOD

CEREAL:
-Rice (all varieties) and all its derivatives (his flour, cream, flakes)
Corn-and all derivatives (flour, polenta)
-Millet, quinoa, buckwheat, tapioca, sorghum, teff and all their derivatives
Soy-and all its derivatives (although it is a legume)
- Potato starch (potatoes then, although I'm not a cereal and as all the tubers are allowed)
VEGETABLES:
-All: beans of all colors, beans, soya beans of all colors, all colors of lentils, peas, chickpeas in any form that is also in the form of flour
MEAT:
all
FISH:
all
DAIRY:
-Cow, goat, soy, rice
-Butter, cream and sour cream
-Condensed milk
-Coconut milk
-Tofu
FRUIT AND VEGETABLES:
-All that fresh and frozen if not floured or breaded
-Dried fruit and nuts
DRINKS:
-Water (soda and tonic)
Tea and coffee-
-Fruit juices
-Pure alcohol and spirits
FOOD DRESSINGS AND spreads
Nutella-
-Honey, maple syrup and molasses
-Peanut butter
-Jams and marmalades
-Vinegar (balsamic too, but not creams)
 


NOT ALLOWED FOODS

CEREAL:
wheat-
-kamut
oat-
-barley
rye-
triticale-
these cereal-malt
VEGETABLES:
-even if the pulses do not contain gluten , however, if they are produced in factories where products are cereals with gluten they cannot be used for celiacs.
-canned vegetables, unless expressly permitted
DAIRY:
malted-milk, oats and flavored ones
-cheese spreads, unless expressly permitted
-custard
-based desserts, milk and some yogurt
DRESSINGS
-prepared sauces (mayonnaise, cocktail sauce, etc.. unless expressly permitted)
-Soy sauce (unless expressly permitted)
There are a lot of other not permitted foods , this depends on the producers!!

9 commenti:

  1. Ma sai che non li ho mai fatti? Devo rimediare... un baciuzzo...

    RispondiElimina
  2. Non li ho mai assaggiati, dovrò rimediare :)

    RispondiElimina
  3. ch bontà... e chissà il profumino che inebriava nella tua cucina!!!
    Una ricetta molto golosa per un'iniziativa moolto importante.
    buona domenica
    terry

    RispondiElimina
  4. Enno'! Ora voglio anche la fermata del treno di
    Whistle Stop! Ecco ho detto la mia cavolata quotidiana!:-)
    Ora non mi resta che provarli con la farina di mais che è pure mooooolto più croccante!
    Brava Flavia!
    Nora

    RispondiElimina
  5. Buoni veramente!!
    Questo problema é serissimo e come tale va trattato.
    E' una iniziativa bellissima.. Complimenti.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  6. non sapevo della giornata della celiachia, forse perchè, al momento, non ho quei problemi, i tuoi pomodori fritti devono essere molto gustosi, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. che iniziativa onorevole :) come tutte le cose, finche' non il problema non ci colpisce direttamente non ce ne riguardiamo :(
    ma ora ne so qualcosa di piu'!
    e poi.. qst pomodori verdi fritti.. che mi ricordano tanto uno tra i miei film preferiti ;)

    RispondiElimina
  8. What a great idea! Such a wonderful collection of gluten free dishes...and I love your fried green tomatoes :) Hope you're had a wonderful week so far :)

    RispondiElimina