mercoledì 17 febbraio 2016

LA ZUPPA INGLESE


        
              Scroll down for English version
Sulle origini della Zuppa Inglese, inteso come meraviglioso dolce al cucchiaio, ne ho lette di ogni e potrebbero anche essere tutte vere, ma riuscire veramente a capire quale sia quella reale mi pare impossibile, se ci si fa un giro su Wikipedia …beh…. Sono tutte interessanti. L’unica cosa di cui credo di esser certa è che si tratti di un dolce tutto Italiano; cosa c’entrino gli Inglesi non ne ho proprio idea, potrebbe starci  che si tratti di una “rivisitazione “ del loro Trifle di crema e gelatina di frutta, che qualcuno a memoria e al ritorno dalle terre Anglosassoni lo abbia raccontato e qualcun altro abbia cercato di rifarlo… oppure che ad un pranzo importante a Napoli in onore dell’ammiraglio Nelson, mentre il dolce ufficiale veniva rovinosamente rovesciato sul pavimento e che all’impronta il pasticcere di corte ne abbia inventato un altro rimettendo insieme avanzi di Pan di Spagna inzuppato nel liquore e crema e che porgendolo al cameriere abbia detto “ porta la zuppa all’Inglese” … o che sia nato in Toscana perché la cuoca di una famiglia inglese non volendo buttar via gli avanzi di biscotti secchi li abbia accompagnati a strati di crema e budino al cioccolato…sembrano tutte leggende, ma anche plausibili…; io è un dolce che ho sempre visto e continuo a vedere nei ristoranti e nelle trattorie della mia Emilia Romagna, pensavo fosse semplicemente un dolce “contadino”, che faceva colore e sapore…. e allora??? Che si fa?? Non lo so, vi rimando all’articolo pubblicato su Aifb dall’ambasciatrice Rita Mezzini, per la Giornata Nazionale della Zuppa Inglese per il calendario Nazionale del Cibo Italiano,  io vi presento la mia Zuppa Inglese in versione zuccotto e mini!
Con questa ricetta contribuisco al Calendario Nazionale del Cibo Italiano.


ZUPPA INGLESE

Per la crema
40 g di farina
500 ml di latte fresco intero
100 g di zucchero
Scorza di mezzo limone intera
4 tuorli
(per la crema al cioccolato aggiungere 75 g di cioccolato fondente)
1 pizzico di sale

Per la zuppa Inglese
Alchermes

Scaldate il latte in un pentolino con la scorza di limone  e nel frattempo in una ciotola mescolate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina e mescolate bene il tutto con un pizzico di sale. Quando il latte sarà ben caldo, vicino all’ebollizione cominciate a versarlo sul composto, mescolando molto bene. Filtrate il tutto con un colino nuovamente nel pentolino del latte e portate sul fuoco e mescolate e portatela a bollore, fate cuocere mescolando ancora un minuto, spegnete e prelevate una piccola parte di crema, mentre in quella che lascerete nel pentolino aggiungete il cioccolato e fate sciogliere, mescolate e coprite le due creme con pellicola alimentare.
Rivestite uno stampo o più stampini da zuccotto, a semisfera, con della pellicola per alimenti. Tagliate il Pan di Spagna a fettine sottili e spennellatele di Alchermes e rivestite l’interno dello stampo. Riempite per metà di crema al cioccolato, al centro inserite la crema gialla e completate con la crema al cioccolato. 


Coprite bene con pellicola trasparente e riponete in frigo fino al momento di servire.
Sformate su un piatto da torta o un’alzatina decorate con ciuffetti di panna e servite!!!
 

 English version


Don’t ask me why an Italian typical dessert is called “English sopu”, well probably the  word soup is because in Italian translation the word is : ZUPPA and the sponge cake is “inzuppata” (that means wet in a liquid) with liquor.. and probably as this dessert is usually served in layers of two different cream (yellow and chocolate) the origini s from an English Trifle, but nothing is sure. In Bologna region (Emilia Romagna) it is a typical after dinner dessert and I thought it was just a traditional homemade cake!
The most important thing anyway is that it si delicious …today for the Italian food Calendar it is “Zuppa Inglese” National Day and here I am to “toast” this Italian typical recipe!




ZUPPA INGLESE (trad. ENGLISH SOUP)

For the  cream
1 ½ oz  all purpose flour
2 cups  whole milk
½ cup  of sugar
Rind of half a lemon
4 egg yolks
(For the chocolate cream to add 3 ½ oz of dark chocolate)
1 pinch of salt

For the cake

Alchermes Liquor
Sponge cake

Heat the milk in a saucepan with the lemon rind and in the meantime in a bowl mix the egg yolks with the sugar, add the flour and mix well with a pinch of salt. When the milk is hot, begin to pour into the  eggs mixture, stirring well. Strain the cream through a sieve back into the saucepan of milk, and stirring  bring to a boil, till the cream thicken. Turn off and picked up a small portion of cream, while in the one in the saucepan, add the chocolate and let melt, stir and cover the two creams with cling film.
Coat the  inside of a hemispherical pan with cling film. Cut the sponge cake into thin slices and brush them ith Alkermes liquor and coat the inside of the mold. Fill half with chocolate cream, add white cream in the “heart”  and then finish the filling  with chocolate cream. Cover well with plastic wrap and store in refrigerator until ready to serve.
Turn out on a serving dish and decorate with some whipped cram !!!

8 commenti:

  1. Ma lo sai che mi piace così intensamente rossissima ? Anche se non lo faccio quasi mai a casa mi piace mangiarlo fuori...sa tanto di pranzo di domenica dalla nonna, vero ? Un bacio e a presto ...

    RispondiElimina
  2. Rosso passione, eh Flavia? Il dolce della mia infanzia, alternato al tiramisù... e poi uno si chiede, come mai sono golosa :)
    Bacio grande

    RispondiElimina
  3. Red passion come dice Aurelia prima di me, e supergolosa la tua versione "gusciata" a zuccotto, che fa prevedere cremose sorprese al taglio. Una cosa è certa: leggere le vostre meraviglie mi fa solo che venire voglia di riprepararla prestissimo. Fantastica Flavia.
    Un forte abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  4. DOve trovi quell'Alchermes rossissimo?!
    Sono disposta a fare km per averlo.
    E' il mio cruccio,a bologna non si riesce più a trovare e mi vengono delle torte di riso e delle zuppe inglesi anemiche!!
    Elengantissima in versione zuccotto.
    Grazie per la collaborazione
    Rita

    RispondiElimina
  5. All'esterno un bel rosso in contrasto con il bianco candido della panna e l'interno tutto da scoprire e da gustare con l'alternanza delle due creme!! Ottima versione!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  6. wow che bella la tua zuppa... qui in Emilia è il re dei dolci, interpretata al meglio! e le monoporzioni poi sono elegantissime! ;)

    RispondiElimina
  7. ma che bella questa zuppa inglese come uno zuccotto! grande idea Flavia, da copiare!!!

    RispondiElimina
  8. Una favolosa perla rossa! come è bella ed elegante la tua zuppa inglese e come risalta il ripieno cioccolatoso nello scrigno carminio, stupendo!

    RispondiElimina