giovedì 11 settembre 2014

9/11 IT REMINDS ME OF....




                                Scorrere in basso per la traduzione in Italiano 
As you know since I have been writing on my blog every 9/11 I always write a thought on this anniversary, because that day changed a lot of lives , mine, but even that one of a couple of friends of mine that survived (one is Marissa and she was in Tower2 and another one is Eileen , who worked in a building beside the Towers)but this year I let  to a  friend the words for this post,who survived that day, she worked in the 94 floor in the WTC Tower 1 , and on the 9/11 the first plane hit Tower 1 between the 94 and the 98 floor.
The following words are from Lisa Guzzi and I really thank her that gave me the chance to post her thoughts:

“Thirteen years ago today, I was working in the WTC on the 94th floor Tower 1. That morning I stopped in the lobby to put a deposit on a coat. Something so simple saved my life. Here is the pic of my receipt and on this 13 year anniversary give some thoughts:
It reminds me of how lucky I was that day
It reminds me of the most beautiful blue sky I'd ever seen
It reminds me of how kind people were that day to me and to each other
It reminds me of being in the lobby when the first plane hit
It reminds me of the screaming people running out of the building
It reminds me of the "blizzard" I was seeing in early September
It reminds me of my hands shaking
It reminds me of thinking what would I have done if I was on my floor
It reminds me of the guilt ~ "why was I spared"
It reminds me of the coat that still hangs in my closet that saved me
It reminds me of my 2 co-wworkers in my unit and 295 in my company that did not make it
It reminds me that some were my friends
It reminds me of the heroic firefighters, police, EMS that went in, when everyone was coming out
It reminds me of how I heard my sister and husband were trying to find out if the first building hit was mine
It reminds me of how I heard that after the second plane hit, it didnt matter. {they thought I was dead}
It reminds me of the faces of people crying from terror and sorrow
It reminds me of being a block away when the second plane hit
It reminds me of seeing the plane go right through the building
It reminds me of r-u-n-n-i-n-g
It reminds me of wanting to take my shoes off to run
It reminds me of the stampede at the ferry and the fear of being crushed
It reminds me of no more life jackets on the ferry
It reminds me of sitting on the floor of the ferry as it was engulfed in darkness
It reminds me of finally praying to God to get me home safe and sound
It reminds me of the 12 messages on my answering machine when I got home
It reminds me of taking Sean to the park because he wanted to go
It reminds me that that was the last place I wanted to be
It reminds me of Sean playing in the park and me staring up at the sky
It reminds me of having to watch tv to see "it" from another perspective
It reminds me of people jumping
It reminds me of wanting to sleep with the lights on that night
It reminds me that loud noises made me jump for a long time
It reminds me of seeing every plane from now on was flying too low
It reminds me of taking five years to be "happy" that I was alive
It reminds me of how our beautiful city landscape has changed
It reminds me of how many peoples lives were changed that day
It reminds me of how I've changed since that day.
These things remind me to NEVER FORGET!
My thoughts and prayers are for all those that lost loved ones that day.”.




Thank you very much Lisa and God belss you and you all.
Your words reminds me of thank God every day!


Versione in Italiano
Come sapete da quando ho il blog ogni 11 Settembre scrivo o metto un pensiero a quel giorno, sapete anche che ho un paio di amiche che sono sopravvissute all'11 Settembre, una era nella Torre 2 del WTC , Marissa e un’altra è Eileen che lavorava in un edificio nel WTC. Oggi lascio lo spazio di questo post ad un’altra amica, Lisa Guzzi , che ringrazio per avermi permesso di pubblicare i suoi pensieri di quel giorno qui sul mio blog. Lisa lavorava in un ufficio al 94° piano della Torre1 (la prima ad essere colpita) e quel primo aereo si schiantò proprio tra il 94° e il 98° piano:
“Tredici anni fa, lavoravo al 94° piano della Torre 1 del World Trade Center. Quella mattina mi sono fermata nella hall per saldare l'acquisto di un cappotto .Qualcosa di così semplice mi ha salvato la vita. Ecco la foto del mio scontrino e per questo dopo 13 anni devo dire i pensieri a cui sono giunta, e quello che rappresenta per me questa ricevuta:
Mi ricorda di come sono stata fortunata quel giorno
Mi ricorda del più bel cielo blu che io abbia mai visto
Mi ricorda di come le persone furono gentili con me e con gli altri
Mi ricorda che ero nella hall quando l’aereo colpì
Mi ricorda le persone che urlavano correndo fuori dall’edificio
Mi ricorda la “tempesta di neve” i primi di Settembre
Mi ricorda le mie mani tremanti
Mi ricorda cosa mi sarebbe successo se fossi stata al mio piano
Mi ricorda il senso di colpa del perché “io mi sono salvata”
Mi ricorda il cappotto ancora appeso nel mio armadio  e che  mi ha salvata
Mi ricorda dei miei due colleghi  nel mio ufficio e dei  295 nella mia azienda che non lo fecero
Mi ricorda che alcuni di loro erano miei amici
Mi ricorda degli eroici vigili del fuoco ,poliziotti e personale medico  che entravano mentre tutti scappavano fuori
Mi ricorda di come e quanto mia sorella e mio marito cercassero di capire se la prima torre colpita fosse la mia
 Mi ricorda di come li ho ascoltati raccontarmi che saputo del secondo aereo ,  a loro non importasse (Pensavano che fossi morta)
Mi ricorda i volti della gente che piangeva  dal terrore e per il dolore
Mi ricorda che ero ad un isolato di distanza quando il secondo aereo colpì la Torre2
Mi ricorda me mentre vedevo l’aereo andare dritto verso l’edificio
Mi ricorda che dovevo C-O-R-R-E-R-E
Mi ricorda che volevo levarmi le scarpe mentre scappavo
Mi ricorda la fuga precipitosa verso il  traghetto e la paura di essere schiacciata
Mi ricorda che non c’erano più giubbotti si salvataggio sul traghetto
Mi ricorda che ero  seduta sul pavimento del traghetto e di  come fu  inghiottito nel buio
Mi ricorda di quanto alla fine pregai Dio per avermi fatta  tornare a casa sana e salva
Mi ricorda dei 12 messaggi sulla segreteria telefonica quando sono tornata a casa
Mi ricorda di  che portai Sean al parco perché voleva giocare
Mi ricorda che quello era l'ultimo posto dove volevo essere
Mi ricorda di Sean che giocava nel parco e  che fissavo  il cielo
Mi ricorda che dovevo  guardare la tv per vedere “questo” da un’altra prospettiva
Mi ricorda di persone che si lanciavano nel vuoto
Mi ricorda che volli dormire  con le luci accese quella notte
Mi ricorda per tanto tempo i rumori forti mi facevano saltare in aria
Mi ricorda di guardare sempre ogni aereo che vola troppo basso
Mi ricorda che mi ci son voluti 5 anni per essere “felice “ di essere viva
Mi ricorda di come è cambiato il paesaggio della nostra bellissima città
Mi ricorda quanto siano cambiate le vite di così tante persone quel giorno
Mi ricorda di come sono cambiata io da quel giorno.
Queste cose mi ricordano di NON DIMENTICARE MAI!
E i miei pensieri e preghiere vanno a  tutti coloro che quel giorno hanno perso i loro cari “

Grazie Lisa..le tue parole mi ricordano che devo ringraziare ogni giorno il Signore.


7 commenti:

  1. le lacrime scendono...lacrime non di nostalgia, come potrebbe essere dato che sono appena tornata da NY, ma di emozione. E un brivido corre lungo la schiena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardo la foto di questo scontrino e penso a quante persone hanno gli stessi pensieri di lisa !

      Elimina
  2. Che emozioni forti, che sensazioni, difficili da immaginare, seppur intuibili.
    Non ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati, o comunque ce ne dimentichiamo troppo spesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per queto oggi ho postato....perchè è sempre giusto ricordare che siamo fortunati

      Elimina
  3. Ogni anno riservo un pensiero ai caduti in quella terribile tragedia. Grazie per il tuo post Flavia e grazie a Lisa per aver condiviso i suoi pensieri con noi!

    RispondiElimina
  4. La fortuna di essere vivi, ma ancora di più la consapevolezza di essere fortunati per questo! Non dobbiamo dimenticarlo mai, grazie Flavia

    RispondiElimina