lunedì 18 febbraio 2013

GLUTEN FREE RED VELVET CAKE ...and Buddy VAlastro Philadelphia cream

 
 
                                           Scroll down for English version
 
Il mese di Febbraio per me è sempre molto impegnativo, perché c’è il mio compleannoe quindi organizzo sempre qualcosa. Sono uscita fuori da dieci giorni pieni di auguri,, feste, pranzi, amici, baci e abbracci…e soprattutto ore ore ore e ore passate tra i miei fornelli, in cuina, a tirare fuori caccavelle, attrezzini, varie visite dal macellaio, fruttivendolo di fiducia …insomma…. Avete capito come mai dal primo del mese io non abbia postato più nulla…ma ora ho un archivio di ricette che la metà basta  .

E’ la prima volta che partecipo all’MTC e ho la possibilità di fare assaggiare la mia ricetta direttamente al terzo giudice. Non era previsto, non è una forma di corruzione (anche se a dire il vero…. Visto che c’ero!! Ahahahahaha), ma prima che a gennaio decretassero che la vincitrice sarebbe stata Stefania l’avevo già invitata a trascorrere il weekend prima del mio compleanno da noi sapendo che avrebbe avuto il ponte di Carnevale a scuola! La scelta di provare la ricetta delle sua Red  Velvet gluten free  è poi stata naturale .

La Red Velvet è un dolce che amo molto come il paese da dove proviene, gli Stati Uniti d’America, la presenza di determinati ingredienti al suo interno fanno si che a differenza di molte torte da decorare d’oltreoceano  resti umida e si presti a svariati tipi di farcia. Trovo sia una torta facile e veloce, basta avere delle fruste elettriche e avere tutti gli ingredienti pronti e pesati, accendere il forno, preparare le teglie o come nel caso di questa mia versione le leccarde del forno con della carta forno

 

Con questa ricetta partecipo all’MTC di febbraio 2013

 
mtcfebbraio13
 

RED VELVET CAKE gluten free (come da ricetta di Cardamomo &co.)

 
160 gr di farina di riso sottilissima tipo amido (Alce Nero)

60 gr di fecola ( Pedon)
30 gr di amido di mais

1/2 cucchiaino di sale
8 gr cacao amaro (Perugina)

110 gr burro non salato a temperatura ambiente
300 gr di zucchero

3 uova medie
1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon


1 cucchiaio di colorante rosso “No Taste Red” Wilton

1 cucchiaino di aceto bianco

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

Preriscaldate il forno a 175°C.

NOTA : se non ho segnato tutte le marche dei prodotti utilizzati è solo perché ho chiesto direttamente a Stefania se erano tutti ingredienti gluten free …e ci sono stata attentissima, visto che questi cuoricini li avrebbero mangiati lei e il suo pargolo n.3 !

Preparate e pesate tutti gli ingredienti. Io ho lavorato tutto con le fruste elettriche.

In un recipiente mescolate le farine, il sale, il cacao.
In un altro recipiente, sbattete il burro per 2-3 minuti, finché sarà soffice e poi aggiungete lo zucchero e sbattete per altri 3 minuti.
Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta.
 
Mescolate il colorante al buttermilk e quindi versate poco per volta al composto di burro, alternando le farine  al buttermilk , possibilmente iniziate e finite con la farina.
In un bicchiere mescolate il bicarbonato all’aceto bianco, facendo attenzione a versarlo subito nell'impasto (altrimenti ve lo troverete per tutta la cucina) e incorporatelo bene con una spatola.

Versate il composto dividendolo per le due leccarde ed infornate, poiché l’impasto si allargherà , lo spessore sarà molto basso, ma è proprio così che lo desideravo. Cuocete per circa 10 minuti, cioè quando vedrete che i bordi cominciano a colorarsi . Questo è importante per mantenere il colore di un bel rosso. Più cuocete l’impasto più tenderà al marrone e quindi perderà la sua caratteristica di RED. Lasciate raffreddare la torta sulla carta forno per 10 minuti e poi staccate le due basi leggermente.
Prendete le due leccarde del forno, copritele con due fogli di carta forno e ungetele con un velo di burro.
Preparate e pesate tutti gli ingredienti. Io ho lavorato tutto con le fruste elettriche.

 

Il trucco sta nel chiudere le basi in pellicola trasparente e passarle almeno 2 ore in freezer (la versatilità della RV sta proprio nel fatto che la si può preparare e congelare fino a due settimane senza perdere nulla della sua bontà , quindi è comoda per portarsi avanti il lavoro con un certo anticipo).
Con un cutter (nel mio caso a cuore) tagliare tanti “cuoricini”.

 


rv10

CREMA AL PHILADELPHIA di Buddy Valastro
 
450 gr di formaggio Philadelphia
115 gr di burro non salato ammorbidito a temp/ambiente
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
200 gr zucchero a velo (setacciato)
 
Mettere il formaggio cremoso e il burro nel contenitore della planetaria e con la frusta a foglia mescolare a velocità media per circa 30 secondi finoa  quando il composto non sarà cremoso.
Con la frusta in movimento versare la vaniglia e lavorare altri 30 secondi. Aggiungere lo zucchero un po' alla volta e mescolare circa un minuto dopo l'ultima aggiunta, fino a quando il composto non sarà bello liscio.
 
ASSEMBLAGGIO:
prendete un cuoricino , farcitelo con un cucchiaino di crema al formaggio, mettete un altro dischetto di RV e un altro cucchiaino di farcia, coprite con un cuoricino a cui avrete tolto la parte centrale; ricoprite solo la parte laterale così da lasciare la parte superiore a vista .
NOTE MIE: di solito queste creme le faccio con le fruste elettriche  e per un po' di tempo in più. Il segreto sta nell'eliminare bene i residui del burro.
Questa crema se notate ha una proporzione  di burro inferiore ad altre creme al formaggio
 
rv12
 

Questa è una torta abbastanza umida che non ha bisogno di essere bagnata per essere farcita, quindi si presta splendidamente alle torte in pasta di zucchero. Ma se lo scopo vostro, non è rivestirle, potete bagnare un po' gli strati, per renderla più simile al sapore delle nostre torte.
English version
 
rv14


February is a very busy month for me, it’s my birthday month and I have always so many things to do…I usually have parties, and the laste ten days were dedicated to organize a brunch for twenty friends and a party for 45 people last Saturday… everythng was excellent , but of course I couldn’t have spent time on my blog. Anyway now I have a lot of new recipes to post.

 

Today I post my first version of a gluten free  Red Velvet cake for my celiac friend Stefania..it was a great success J .

 

GLUTEN FREE RED VELVET CAKE

 

(the recipe for the base of the cake is from Cardamomo & co. )

1  + 1/3 cup rice flour

4 Tbsp potato starch

2 Tbsp corn starch

1/2 cup butter

1 1/2 cups granulated sugar

3 eggs

1 tablespoon Red (no-taste) Icing Color Wilton

1 teaspoon pure vanilla extract

1 ½ tsp  cocoa powder

1 teaspoon salt

1 cup buttermilk (I used my hmemade one!!)

1 1/2 teaspoons baking soda

1 tablespoon white vinegar

 

Preheat the oven to 340°F .

Take the two oven pans, cover them with two sheets of parchment paper and grease  them with some  butter.

Prepare and weigh all the ingredients. I have worked with all electric whisk.

In a bowl mix flours , salt and cocoa.

 In another bowl, beat the butter for 2-3 minutes, until it is soft, then add sugar and beat for other 3 minutes.

Add the eggs, one at a time, beating 30 seconds after each addition.

Mix icing color with  buttermilk.

Pour the buttermilk a little at a time to the butter mixture and flours , alternatively. Possibly begin and end with the flours.

In a glass mix baking soda with white vinegar, making sure to pour in the mixture immediately and incorporate it well with a spatula.

Pour the mixture divided by the two oven pans  and bake, because the dough will spread, the thickness is very low, but that's exactly what I wanted. Cook for about 10 minutes, that is when you will see that the edges begin to color. This is important to keep the color of a beautiful red. More cook the dough and more it  will tend more to brown and then lose its status of RED. Let the cake cool on baking paper for 10 minutes and then unplug the two bases slightly.

The trick is to close cakess in plastic wrap and put them  at least 2 hours in the freezer (the versatility of the RV lies in the fact that you can prepare and freezeit even  for up to two weeks without losing any of its goodness, so it is convenient to bake  forward well in advance).

 

 With a cutter (in my case a heart) cut many "hearts".

 

For my challenge I used

PHILADELPHIA CREAM Buddy Valastro

 

1 cup + 2/3 cups  Philadelphia cheese

1 stick  unsalted butter, softened at room temperature

1 teaspoon pure vanilla extract

1 +2/3 cups  icing sugar (sifted)

 

Wisk  the cream cheese and butter  for about 30 seconds till when the mixture is creamy.

Whip in motion, pour the vanilla and work another 30 seconds. Add the sugar a bit 'at a time and stir about one minute after the last addition, until the mixture is nice and smooth.

 

Take a heart, stuff it with a teaspoon of cream cheese, put another disk RV and another teaspoon of the filling, cover with a little heart to which you have taken the central part; then cover only the sides so as to leave the upper part view.

 

Have a nice week, xoxoxoxoxo

 

20 commenti:

  1. non solo la monoporzione, ma cuoriciosa...bravissima!bella l'idea di prepararla in questo modo veloce!

    RispondiElimina
  2. Bellissima questa versione di red velvet, decisamente da provare!

    RispondiElimina
  3. Il pargolo e la sottoscritta ringraziano sentitamente e non solo per questa strepitosa versione, ma per tutto quello che ci hai preparato, mettendo in pratica quello che io predico sempre. Un pranzo totalmente gluten free, per tutti e e perfino due dolci da urlo... se non avessi vinto questo mese, la tua accoglienza mi avrebbe consolata e siccome invece ho vinto, abbiamo festeggiato insieme. Questo è proprio il mio mese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. naaaa.... corruzione fu! A schifio finisce ah!!
      Beddissimi i cuoricini!!!!
      Bella la crema (che io ho avuto modo di usare in altre occasioni ;-) )e come sempre una perfetta esecuzione la tua!
      Brava Flavia ma io ... gelllosa sugnu!
      Nora

      Elimina
  4. Che bella questa variante a monoporzione cuoriciosa! davvero molto golosa e anche elegante

    RispondiElimina
  5. e no!!!!!!!!!!! qui ce corruzione, ehhehhe, scherzi a parte, sono veramente felice che l'abbia assaggiata, sono troppo carine!!!!!, baci.

    RispondiElimina
  6. Una red velvet fatta con il cuore e si capisce, una domanda, ma come mai a me la crema non è venuta molto cremosa???
    Continuo a dire che sono un'impedita!!

    Tu , invece, sei troooppooooo brava!!!

    RispondiElimina
  7. a parte che sto ancora ridendo sul "siccome è il mio compleanno... sono uscita da dieci giorni di festeggiamenti"... neanche al Jubilee della Lizzie han fatto così tanto casino :-)

    E sto cercando di dimenticarmi tutto quello che ha detto Stefania, sui dolci da urlo e sul pranzo gluten free...

    Ma ua cosa se la devo dire: passi che uno abbia tanta pazienza da fare le monoporzioni. Passi che abbia tanta manualità da farle tutte uguali; passi che abbia tanta tecnica da farle tutte perfettamente cotte; passi pure che abbia i coloranti che colorano (ma lì, è colpa di quei noiosoni degli Americani, che quando sostengono di saper fare ua cosa, la sanno fare. Vuoi mettere, come ci si diverte di più in Italia, con 3 euro di coloranti dispersi in una torta che resta marrone come prima??). Passi tutto, dicevo: ma belin, pure il cuore trafitto... non ce la posso fare :-)))
    ma quanto sei brava????????????????????????????

    RispondiElimina
  8. I cuoricini conquisterebbero chiunque, figuriamoci la nostra romantica Stefi! La realizzazione e perfetta e sei chiara con spiegazioni e consigli. Insomma, come sempre, bravissima!
    Baci e buona giornata
    Dani

    RispondiElimina
  9. e quanto mi è piaciuta visto che ero presente e l'ho mangiata..anche la mia piccola l'ha gradita.. ^_^

    RispondiElimina
  10. I cuoricini sono assolutamente carinissimi! Domandina: non è troppo dolce la red velvet? 300 gr di zucchero non sono tanti? Idem per la crema al phildelphia. Mi piace molto guardare Buddy ma resto sempre dubbiosa sulle quantità di zucchero e burro che usa ...

    RispondiElimina
  11. la monoporzione a forma di cuore, con la "finestrella" è troppo carina!! bravissima!!

    RispondiElimina
  12. Una torta perfetta, di un rosso "velvet" strepitoso! per il gusto mi fido di te e Stefania, che avete avuto la fortuna di assaggiarla!!
    bravissima Elisa!

    RispondiElimina
  13. che bella non vedevo l'ora di vedere la tua versione, a dire il vero anche io ho provato la crema al burro di Buddy ma sinceramente non mi è piaciuta granchè, il burro si sente troppo :-( Baci

    RispondiElimina
  14. Immagino che tutti abbiano gradito i tuoi dolcissimi cuoricini....Ancora tanti auguri Flavia, però 10 giorni di festeggiamenti, neanche il Carnevale di Rio.....

    RispondiElimina
  15. uffa e io? io non c'ero a questo giro....
    bella però, bella bella... smack.

    RispondiElimina
  16. Semplicemente deliziosi questi cuoricini....meno delizioso il tuo sfacciato tentativo di corruzione ahahahahaha! TVB.

    RispondiElimina
  17. Semplicemente deliziosi i tuoi cuoricini, meno delizioso il tuo sfacciato tentativo di corruzione...ahahaha, TVB

    RispondiElimina