venerdì 19 ottobre 2012

SWEET SHABBAT BRAIDED BREAD con mostarda bolognese e semi di senape




                                                     Scroll down for English version

Non è facile oggi scrivere questo post, dopo aver letto tanti bellissimi post per l’MTC di Ottobre. Tutti toccanti, profondi, sinceri e mi rendo conto che qualsiasi cosa possa scrivere da ora potrebbe sembrare retorica e non mi va, credo non sia giusto togliere il valore di quello che questa ricetta ha dato all’MTC: conoscenza e consapevolezza.


L’unica volta che ho subito un’offesa razzista è stato quando sono entrata in una Sinagoga in Marocco e una falsa guida (una delirante , snervante ed assurda piaga sociale nella città di Fès ) a cui con gentilezza abbiamo detto che non avevamo bisogno che lui ci guidasse ….ci ha dato degli "EBRAICI RAZZISTI"!!! Pensare che per questa persona dire "ebraico" fosse già un’offesa, mi ha dato modo di capire quanto debba essere difficile subire le intolleranze per la propria Fede.
Sono morte milioni di persone , in migliaia di anni…in nome della propria Fede , a prescindere da quale essa fosse , ma trovarsi oggi a dover realizzare che ancora c’è gente così …mi deprime, mi fa soffrire pensare che ancora non esiste rispetto per tutte queste perdite di vite umane e che c’è chi continuerà ad insegnare questo "orrore" ai propri figli!!!

Per questo il mio Pane Dolce dello Shabbat di oggi è una coroncina a cinque capi , come i cinque continenti, ed è unita, senza capo né coda in un unico forte, caldo e grande abbraccio!

Con questa ricetta partecipo all’MTC di Ottobre 



IL PAN DOLCE DELLO SHABBAT con mostarda bolognese e semi di senape
(come da ricetta di Eleonora)

per una treccia ripiena:


250 gr di farina 0
1 uova  medie ( circa60-62gr con il guscio)
50 gr di zucchero
10 gr di lievito di birra
63 ml di acqua tiepida
62 ml di olio extravergine d'oliva
5 gr di sale
un tuorlo d'uovo
un cucchiaio di acqua
semi di senape




Prima di tutto e importantissimo, setacciare la farina e pesare e preparare tutti gli ingredienti.
Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida insieme a un cucchiaino di zucchero e fate riposare una decina di minuti fino a far formare una schiuma.
In una ciotola mischiate la farina, il sale e lo zucchero e versateci il lievito sciolto nell’acqua (vedrete che farà una schiuma) e cominciate ad impastare, versate poi l'olio e per ultimo un uovo alla volta ,amalgamate bene a mano gli ingredienti, vedrete che l’impasto risulterà molto appiccicoso e grumoso, niente panico è normale .
A questo punto spolverate un po’ di farina su un piano di lavoro, procuratevi due spatole e rovesciate l’impasto sul piano di lavoro.
Ora sarà un momento si sfogo perché con l’aiuto delle due spatole staccherete l’impasto e lo sbatterete sul piano di lavoro, dovrete fare questa operazione (praticamente le mani inizialmente non toccheranno l’impasto, ci penseranno le spatole a staccare e tenere unito l’impasto e a mantenere il piano di lavoro pulito), raccogliete l’impasto , lo alzate e sbattetelo su dall’alto , con forza, dovete sentire il BOTTO, tranquilli, pensate a qualcosa che vi fa arrabbiare e sfogatevi così J . Dopo una decina di “botte” vedrete che l’impasto cambia la consistenza, questo perché con questi passaggi si sta rilasciando il glutine che è quello che rende l’impasto unito e liscio.
Ora potrete usare una sola spatola per staccare l’impasto dal piano di lavoro, che così rimane pulito, lo prendete con la mano libera e giù con forza lanciatelo sul piano di lavoro, è un’operazione che a seconda della forza che ci mettete richiederà 5-10 minuti, ma il risultato sarà un impasto, morbido, liscio, unito e non più appiccicoso. Spolverate un velo di farina in una ciotola, metteteci dentro l’impasto a lievitare per due ore. Io ho coperto la ciotola con un canovaccio di cotone e ho messo a riposare nel forno spento, per evitare che nell’arco delle due ore  ci fossero cambi di temperatura.
Passate due ore  sgonfiate l'impasto sul piano di lavoro infarinato leggermente e stendetelo in un unico rettangolo 45 x 35 cm .  Tagliate in 5 strisce e spalmateci sopra la mostarda bolognese. Arrotolate  ogni striscia di pasta  sulla lunghezza, in modo da ottenere cinque “salsicciotti” lunghi.
Uniteli da un capo e cominciate a fare una treccia a 5 capi.
Chiudete la treccia in una coroncina e poggiate sulla placca da forno con un foglio di carta forno unta di olio EVO.
Lasciate lievitare ancora due ore, io ho fatto questo passaggio sempre nel forno . Un quarto d’ora prima della cottura ho tolto la coroncina dal forno.
Accendete il forno a 200°C statico e  sbattete il tuorlo d'uovo con un cucchiaio di acqua e spennellatelo sulla superficie; spargete i semini di senape sulla superficie della treccia (io ho passato l’uovo e i semini solo sulle giunture della treccia, per creare un motivo).
Infornate in forno già caldo per circa  20 minuti.








English version

Today I post another recipe for the Sweet Shabbat Braided Bread….. I like to imagine it as a huge, sweet , warm hug to unite all the 5 continents , as the 5 pieces of dough I used to create this braided wreath!!












THE SWEET SHABBAT BREAD


for one filled  braid:

2 cups all purpose flour
1 medium eggs
¼   cup of sugar
½  Tbsp of yeast
¼  cup of warm water
¼  cup of extra virgin olive oil
1 tps of salt
one egg yolk
a tablespoon of water
mostard seeds

For filling :

First of all and most importantly, sift the flour.
Dissolve yeast in warm water with a teaspoon of sugar and let stand for ten minutes until the lather. In a mixer mix the flour, salt and sugar and pour in the yeast and begin to knead, then pour the oil and finally the egg, one by one. Work until the dough comes off perfectly from the bowl, leaving it clean.
Let rise for at least two hours, then, deflate the dough and roll out on a floured surface each side about 14” inches long and 16” inches wide. Cut into 5 stripes and sprinkle bolognese mustard .
Then roll them over the length, so as to obtain 5 "sausages".
Join us at one end and begin to weave.
Lay the braid on a greased baking sheet with oil. Let it rest for two hours.
Beat the egg yolk with a tablespoon of water and brush it on the surface, sprinkle  with mustard seeds.
Bake in preheated oven at 400 °F and for about 15-20 minutes.


May your weekend be blessed J , xoxoxo
                                                                       Flavia

26 commenti:

  1. Addirittura hai intrecciato a 5? Mitica :-D

    RispondiElimina
  2. Merhabalar, ne kadar muhteşem olmuş. Ellerinize, emeğinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  3. TE LO COPIO!!!!!! Per Natale e' sicuro!!!!
    Semi di senape!!!! Meglio della Nigella!!!!!
    Ti adoroooooooo!!!! Sono fuoriiiiii =DDDDD

    RispondiElimina
  4. Questo treccione è favoloso!!! Complimenti

    RispondiElimina
  5. Buonissimo!!!! Con un ripieno originale!

    RispondiElimina
  6. che bellissima motivazione per la tua corona! mi piace un sacco.

    RispondiElimina
  7. Bellissimo l'abbraccio dei 5 continenti! Continuiamo a crederci e ad insegnare ai nostri figli a crederci: rispetto e tolleranza sono le uniche basi possibili sulle quali costruire la pace. Io non voglio pensare che questo non accadra' mai....
    Sai che non avevo mai sentito parlare della mostarda bolognese? Sono andata a sbirciarmi la ricetta e adesso torno a segnarmela, perche' gia' la adoro!!

    RispondiElimina
  8. Wonderful and delish this bread look! I just copied it and I will let you know when I make it! Thanks for sharing and have a great weekend.
    FABBY

    RispondiElimina
  9. wow che treccia fantastica, mi fa molto Natale, mi sa che ti rubiamo tutti l'idea.

    RispondiElimina
  10. Mi succede la stessa cosa, quando sento dei ragazzi che per offenderne degli altri li chiamano "malati", come se la parola in sé stessa fosse un'offesa...
    E però il significato del tuo pane, intrecciato così è si un bello e toccante, senza pari...
    P.s. Lo sai che Salvatore ucciderebbe per la mostarda vostra?
    Un bacio enorme!

    RispondiElimina
  11. non ho mai sentito questa ricetta ma ti garantisco che fa la sua ottima figura!
    bravissima, ottima manualità!!!
    felice we

    RispondiElimina
  12. bellissima questa forma e molto significativa! è venuto benissimo :-)

    RispondiElimina
  13. Senti, ma la mostarda bolognese non è piccante? Forse mi sbaglio con quella mantovana. In ogni caso questo pane è un capolavoro senza se e senza ma! Sei davvero brava, voglio imparare anche io l'intreccio a 5....ma ndo vado?
    Ti abbraccio forte, Pat

    RispondiElimina
  14. Mi unisco a questo abbraccio e poi ti chiedo: me la insegni?? ^_^
    ciao loredana

    RispondiElimina
  15. una bella BOTTA a tutto quello che ci divide, ci allontana, ci incattivisce e ci impedisce di confrontarci in modo sereno e proficuo, hai dato con questo pane.
    Ogni volta che passo da qui, penso a quanto forte sia la tua capacità di comunicare attraverso la tua manualità: la volta scora era un gesto d'amore, stavolta questa idea geniale, che ha la pregnanza di un simbolo, di quelli che non han bisogno di parole, per essere intesi.
    E il ripieno della tua terra, che unisce i 5 continenti, non può che intenerire e commuovere.
    Grazie di partecipare in questo modo, ogni volta

    RispondiElimina
  16. non ho parole per quello che hai scritto toccanti nel profondo del cuore come mi ha colpito questa treccia a 5 capi complimentissimi veronica

    RispondiElimina
  17. Che meraviglia ,dispiace anche mangiarlo..
    baci

    RispondiElimina
  18. Bellissima presentazione con questa treccia chiusa ad anello e il fioccone sontuoso!

    RispondiElimina
  19. ciao Flavia,
    no ... non sono retoriche le tue parole, c'è bisono di ripeterle, ripeterle e ripeterle ... soprattutto quando si ha la consapevolezza che il razzismo esiste ed è molto più vicino di quanto crediamo, da napoletana, in questi giorni soprattutto, me ne sono resa conto sulla mia pelle più volte!
    Tutti i nostri intrecci per l'MTC di questo mese spero vadano almeno un pochino a scalfire questo muro di ignoranza...
    La tua coroncina è meravigliosa, anche io vorrei imparare l'intreccio a 5!
    un caro saluto
    dida

    RispondiElimina
  20. Fantastica Flavia, FANTASTICA!!!!
    Non solo hai postato una treccia magnifica, ma hai scritto un post da applauso. Un bel cerchio che abbraccia tutti i 5 continenti, perché il razzismo si estingua dalla faccia della terra!!!! <3 <3 <3

    RispondiElimina
  21. Oh, this is gorgeous, Flavia!!! I'm going to try to do a braided wreath like yours...even though it makes me very nervous!!! And thanks for sharing your story...it's sad that racism is still so prevalent. I pray for acceptance throughout the world.

    PS...I've missed you, too! Thanks so much for stopping by to say hello! xoxo

    RispondiElimina
  22. Ciao Flavia! Benritrovata!!!
    Eri fra i miei 350 followers spariti l'anno scorso!
    Questo PAN DOLCE è strepitoso
    Gianly

    RispondiElimina
  23. L'intreccio a corona è assolutamente stupendo. La mostarda non ho idea di cosa sappia, ma mi piace, per partito preso.
    Hai fatto un capolavoro per la vista. E grazie, grazie per le tue parole...ti voglio bene!!!!!!

    RispondiElimina
  24. che meraviglia, cosa non darei per assaggiarlo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  25. Se non ci fossi ti dovrebbero inventare! Non ci siamo ancora mai viste, ma ti ammiro anche a distanza, per quello che dici, per quello che pensi e per quello che fai e come lo fai!


    besos

    RispondiElimina
  26. ho corretto l'errore nel premio dei 30mm. Scusa ancora per il pasticcio, ma spero apprezzi l'intenzione :-). Un bacione anche da Giorgia.
    Dani

    RispondiElimina