giovedì 16 ottobre 2014

FOCACCIA GENOVESE-WBD- Buon anniversario blog!



                 

             Scroll down for English version
Oggi è il 16 Ottobre e probabilmente a molti non dice niente…. Per me dice tanto!
Oggi è il quarto anniversario tra me e il mio blog…ebbene si sono 4 anni che metto le mie esperienze in cucina sul web,.. in questi quattro anni ho rafforzato delle bellissime amicizie, ne ho fatte di altrettanto importanti, ho condiviso ricette, prelevandone da tanti blog, ho riso, ho viaggiato, ho pianto, ho incontrato tante persone, ho partecipato a sfide culinarie e contest, ho imparato soprattutto tante cose… non saprei dirvi qual è la cosa più importante di tutto questo, perché ognuna ha un significato per me…. Però una cosa posso dirla, anzi affermarla: sono contentissima, che senza saperlo (cioè quattro anni fa non lo sapevo) il mio blog è nato nel giorno  del WORLD BREAD DAY e credo che sia stato di ottimo auspicio, visto che il pane è sicuramente il simbolo del cibo , del nutrimento e soprattutto della condivisione!
E quindi sono tre anni che festeggio questo anniversario proponendo sempre qualche ricetta con farina, sale acqua e lievito…. Varianti, aggiunte di olio, o strutto, o anche nulla …. Forme diverse, tempi di cotture a seconda della ricetta, ma di base ci sono le mani in pasta,  i tempi di lievitazione …. Le attese, il lavoro… e il risultato finale con tanta soddisfazione! Una metafora?...si potrebbe essere ed è una cosa che mi piace molto!
Così oggi per onorare questa giornata, così ricca di significati per me vi propongo la focaccia Genovese di Alessandra, perché oggi desidero davvero che l’ amicizia e la condivisione fossero  un bel simbolo da legare al 16 Ottobre.  
BUON ANNIVERSARIO CUOCICUCIDICI … e Buon WORLD BREADDAY  a tutti voi che passate di qui.


FUGASSA -FOCACCIA GENOVESE ( di Alessandra Gennaro)

-Ingredienti per una teglia rettangolare di 40 x 30 cm circa
250 g di farina 00
250 g di farina 0
dai 280 ai 320 ml di acqua (io li ho usati tutti)
1 cucchiaino di malto
dai 10 ai 15  g di lievito di birra fresco
2 cucchiai d'olio extravergine
10 g di sale fino

Per la salamoia
2 cucchiai di olio extravergine
mezzo bicchiere d'acqua (circa 50 ml)
una piccola manciata di sale grosso
Attivate il lievito in poca acqua a temperatura ambiente (presa dal totale della ricetta), in cui avrete fatto sciogliere un cucchiaino di malto: coprite e fate riposare in luogo tiepido, fino a quando sulla superficie si formeranno le caratteristiche increspature (circa 5 minuti).
Setacciate la farina sulla spianatoia, aggiungete il lievito sciolto nell'acqua ed iniziate ad impastare, unendo gli altri liquidi: la variazione della quantità di acqua dipende dal potere di assorbimento della farina, che è sempre una variabile. Però, per esperienza, più la pasta è idratata, più la focaccia è buona. (io ho usato tutta l’acqua , quindi 320 ml, perché amo i risultati che regalano gli impasti molto molto idratati)
Aggiungete l'olio , impastate e aggiungete il  sale fino  verso la fine. L'importante è che non ve lo dimentichiate,  perché anche se la superficie è cosparsa di sale grosso, la pasta deve essere comunque sapida
Fate lievitare in una ciotola, coperta, per circa un’ora, o comunque fino al raddoppio de volume.  Dopodiché , versate l'impasto direttamente nella teglia (io uso quelle di ferro da pizza ), unta con abbondante olio extravergine. Non usate il mattarello, ma stendete l'impasto con la punta delle dita, tirandolo per allargarlo. Non preoccupatevi se questo non vi obbedirà al primo colpo e tenderà a restringersi, sono gli scherzi della maglia glutinica. Lasciate riposare qualche minuto, poi riprendete, sempre lavorando coi polpastrelli.
Alla fine, lasciate lievitare fino al raddoppio. Accendete il forno a 230 °C, modalità statica e preparatevi a fare gli “ombrisalli” o gli “oeuggi”, vale a dire i caratteristici buchini, nei quali si depositeranno l'olio, l'acqua e il sale, determinando quelle "chiazze" bianche e un po' gelatinose che contraddistinguono la focaccia Genovese.
Fate lievitare ancora una mezz’ora.
A questo punto si aggiunge la salamoia ,  versate un bel po' di sale grosso, aggiungete mezzo bicchiere d'acqua a temperatura ambiente e  irrorate con abbondante. Infornate a forno caldissimo (230°C) per 15- 20 minuti o fino a quando avrà raggiunto il tipico colore dorato , con chiazze chiare tipico della Focaccia.
Lasciatela intiepidire prima di levarla dalla teglia, magari aiutandovi con un coltello per fare leva e servitela.
Se pensate di non mangiarla tutta nello stesso giorno (cosa che dubito possa avvenire per quanto è buona) , il consiglio è di congelarla appena raffreddata e al bisogno scongelarla e passarla in forno pochissimi minuti… vi sembrerà perfetta  come appena sfornata!

Se usate il KITCHEN-AID , dovrete usare il gancio ad uncino e una volta che gli ingredienti si sono amalgamati aumentate la velocita, fino a quando non vedrete l’impasto avvolto completamente al gancio, senza lasciare residui sulle pareti della ciotola.

English version
Today is my Blog 4th anniversary and I am very Happy that on the 16th October is also the WORLD BREAD DAY …that’s why  I think Bread is the symbol of food, of sharing…and that’ what my blog would like to represent. During these 4 yars I met a lot of people, I shared recipes and I learnt a lot about cooking thanks to a lot of friends and bloggers.
To celebrate this day, so important to me, as every last three years I did, I post a Focaccia recipe, because the base ingredients are the same of bread….flour, water, salt and yeast… we knead, we work, we wait for rising and cooking, but at the end we enjoy the fruits of our job.
HAPPY ANNIVERSARY CUOCICUCIDICI …and happy WORLD BREAD DAYt to all of you!

GENOVESE FOCACCIA by Alessandra Gennaro
1 cup all purpose four
1 cup bread flour
1 ¼ cup water (room temperature)
1 teaspoon malt (if you don’t have it use sugar)
½ oz of fresh yeast
2 tsp extra virgin olive oil
2 tsp salt

For the “brine”
2 Tbsp  extra virgin olive oil
¼ cup water
a small handful of coarse salt

In a cup melt some water at room temperature with yeast and malt(or sugar) cover and wait 5 minutes;  in the meantime sift the flour on a work surface and then add the yeast ix and start to work, adding water and extra virgin olive oil (probably the dough  will results sticky, that’s why we use so many water, but be patient because idratation is a good way to get very good results), at the end add salt.
Cover and let i rise till double (probably 1 ½ hour, it depends about how warm is the room).
Then grease the pan  (11-inches x 15-inches ) with extra virgin olive oli and then pour the dough in. Work it to cover the pan (waiting some minutes to let the dough rest and then begin again to work) . Press with your finger tips so that when you wet with “brine” it will fill the dough.
Then let it rise for about ½ an hour.

Preheat oven at 425°F and  cook for 15-20 minutes or until golden brown mottled with lighter , that is typical of this Genovese Focaccia.
Leti t warm and then serve it.  If you want to freeze it, wait until cool and warm when you want ro defrost.
I f you want to work with KITCHEN-AID use the hook and when all ingredients are well combined high speed until all the dough is around the hook and thewalls of the bowl are not clean.

9 commenti:

  1. Io adoro le focacce questa è dir poco meravigliosa. Buona serata

    RispondiElimina
  2. Happy blog-birthday!:) Ho partecipato per la prima volta al wbd e sono molto contenta! La tua focaccia genovese mi sembra ottima!!
    Ciao Isabel

    RispondiElimina
  3. Ma caspita auguriiiiii!! sono ancora in tempo per una fetta di focaccia?

    RispondiElimina
  4. che bontà la focaccia genovese flavia!!! augurissimi x il blog! bacioni

    RispondiElimina
  5. Che giornatona, e che ricettona!!
    Complimenti Flavia, sempre un piacere passare di qua!
    :*

    RispondiElimina
  6. Buon Compleblog, Flavia!
    Che bello avere l'anniversario proprio nel World Bread Day!
    Sicuramente 4 anni sono tanti per un blog, specie nel vortice convulso della vita moderna.
    Sono stati 4 anni intensi, che ci hanno regalato molto, ma sono convinta che il futuro ci riserva ancora tanti bei momenti.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Col tempismo che mi contraddistingue :-( ti faccio anch'io i miei auguri per il tuo comple-blog! è sempre un traguardo importante che va degnamente festeggiato! tu l'hai fatto in maniera egregia con la focaccia di Alessandra, che visto che è stata tanto replicata la eleggerei a simbolo dell'amicizia che nasce in maniera virtuale e si rafforza e cresce poi incontrandosi. E' stato così anche per me, con te e tutte le altre ragazze di MTC e di questo non smetterò mai di rendere grazie!! smuack!!!

    RispondiElimina
  8. Complimentiii, bellissimo blog e buonissime ricette! Mi sono con piacere aggiunta ai tuoi sostenitori, se ti garba passa da me. Grazieee e a prestooooo
    http://pentoleevecchimerletti.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. ciao,non avevo notato che il tuo favoloso blog è nato il giorno dopo il mio compleanno,complimenti

    RispondiElimina