mercoledì 16 ottobre 2013

Egg Benedict... American Breakfast, baked pancakes e 3 anni di Blog!!!

                                                     
                                                         Scroll down for English version

Oggi Cuocicucidici compie 3 anni… e tre anni fa l’MTC di Ottobre era su una ricetta Americana per eccellenza , la Apple Pie, da allora sia Cuocicucidici che l’MtChallenge ne hanno fatta di strada, e ora eccomi qui con una nuova sfida per MTC , e sempre su qualcosa di USA Made per eccellenza, non un sola ricetta , ma bensì  tre , partendo dall’American Breakfast.
Di km negli Usa con maritozzo ne abbiamo percorsi parecchi e di colazioni ne abbiamo fatte tantissime, considerando che mediamente quando andiamo “overseas” stiamo lì quasi un mese.
Uova strapazzate con patate e salsicce, in una fredda mattina sul lago a Yellowstone,  un morbido French Toast con le fragole ad Amelia Island, i blueberry pancakes a Freeport, o i più classici con sciroppo d’acero a San Francisco…. E come dimenticare il mio “Espresso SOLO” con una fetta di Lemon Pound cake da Starbucks, e il muffins al cioccolato extra dark a Washington D.C. , i donuts ad Hyannis,  certo il Bagle a New York, o i biscuit salati con i funghi e le salsiccette  a Savannah, il succo d’arancia con toast e formaggio a Miami, i Pretzel  fatti dagli Amish a Philadelphia,……ok c’è stato anche il bacon abbrustolito a Chicago…o lo yogurt, con macedonia a San Diego… insomma di colazioni Americane ne ho fatte tante e nessun problema ad adattarmi al salato a colazione, considerando che è ostra abitudine saltare il pranzo in viaggio, del resto quest’anno in Giappone ho osato con il salmone disidratato e Ramen in brodo …. Paese che vai usanza che trovi e visto che l’American  Breakfast è una bellissima usanza, io mi sono subito adeguata… così come mi sono adeguata anche alle uova alla Benedict con quella vellutata e morbida salsa olandese, su del prosciutto abbrustolito con una fetta di pane sotto…e quindi appena Roberta , la vincitrice dell’MTC scorso, ha proposto questa combinazione di abbondanza, che mi riporta a bellissimi ricordi, indimenticabili vacanze, non ho fatto altro che gioire e mettermi all’opera.

L’American Breakfast secondo me deve essere completa di tutto, frutta fresca, frutta secca, uova, verdure, bibite, caffè e anche qualcosa di dolce…. Ed ecco che ho unito tutto questo in quello che mi ha resa davvero orgogliosa per una volta di quello che ho fatto.
Con questa ricetta partecipo all’MTC n.33

 
Per l'idea degli spinaci devo ringraziare il mio amico Jake Grader, che mi ha detto che le uova alla Benedict servite con gli spinaci si chiamano "Florentine" !!! THANKS JAKE
MY AMERICAN BREAKFAST : Egg Benedict , Old-Fashioned Biscuit- baked pancakes with caramel-apple topping and Yellow  Peaches Smoothie

 
OLD-FASHIONED BISCUIT (ricetta presa ad un corso sulla cucina del Sud da Williams-Sonoma a San Francisco)

150 g di farina 00
½ cucchiaio di baking powder (io trovo non sia la stessa cosa del lievito per dolci)
¼ cucchiaino di sale

80 g di burro a tocchetti congelato
100 g di panna fresca


Preriscaldate il forno a 200° C
Setacciate la farina, il baking powder e il sale in una ciotola capiente e aggiungete il burro. Con un Pastry blender , o in mancanza con le punte delle dita, mescolate la farina con il burro , fino ad ottenere delle piccole briciole. Aggiungete la panna e usando una forchetta mescolate ed otterrete un impasto morbido .
Rovesciate l’impasto su una superficie infarinata e con le mani formate una palla e stendetela con un mattarello fino ad un dito di spessore. Con un cutter tondo di 6 cm di diametro  formate dei cerchi (con questa dose ne otterrete 6) , metteteli su una teglia con carta forno e cuocete per circa 10-12 minuti, ricordandovi dopo 5-6 minuti di girare la teglia.

** questi biscuit possono essere congelati, prima della cottura, direttamente su una placca da forno, in modo che all’occorrenza possano essere pronti per essere cotti


SALSA OLANDESE (di Laurel Evans , “Buon Appetito America”)

4 tuorli
1 cucchiaio di succo di limone

115 g di burro fuso(preferibilmente chiarificato)
1 pizzico di sale

Laurel aggiunge un pizzico di pepe di Cayenna, ma io l’ho messo
In una ciotola di acciaio inossidabile, sbattete i tuorli con una frusta , aggiungete il succo di limone.  Sbattete vigorosamente finchè il composto si addensa e raddoppia il volume.

Appoggiate la ciotola su una pentola d’acqua in leggera ebollizione(l’acqua non deve toccare la ciotola con le uova). Continuate a sbettere con la frusta e cominciate ad aggiungere lentamente il burro e continuate a sbattere finchè il composto si addensa e raddoppia il volume. Salate.

** Fate attenzione a non fare scaldare troppo le uova, che potrebbero impazzire compromettendo il risultato.
Togliete dal fuoco, coprite con della pellicola e tenetela in un posto caldo. Se la salsa si addensa troppo prima di servire , potreste aggiungere un cucchiaino di acqua calda alla salsa. Nel mio caso è rimasta perfetta .

 

UOVO ALLA BENEDICT
50 g di spinaci lessati e strizzati

1 cipollina fresca

30 g di pancetta dolce a cubetti

1 cucchiaino di aceto bianco
Un pizzico di sale (per gli spinaci)

In una  padellina antiaderente, fate abbrustolire, qualche minuti la pancetta a cubetti con la cipollina tagliata sottile.  Unite metà della pancetta agli spinaci, aggiustate di sale (nel mio caso la pancetta era salata e non ne ho dovuto aggiungere di sale) e mettete in un coppa pasta del diametro di 6 cm  e formate una fossetta all’interno, dove poi appoggerete l’uovo in camicia:
Mettete in una casseruola 7-8 cm di acqua e portate quasi a bollore , aggiungete l’aceto e con l’aiuto di un cucchiaio formate un vortice nell’acqua in cui verserete l’uovo, dopo 2-3 minuti, il tempo che l'albume si cuocia, con l’aiuto di una schiumarola , togliete e scolate l’uovo.

 Mettete un Old-fashioned Biscuit su un piatto, poggiateci sopra gli spinaci e infine ponete l’uovo in camicia, decorate il piatto con la restante pancetta e nappate l’uovo con la salsa Olandese e servite.

 
BAKED PANCAKES with CARAMEL-APPLE TOPPING ( da “Feel Good Food “ Southern Living)

150 g di noci a pezzetti
250 g di farina 00

2 cucchiai di zucchero
1 ½ cucchiaino di baking powder

1 cucchiaino di bocarbonato
½ cucchiaino di sale

250 ml di latticello
2 uova grandi

50 g di burro sciolto
Zucchero a velo

 
Preriscaldate il forno a 180°C.
Mescolate la farina, con lo zucchero, il baking powder e il bicarbonato. Intanto mescolate , sbattendole, le uova con il latticello e aggiungete questo mix piano piano alla farina . Aggiungete lentamente il burro e otterete un composto un po’ grumoso.

Ungete leggermente della carta forno su una placca da forno, rovesciate il composto  sulla crta forno, spargete le noci ed infornate per circa 20 minuti, o fino a doratura.
Tagliate , spolverate con zucchero a velo e servite con il Caramel-Apple Topping

 
CARAMEL-APPLE TOPPING

300 g di mele tagliate a cubetti
100 g di Brown sugar

2 cucchiai di burro
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

¼ cucchiaino di sale

Mescolate in una casseruola tutti gli ingredienti e mettete sul fuoco a fuoco medio . Portate a bollore e mescolate ogni tano. Abbassate il fuoco , e cuocete per altri 5 minuti. Servite caldo sul baked Pancakes .
** Lo potete preparare anche la sera prima , conservare coperto in frigo e la mattina dargli una scladata sul fuoco.

 
SMOOTHIE ALLA PESCA GIALLA
X 1 dose

3   cucchiai di yogurt bianco leggermente zuccherato

2 cucchiai di succo di pesca

½ pesca gialla

Frullate tutto insieme per alcuni minuti e versate in un bicchiere.
** per servirlo freddo potete frullare insieme a tutto qualche cubetto di ghiaccio


 English version
Today is Cuocicucidici’s B’day , three years ago my blog adventure started and I am very happy of all the things happened in these three years.

As you know once a month I have a date with MTchallnege and this month the contest is about American Breakfast and I am really happy about this, because as you know I love USA and alla round them.
I can’t forget during my Us travels how many wonderful yummy breakfasts I and Hubby had… scrambled eggs withpotatoes in Yellowstone, the soft strawberry French toast in Amelia Island,  the blueberry  pancakes in Freeport or the typical ones with maple syrup in an Francisco, and I can’t forget my “espresso solo) with a slice of lemon pound cake at Starbucks, the extra dark chocolate muffins in Washington D.C.,  Donuts in Hyannis, or Bagels in NY city, the salted biscuits with little sausages in Savannah, orange juice with toasted bread and cheese in Miami, Amish Pretxzel’s in Philadelphia….well I also had bacon in Chicago…yogurt and fruit salad in San Diego,…well I really appreciated American Breakfast and had any problemds to eat salted dishes in the morning (as you know here in Italy our breakfast are only made with sweet dishes)….during travels I usually eat what is typical to eat…last Summer in Japan I ate dried salmon and ramen soup .

I think American Breakfast is very good and full of delicious thing as egg benedict , that I am going to post, with spinach, bacon , a fresh yellow peach smoothie and a baked pancake with caramel-Apple topping…. Trust me… it’ s a great American Breakfast .
For spinach I have to thank my friend Jake Grader, he gave me this idea !!Thank youuuuuuuuuuuuuuu


OLD-FASHIONED BISCUIT (I learned this recipe in san Francisco WILLIAMS –SONOMA  class )

2 cups all purpose flour
1 Tbsp baking powder

½ tsp salt
1 ½ sticks chilled unsalted butter (cu tinto small pieces)

½ cup half-and-half

Preheat oven to 400°F.
Sift together the flour, baking powder and salt . Put the flour mixture in a large bowl and add butter. Using a pastry blender or your fingertips, mix the flour and butter together until the mixture resembles small, coarse crumbs. Add the half-and-half and, using a fork, stir to form large , moist clumps.

Turn the dough out onto a lightly floured surface. With floured hands, press the dough together to form a large ball. Roll out the dough to ½ inch thickness, dusting with more flou ras needed. Using a 3 inches  round cookie cutter, cut out the dough and transfer the rounds to an ungreased baking sheet; gather the scraps and repeat.

Bake, rotating the pan once halfway through baking,, until the biscuits are golden brown, 10-12 minutes.
Makes 12 biscuits.

 

 EGG BENEDICT (the same way Laurel Evans tought me some years a go)

½ cup cooked spinach
½ cup chopped pancetta

1 egg
1 tsp withe vinegard

Hollandaise sauce

(old-fashioned biscuit)

Cook some minutes pancetta with finely chopped chive in a pan, and mix with spinach.
Put on a dish a old-fashioned biscuit, cover with spinach and put the poached egg with Hollaindese Sauce.
 
BAKED PANCAKES with CARAME-APPLE TOPPING ( “Feel Good Food” Southern living)

1 cuo chopped walnuts
1 ¾ cups all-purpose flour

2 tsp sugar
1 ½ tsp baking powder

1 tsp baking soda
½ tsp salt

2 cups buttermilk
2 large eggs

¼ cup butter, melted
Powdered sugar

Preheat oven to 350°F

Combine flour  and next 4 ingredients in a  large bowl. Whisk togeteher eggs and buttermilk . Gradually stir buttermilk mixture into flour mixture. Gently stir in butter (Batter will be lumpy).
Pour batter into a lightly greased  jelly-roll pan

Sprinkle with walnuts.
Bake  for 20-25 minutes, or until golden bown. Served with Caramel-Apple topping and powdered sugar.

 
CARAMEL-APPLE  TOPPING

12 oz chopped apples
½ cup firmly packed brown sugar

2 Tbsp butter
1 tsp vanilla extract

¼ tsp salt.
Stir together all ingredients in a medium saucepan. Bring to a boilover medium heat, stirring occasionally; reduce heat to low , and simmer , stirring occasionally 5 minutes.

 
YELLOW PEACHES SMOOTHIE
3 Tbsp white (lightly sweet ) yogurt

2 Tbsp peaches juice
½ yellow fresh peach

Blend all together and serve.

41 commenti:

  1. Che belli tutti questi ricordi di colazioni in giro per gli States! Impossibile dimenticarle, sono uniche! E che dire di questa bellissima colazione se non che ora abbiamo finalmente capito dove sono andate a finire le pesche! ahahahah
    Bella la dritta degli spinaci. Ottimo consiglio, da Braccio di ferro :-)
    E hai fatto bene a fare notare che sono passati 3 anni dalla nostra vittoria :-D E grazie per la citazione :-)
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, mi sono dimenticato gli auguri per i 3 anni!!! Tanti auguri! ^^

      Elimina
    2. Fabio tu sei stato il mio primo supporter per il blog...e l'amore per gli USA ci accomuna

      Elimina
  2. Auguri innanzitutto a questo ormai mitico blog!!!! Mi piace tutto di questa colazione ma in special modo l'idea degli spinaci e della frutta secca...Bellissima e invitante la foto! Pole position!!!!

    RispondiElimina
  3. Ti aspettavoooo lo sapevo che il tuo post sarebbe stato il top! Quei baked pancakes saranno nel mio forno presto! Augurissimi per il blog :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie...e fammi sapere per i pancakes

      Elimina
  4. auguri per il compliblog! e complimenti per la pantagruelica ed elegante colazione!

    RispondiElimina
  5. Ma insomma me la trovi la casa accanto alla tua?????
    Comunque stavolta non c'è storia, anzi sarà anche un presagio di buon auspicio il compleanno del blog e la ricetta della sfida nello stesso giorno? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh... tutto dipende dal vicino.... se mettesse in vendita a casa, saresti la prima a saperlo ;)

      Elimina
  6. un apoteosiiiiiii......John says Amazing!!!

    RispondiElimina
  7. beh ecco io in America non ci sono mai andata ma se tutte le mattine le colazioni sono così allora parto subito!!
    Tanti auguri per il compleanno del blog...

    RispondiElimina
  8. prima di tutto auguri al blog e veramente insime all'mtc ne avete fata di strada questa colazione è sublime complimentissimi AH LEGGEVO AL POST DEL LEMON CURD porta eccome dipendenza per me è tipo una droga lo metto sepre anche per aromatizzare i miei lievitati o crostate dolci torte insomma tutto e in freezer sempre con me

    RispondiElimina
  9. Un mitico assemblaggio di elementi per un very old fashioned american breakfast

    RispondiElimina
  10. Una colazione mega ...come tutto negli States..là è tutto di più!!! Complimenti, assaggerei ogni elemento subito, ma quei pancakes... sublimi e pure gli spinacini che fanno da cuscino all'uovo... un'ottima idea!!! Brava, brava, brava!

    RispondiElimina
  11. Mi piace tutta la tua colazione! Poi che dire dei pancakes al forno? Dimmi-che-così-non-han-calorie tipregotipregotiprego!
    Poi: chissene! Le faccio lo stesso ecco!
    Baci
    Nora

    RispondiElimina
  12. Ero certa che, mai come questa volta, avresti prodotto delle meraviglie! E che dire dell'apparecchiatura? Troppo raffinatissima!

    RispondiElimina
  13. Mi sa che stavolta ti tocca il podio!!! Grande anzi gorgeous!!
    Cris

    RispondiElimina
  14. Carissima Flavia, non ti nascondo che da te non mi aspettavo nulla di meno! Proprio un tuo gastroreportage dagli States e' stato il post galeotto che ci ha fatte incontrare, me lo ricordo come fosse ieri...Lo sapevo che avevi un asso nella manica che avrebbe spiazzato tutti quanti, me compresa: quel pancake al forno che mai avevo sentito nominare! Del resto tu sei un'autorita' in materia di american food, non dovrei stupirmi piu' di tanto. Invece son qui con la mandibola pendula e non riesco a staccarmi dalle foto e dalle ricette che hai postato. E sei riuscita ad infilarci anche le pesche!!...che sappiamo quanto siano tonde e sode dalle tue parti....Grazie infinite, Flavia! Un abbraccione e a prestissimo.

    RispondiElimina
  15. Perfetta colazione per festeggiare degnamente il tuo comple-blog! Tanti auguri! hai gli USA nel cuore e si vede nel modo in cui hai proposto queste delizie. Sei sicuramente il nostro punto di riferimento per tutto ciò che è americano! quello che apparentemente può sembrare un classico seppur stratosferico e delizioso american breakfast, in realtà è molto di piu: dai bisquits imparati da William-Sonoma a SF (già solo per questi per me sei da podio), ai pancakes cotti al forno, all'uovo in camicia perfetto per finire al tocco tipicamente italo-siculo che hai saputo dare con il tuo smoothie alla pesca. Che dire, sei MITICA! un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  16. certo che mi adatterei anch'io a colazioni così golose! :-)
    Quante preparazioni nuove e interessanti, mi piace tutto!!!

    RispondiElimina
  17. Innanzitutto buon comple-blog! direi che questa colazione è un'ottimo modo per festeggiare degnamente! sei il nostro riferimento per tutto ciò che è americano e questa colazione ne è la prova.Ha una marcia in più, non è solo stratosferica e perfetta, hai saputo dare una tua impronta svelando il tuo amore per gli USA e che traspare da ogni preparazione: dai bisquits preparati secondo ricetta di Williams-Sonoma a SF (e già solo per questo per me sei la vincitrice!), ai pancakes cotti al forno, all'uovo "florentine" cotto perfettamente con una olandese da sogno, per finire con uno smoothie a cui hai saputo dare un tocco italiano-siculo con le pesche che ancora si trovano e che da voi sono ancor più deliziose! insomma, YOU ARE SIMPLY THE BEST! baci, Francy

    RispondiElimina
  18. Ciao tesoro, appena ho letto il tema dell'MTC di questo mese ti ho proprio pensata :) Ero curiosissima di vedere la tua American breakfast e non ha certo deluso le mie aspettative!Gnam gnam .. amazing!!!Un bacione love you <3

    RispondiElimina
  19. I baked pancakes hanno del geniale, assolutamente da provare! L'insieme non è solo bello da vedere ma dev'essere buonissimo.
    tantissimi auguri per il tuo blog!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Che posso dire io di diverso se non che sei magnifica?!! Resto qui in silenzio a guardare quelle splendide foto che traboccano di leccornie e sogno...sogno di assaggiare tutto...anche quello di cui hai solo accennato...sogno ad occhi aperti e la bavetta alla bocca... proprio uno spettacolo edificante! Ah rosico anche un po'!! Ma io che ci faccio all'MTC?

    RispondiElimina
  21. tepozzino, mentre elencavi tutte le colazioni in giro per gli states sgocciolavo sulla tastiera, mi è venuta una fame atroce!!

    RispondiElimina
  22. te lo devo dire? oh, io te lo dico eh! :)
    ci siamo alzati da tavola da 5 minuti...5, eh!
    mi rimetterei subito seduta e ricomincerei da capo con questa tua american breakfast!! scansando l'uovo ovviamente :D
    sei una grande!
    baciotti

    RispondiElimina
  23. Flavia, che bella la tua colazione e quei biscotti...senza parlare dei pancakes! Dobbamo tornare negli USA e ci dobbiamo tornare insieme ^_^

    RispondiElimina
  24. Se devo pensare ad una compagna di viaggio, in questi ormai lunghi anni di MTC, la prima persona che mi viene in mente sei tu: perchè ci sei sempre stata- e ci sei sempre stata in quel modo così unico e speciale, che ti rende la persona speciale che sei: generosa, accogliente, calorosa, piena di vitalità e sempre incline a vedere il lato positivo delle cose. Se l'MTc è andato avanti in questi anni, senza mai perdere la bussola, e anzi crescendo nelle motivazioni e negli stimoli è in buona parte merito tuo: e approfitto di questa ricorrenza, per cercare di dirtelo, nonostante l'emozione giochi sepre dei brutti scherzi, anche di prima mattina. E vedere che questo blog è cresciuto così tanto, mi rende anche per questo sempre più orgogliosa e fiera, di esserti amica.
    Passando alla colazione, è la tua gara. Tant'è che in ciascuna delle ricette che hai scelto, ti si legge la vita :-) con questo amore viscerale per gli States che non è un orpello posticcio o una moda del momento,ma fa proprio parte del tuo modo di cucinare e di essere. Pieno di vita e ricco. Per il corso di cucina da William Sonoma darei una taglia (in meno, sia chiaro..) Ovvio che stia copiando forsennatamente tutte le ricette- ma forse questo lo sapevi gà! Grazie infinite, amica mia, per tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sul tornare negli States insieme, ci sto ... assolutamente e lo sai

      Elimina
  25. Non devi rosicare , ma preparare una buona American Breakfast con i tuoi gusti.... e all'MTC ci si sta per divertirsi, imparare e condividere :*

    RispondiElimina
  26. Non avevo dubbi, la tua colazione è strepitosa!!!
    Ed ora che finalmente ho una ricetta, che mi invita veramente a provarli, degli old-fashioned biscuit... corro a provarli!!!! (anche se non ho la baking powder!)

    RispondiElimina
  27. posso svenire subito? una cosa sublime! tutto bellissimo, invitantissimo, molto american. d'altronde, se il molto american non lo fai tu, chi di noi può arrivarci?
    sei troppo oltre!

    RispondiElimina
  28. maremmina cara Flavia che colazione coi controfiocchi che hai preparato.. e quanto ti invidio quella ricettina lì "learned in san francisco" :))))))
    c' è l' America in ogni ricetta e dietro ad ogni ricetta.
    mi piace. mi piaci anche tu per come racconti e ti lanci anima e cuore in questa sfida.
    bacio!
    Serena

    RispondiElimina
  29. Ho fatto bene ad aspettare di leggermela con calma la tua breakfast. Perchè le tue innumerevoli colazioni americane mi hanno fatto letteralmente sognare, mi hanno fatto viaggiare in un posto dove purtroppo non sono mai stata e che spero tanto di poter visitare presto. E l'America in questa tua colazione si percepisce dappertutto, in ogni singolo elemento che la compone, e forse per questo è una di quelle, tra tutte quelle che ho visto finora, che mi piace di più in assoluto. Pesche comprese ;)

    RispondiElimina
  30. Allora anche io ho fatto le Florentines! Che meraviglia di carrellata cara Flavia, tutte le stupende colazioni che hai vissuto (ma potrei raccontarne molte anche io ;) ) e questa indubbiamente è frutto della tua esperienza e del palato incredibile che ti ritrovi. Adoro quel baked pancake con quelle mele lussurioseeeee! Un abbraccione gigante! Pat

    RispondiElimina
  31. Una colazione proprio da re...una voglia, ancora meglio se a portartela a letto è il tuo marines!!
    Negli states la cosa bella è proprio l'abbondanza che tu hai reso al meglio! Un bacio cri

    RispondiElimina
  32. Chapeau! Cara Flavia, un post che mi fa venire voglia di partire e di andare a provare tutte le colazioni in tutti quei posti in cui le hai mangiate, ma mi accontenterei anche di passare da te per il fine settimana, un acolazione degna di figurare nel menù di un hotel a cinque stelle, anzi di più!

    ps In ritardo , ma di cuore . auguri per il blogcompleanno! :)

    RispondiElimina
  33. Sai cosa? Questa non è una colazione americana... ma bensì LA COLAZIONE AMERICANA!!! Ogni volta penso: vince la Flavia... ma questa volta non soltanto lo penso... lo voglio dire a voce altaaaaaa!!! Tu sei UNICA!!!

    Besos e.....BUON COMPLEANNO BLOG!

    RispondiElimina