mercoledì 16 maggio 2018

GRISSINI ALLA PAPRIKA DOLCE di Carlo Cracco prima e Lucia dopo!!!



Ormai è usanza anche per me fare almeno una ricetta del THE RECIPE-TIONIST in corso e da Lucia  ho davvero avuto l'imbarazzo della scelta, ma leggi e rileggi mi sono fermata ai grissini alla paprika e niente li ho dovuti fare immediatamente e dopo due giorni li ho rifatti. Oltre che veramente semplici e veloci da fare sono "ripetibili" all'infinito e di conseguenza portano di diritto dritti dritti nel girone dell'Inferno dei golosi e di quelli " la dieta da lunedì..ma non si sa di quale anno"!!!
Seppure siamo ormai prossimo alla stagione delle ciliegie vi assicuro che questi grissini sono uno tira l'altro tutto l'anno, non hanno stagione, insomma sono una rovina, ottima, deliziosa, ma sempre rovina!!!


Lucia ha preso la ricetta dal libro di Carlo Cracco "Se vuoi fare il figo usa lo scalogno" e devo dire che ne sono piacevolmente sorpresa!!

Vi ricordo che con Lucia vi aspettiamo per THE RECIPE-TIONIST  con le sue ricette fino al 15 Giugno 2018.





GRISSINI ALLA PAPRIKA di Lucia  (da "se vuoi fare il figo usa lo scalogno " di Carlo Cracco)

Ingredienti (per 50 grissini circa)

480 g di farina 00
220 ml di acqua tiepida
75 ml di olio extra vergine di oliva
4 g di lievito di birra secco (Lucia usa 15 g di quello fresco)
12 g di malto (o un cucchiaino di miele)
10 g di sale fino
un pizzico di zucchero 

2 cucchiaini di paprika dolce abbondante (Lucia ne usa uno)


Nella ciotola della planetaria versate la farina con il lievito secco (se usate quello fresco scioglietelo nell'acqua tiepida) lo zucchero ed il sale.
In un'altra ciotolina sciogliete il malto nell'acqua tiepida e mescolate bene, aggiungete l'olio, mescolate e mettete in moto la planetaria (io uso il KitchenAid) con la farina, usando il gancio ad uncino. Aggiungete piano piano con la macchina in movimento i liquidi e lasciate lavorare per 5-6 minuti. Ribaltate l'impasto e fate lavorare a velocità media per altri 3-4minuti.
Formate una palla e mettete a lievitare nella ciotola coperto con un panno umido per circa 40 minuti (io un'oretta).


Se lavorate a mano, impastate bene e sbattete un paio di volte l'impasto sul piano di lavoro. Non è un impasto ostico anzi risulta morbido e facile da lavorare, dovrete metterci qualche minuto in più, ma non resterete delusi.
Una volta che l'impasto sarà lievitato, rovesciatelo su un piano di lavoro e stendetelo con il mattarello ad uno spessore di 1/2 cm. 
Preriscaldate il forno a 190°C.
In un bicchiere mescolate i 2 cucchiaino con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva e due cucchiai di acqua, mescolate bene  spennellate su tutto l'impasto e tagliatelo a listarelle di circa 10 cm di lunghezza  e larghe 1-2 cm. 


Prendete una listarella di impasto e iniziate a tirarla dalle due estremità, facendo una piccola rotazione, cercate ti fare i grissini più o meno dello stesso spessore. Qualcuno all'inizio potrà spezzarsi, ma ci prenderete la mano e nel giro di poco avrete finito i grissini.


Preparate le leccarde del forno con carta forno e adagiateci sopra i grissini.
Infornate  per 10-12  minuti circa, e cercate di farli raffreddare prima di mangiarli.
Inutile dire che accompagnati ad un tagliere di salumi e formaggi, finirete nel girone dell'Inferno più felicemente, ma vi assicuro che anche semplici senza nulla diventano da dipendenza!!


N:B. Se riuscite a resistere, si conservano molto bene fino ad una settimana (secondo me anche di più, ma non ho avuto modo di provarlo) in in buon contenitore a chiusura ermetica, considerate che sono lunghetti, e questa volta la mia passione per i Tupperware mi è venuta incontro, grazie ad un contenitore dalle misure perfette.



Enjoy assai!!!

3 commenti:

  1. Ma come sono contenta!!!!!!! Questa ricetta è nata in un momento in cui ero in fissa con lo chef bello e tenebroso e le sue ricette e, oltre allo scalogno. ho iniziato a fare molte delle sue ricette! fino ad allora non avevo mai fatto i grissini in casa, convinta che fosse più comodo acquistarli ed invece ho scoperto che non solo sono molto più buoni di quelli comprati ma che sono anche semplicissimi!!!! sono contenta che ti siano piaciuti e benvenuta nel club di "la dieta da lunedì..ma non si sa di quale anno!!!" GRAZIE e un bacione fortissimo

    RispondiElimina
  2. I grissini li adoro! Non so quanti ne mangerei e difatti sono una di quelle cose che quando sono a casa finiscono in un batter d'occhio! Alla paprika dolce poi devono essere una droga :-)

    Fabio

    RispondiElimina
  3. ecco ero passata di qui per leggere di questi grissini che ricordavo su fb,poi la panna cotta mi ha deviato, sembrano davvero semplici da fare, mi sa che ci proverò presto!
    Anch'io ho provato una ricetta della Luci... che domani rifaccio pure, una squisitezza! Troppo brava 'sta ragazza! a presto la pubblicherò baci

    RispondiElimina



Utilizzando questo form, e lasciando un commento a questo post, si acconsente al trattamento e all'archiviazione dei propri dati personali da parte degli autori di questo sito. Vedere anche "privacy Policy" in alto nelle pagine