venerdì 15 maggio 2015

DOUBLE LEMON DRIZZLE CAKE con semi di papavero di DELIA SMITH



 

                        Scroll down for English version 
A ben guardare le dosi degli ingredienti  della drizzle cake qui sopra, il pensiero corre alle classiche “pound cake” o 4/4 ed in effetti come dolce è veramente facilissimo e veloce da realizzare.
Come sempre basta avere tutto pesato e pronto e accendere il forno…non resterà poi che godere di una delizia simile all’ora del tea con le amiche, così come è avvenuto qualche giorno fa qui a casa mia.
Ma direi che è ottima anche come dolce da colazione ed è così “moist” –umida- che secondo me sta bene anche dopo una cena, che se è a base di pesce ancora meglio.
Questa torta l’ho preparata proprio per poter esserci anche questo mese allo Starbook, quindi ho ripreso inmano il bellissimo “Delia’s Cake” e me lo sono sfogliato, qua da noi al momento è veramente caldo…con temperature da Estate torrida, quindi per il mio “cineforum” mensile avevo già preventivato di servire il tea freddo con la granita di limone e delle fragole, per chi preferiva con la panna…ma secondo me un dolcetto…una ciambella, un qualcosa da mettere sotto i denti ci deve stare per forza e quindi la mia scelta è caduta su un ormai classico Inglese…la Double Drizzle Lemon Cake with Poppy seeds.

Con  questa ricetta partecipo allo Starbook Redonedi Maggio 2015 e leggete alla fine il risultato!!


DOUBLE LEMON DRIZLE CAKE with POPPY SEEDS di Delia Smith (da “Delia’s Cakes)


175 g di farina auto lievitante 
1 cucchiaino lievito per dolci
175 g di burro morbido
175 g di zucchero semolato
3 uova grandi
Zeste grattugiate di 3 limoni grandi
Succo di 1 limone grande
40 g di sei di papavero

Per lo sciroppo
50 g di zucchero a velo setacciato
Succo di 3 limoni grandi
Zeste grattugiate di 1 limone grande
100 g di zucchero semolato

Per finire
1 cucchiaio colmo di zucchero mescolato ad un cucchiaio colmo di semi di papavero
Imburrate  una teglia rotonda di 20 cm di diametro e rivestite il fondo con carta forno!
Preriscaldate il forno a 170°C.

Setacciate la farina e il lievito in una ciotola (io del KitchenAid) con il setaccio ben in alto in modo da incamerare più aria. Aggiungete il burro, lo zucchero, e poi le uova con le  zeste e il succo di limone, ed infine i semi di papavero, lavorando con le fruste, fino ad ottenere una consistenza cremosa per un minuto (in realtà ci vuole qualche minuto in più).

 Con un cucchiaio versate il composto nella teglia e livellate la superficie, infornate al centro del forno e cuocete per circa 40 minuti o fino a che il centro risulta “elatico”.
Quando la torta sarà pronta, togliete la teglia dal forno e poggiatela su un piano ed intanto preparate lo sciroppo, mescolando insieme gli ingredienti . Bucherellate la superficie della torta con uno stecchino di legno ed bagnate la torta con lo sciroppo usando un cucchiaio, sulla torta ancora calda; spolverate sopra dello zucchero semolato mescolato a semini di papavero . La torta va fatta raffreddare completamente nella teglia ed è possibile conservarla in un contenitore a chiusura ermetica.
Questa torta è ugualmente ottima fatta anche senza i semi di papavero
 
NOTE MIE: come sempre da quando eseguo qualche ricetta di Delia Smith le mie aspettative non vengono disattese, solo un paio di suggerimenti per essere solo un po’ più pignoli:
-la torta è morbidissima, ancora di più una volta imbibita di sciroppo, quindi consiglierei quando la si sforma di usare una spatola per dolci un po’ larga, non è necessario usare una teglia a cerniera,  ma una buona spatola si.
-Per montare tutti gli ingredienti a crema perfettamente ci vogliono quei 3-4 minuti in più rispetto al minuto circa scritto nel libro, ma sono “bazzeccole” se confrontate al risultato direi perfetto.
-credevo che 40 grammi di semi di papavero fosse troppi, ma così non è se oltre all’effetto “coreografico” desideriamo anche sentire il  sapore dei  semini e il contrasto che si crea con il sapore del limone è direi favoloso.  Ma come suggerisce Delia nella ricetta stessa, il risultato ottimo non cambia anche senza semi di papavero!
Risultato????
                                    PROMOSSA


English version
 
In this days here in Sicily the weather is relly hot, and I am preparing ice sweet tea with granita lemon to serve with Sicilian Lemon granita…. Few days ago I baked this delicious cake by Delia Smith and it was so “fresh” and even so soft that probably i twill be a “Summer must” for my garden party with friends!!!
I wish you a wonderful weekend…xoxoxoxoxo!


DOUBLE LEMON DRIZZLE CAKE with POPPY SEEDS
1 1/3 cup  self-rising
1 tsp baking powder
1 ½ stick spreadable butter
1 2/3 cup caster sugar
3 large eggs
Grated  zest of 3 large lemons
Juice of 1 large lemon
3 ½ Tbsp poppy seeds

For the syrup:
juice of 3 large lemons
3 Tbsp + 1tsp icing sugar, sifted
Grated zest of 1 large lemon
½ cup caster sugar

To finish:
1 rounded Tbsp caster sugar
1 rounded Tbsp poppy seeds

A 8’ inches loose-based round cake tin, greased and base lined.
Pre-heat the oven to 325°F

Start off by sifting the flour and baking powder into  roomy mixing bowl (I used my KitchenAid with hook attachment), holding the sieve quite high to give the flour a good airing as it goes down. Then add the butter, sugar, eggs, lemon zest and juice and finally the poppy seeds. Now, using an electric hand wisk (I used the KitchenAid), mix to a smooth creamy  consistency for about one minute. Spoon the mixture into the tin, levelling it with the back of the spoon, and bake near the centre of the oven for 40 minutes or until the centre feels springy.
When the cake is ready, remove the tin from the oven to a board, then straight away mix together the syrup ingredients. Next stab the cake all over with a skewer and spoon the syrup evenly the hot cake, then finally sprinkle with sugar and poppy seed mixture. After that the cake needs to cool in its tin before it can be removed and stored in an airtight container.
Note: this is equally good without the poppy seeds if you prefer

7 commenti:

  1. Sono qui che guardo incantata e con l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  2. Adorabile! Tra l'altro ho proprio voglia di limone in questo periodo!

    RispondiElimina
  3. Grazie Flavia!!!
    E le drizzle cakes le adoro, sono deliziose a prescindere dal clima...;)

    RispondiElimina
  4. Me lo ricordo questo dolce, mi era venuta una gran voglia di farlo... e adesso magicamente mi è tornata!!! :-D
    Di recente ho ripreso pure io in mano il libro di Delia Smith per dei dolci da colazione, rigorosamente preparati ma non fotografati, :-) e devo dire che hanno il loro perché.
    Bravissima e grazie per aver partecipato anche a questa tornata! :-)

    RispondiElimina
  5. mitica flavia! questa golosissima torta la voglio provare già da un po' di tempo, adesso me l'hai fatta venire in mente e quindi mi cimenterò al più presto.
    grazie per aver partecipato al redone, un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. questa torta la ricordo anch'io, e mi viene voglia di farla subito adesso. queste foto non lasciano possibilità di dubbio!!!
    grazie per aver partecipato anche questa volta con la consueta competenza!!!

    RispondiElimina