mercoledì 10 giugno 2015

GRANITA DI MANDORLE



               Scroll down for English version
 
I tre gusti di granite assolutamente tipici, assolutamente Siciliani e assolutamente "d'epoca" sono la granita di Limoni, quella al caffè e quella di mandorle, tutte le altre sono arrivate dopo, come quella al cioccolato, quella di gelsi, quella di pesche, di fragole fino ad arrivare a quella di pistacchi e di fichi!
Come il sorbetto le granite siciliane nascono dalla neve dell' Etna, quando in Estate si desideravano bevande fresche  e i "nevaròli", il cui mestiere era proprio quello di salire sul vulcano e scavavano fosse profonde (esposte a nord) e le riempivano di neve e le tappavano per bene, così poi in Estate prelevavano carichi di neve e scendevano a valle ed in città a venderla.
Quando in Sicilia giunsero gli Arabi essi sfruttarono questa neve, addolcendola e profumandola con aromi come le mandorle e i limoni.
Oggi fare le granite a casa è molto ma molto più semplice, il mio metodo è sempre lo stesso..basta aver un frulltaore ad immersione e lasciare che faccia tutto il lavoro di inglobare mini bollicine di aria così da impedire che il liquidi diventi un pezzo di ghiaccio e si separi in cristalli di ghiaccio!!!
Vi assicuro che un bicchiere di dolce granita di mandorle con un goccino di caffè freddo e una bella brioche vi potranno risolvere un pranzo in una giornata di torrido caldo!!


GRANITA DI MANDORLE



100 g di zucchero
300 ml di acqua 
Mescolate l'acqua e lo zucchero in un pemtolino e portate quasi a bollore. Spegnete e sciogliete la pasta di mandorle, usando un frullatore ad immersione per 4-5 minuti.

Fate raffreddare e riponete in freezer per almeno 5-6 ore. 
Ripassate con il frullatore ad immersione e rimettete in freezer, da questo momento la granita e pronta e vedrete che resterà morbida anche dopo tre quattro giorni!

N.B. per la brioche andate QUI 

English version
 
As I told you here, and here and here in Sicily granitas are something really typical, they were "invented" by Arab domitation here in this beautiful island when they discovered the Etna Vulcano snow and they started to sweet it and to add flavors as lemon and almonds to it!!
During the winter some peeple climbed the vulcano to create deep huge holes to put snow inside, they closed this holes and then during the summer they went to bring the snow to sell it to people that wanted to drink ice and fresh beverages, the name of these men was "nevaròli" from neve, that means snow.
All that you need to make a very good almond granita is a hand blender!!




SICILIAN ALMOND GRANITA

½  cup + 2 Tbsp of almond paste
½ cup sugar
1 ½ cup water

Melt  hot water in a saucepan with the sugar and let cool.
Melt the almond paste with the water and sugar syrup   and then mix for 4-5  minutes with a hand blender.
place in freezer for at least 5-6 hours. Brush up on all the mixer for a couple of minutes and put in freezer. From now the granita is ready to be eaten, but it will be soft even after 3-4 days! ENJOYYYY

FOR THE BRIOCHE RECIPE...look HERE

 


5 commenti:

  1. La mia colazione preferita quando sono andata in vacanza a Catania. Granita e brioche col tuppo.

    RispondiElimina
  2. Eh, che meraviglia! E che ricordi! :-)

    Fabio

    RispondiElimina
  3. La scorsa estate a Pantelleria è stato un proliferare di granite di mandorle, limoni e fichi. Anni fa a Catania la mia colazione al mattino era di granita al cioccolato e brioche. Quest'anno sarò di nuovo in Sicilia, forse, e mi sa che mi lascerò tentare.. Ma quanto mi piacciono :D E mi sa che me la faccio presto :)

    RispondiElimina
  4. Questa me la salvo subitissimo e la faccio per forza.. la adoro! Mai stata in Sicilia, quindi non ho i giusti termini di paragone, ma anche quelle mangiate in Calabria non scherzano!!

    RispondiElimina