venerdì 21 febbraio 2014

STRUDEL SALATO AL SALMONE, PISTACCHI DI BRONTE E TUMA FRESCA CON CREMA DI PATATE


                                       Scroll down for English version 

Come prepararsi ad un nuovo compleanno? Come affrontare la vigilia di un giorno che quando si era bambini non si vedeva l'ora arrivasse? Con un nuovo esperimento in cucina, naturalmente. Si ..esperimento perché io uno strudel salato e per di più bollito dentro ad un canovaccio non lo avevo mai fatto!
Tutto merito dell'MTC, ed in particolare di Mari, che per la nuova sfida di Febbraio ha proposto un classico della cucina Mitteleuropea, lo Strudel appunto, e non solo dolce.
Credetemi se vi dico che la ricetta che segue per me è stata una scoperta, poiché non conoscevo questo strudel bollito in canovaccio, e l'impasto che Mari ci ha regalato è stata una rivelazione, per la semplicità degli ingredienti, per la facilità di esecuzione e soprattutto per l'elasticità. 
Ammetto che presa dall'entusiasmo ho steso e tirato la pasta matta per lo strudel salato,oltre i 25 cm per lato e quindi poi in cottura in alcuni punti lo Strudel si è attaccato al canovaccio, ma non ho nemmeno atteso che fosse poco poco meno bollente per srotolarlo, due errori da cui ho sicuramente imparato, ma che non hanno inficiato il risultato.
Ora spero di riuscire a preparare un altro di questi Strudel salati, qui da mamma e papà, perché ci tengo a fargli conoscere questa nuova e versatile ricetta....dico spero, perché ho già altri due Strudel pronti per essere postati! 
Con questa ricetta partecipo alla sfida n.36 dell'MTC




STRUDEL SALMONE TUMA FRESCA E PISTACCHIO DI BRONTE CON CREMA DI PATATE

Pasta matta di Mari
150 g farina 0
50ml acqua
1 cucchiaio olio extra vergine d'oliva
1 pizzico di sale

Per il ripieno
500 g salmone in tranci fresco
250 g tuma fesca grattugiata
50 g scalogni finemente affettati
2 cucchiai olio evo
Sale
Pepe nero macinato fresco

In un tegame con l'olio fate rosolare gli scalogni, fino a farli appassire, basteranno alcuni minuti, aggiungete i tranci di salmone e fateli cuocere giusto un paio di minuti per lato. Aggiungete il sale e il pepe e spegnete il fuoco.

Stendete la sfoglia.
Prima di cominciare a stendere la sfoglia mettete a bollire sul fuoco una pentola abbastanza larga e lungs che possa contenere comodamente lo strudel. Disponete su una spianatoia un tovagliolo o uno strofinaccio pulito di lino o di cotone bianco (possibilmente lavato con sapone neutro e ben sciacquato) e infarinatelo. Prendete l’impasto e cominciate ad appiattirlo con le mani sopra alla tovaglia, quindi tiratelo aiutandovi con un mattarello. Il risultato finale dovrebbe essere una sfoglia più o meno quadrata di 25 centimetri per lato.


 



Disponete i pistacchi tritati, il salmone sminuzzato e il formaggio grattugiato su tutta la superficie della sfoglia lasciando liberi circa due centimetri lungo il bordo. Cominciate a sollevare la sfoglia per arrotolarla sul ripieno, se necessario aiutandovi con il tovagliolo, anche se in questo caso non dovrebbe essercene bisogno visto che l’impasto dovrebbe essere un po’ più spesso e consistente. Fate fare un paio di giri, quindi ripiegate anche i due lembi esterni e continuate ad arrotolare fino alla fine. Avvolgete il rotolo così ottenuto nel tovagliolo senza lasciare vuoti e chiudete, con uno spago da cucina, i due lembi esterni; fate due giri di spago anche lungo il rotolo.
CSalate l’acqua bollente e adagiatevi delicatamente lo strudel avvolto nel tovagliolo face do attenzione che non tocchi troppo il fondo della pentola. Fate cuocere sobbollendo per 30 minuti, quindi togliete lo strudel dall’acqua e togliete il tovagliolo.

Per la crema di patate
400 g patate
Acqua
Sale
Prezzemolo
1 tuorlo
3 cucchiai di acqua bollente
1 1/2 cucchiaio di olio evo

Mettete sul fuoco le patate , pelate, lavate e tagliate a tocchetti, in una pentola, aggiungete acqua fino quasi a coprirle, salate e mettete il prezzemolo. Fate cuocere fino a quando le patate non avranno assorbito l'acqua. Con una forchetta controllate che siano cotte, se così non fosse, aggiungete un paio di cucchiai di acqua e fate assorbire.
Mettete in un contenitore alto e stretto le patate , l'olio , aggiungete il tuorlo e frullate tutto con il frullatore ad immersione, aggiungete i tre cucchiai di acqua bollente e frullate ancora fino ad ottenere una crema.





Servite lo Strudel salato tagliato a fette caldo con la crema di patate.




NOTE: se dovesse avanzarvi dello Strudel, tagliatelo a fette, che coprirete con un cucchiaio di crema di patate ciascuna,mettetelo in un contenitore coperto da pellicola o chiuso con un coperchio è conservate in frigo. Il giorno dopo sarà sufficiente accendere il forno sui 200* ed infornare fino a che la superficie della crema di patate non si sarà dorata.


English version
  
How to prepare myself for a new birthday? a new birthday? How to wait for the day with impatient as we were children? With an experiment.... In my kitchen of course. Yes it was an experiment, because as I know about Apfelstrudel as a dessert, I didn't know there were even a salty version, but not cooked in the oven , just boiled into a clothe! I know , maybe for you all it is a crazy thing, but believe me ...this will be one of my versatile best recipe for a successful dinner.

STRUDEL WITH SALMON, TUMACHEESE, BRONTE PISTACHIOS WITH POTATOES CREME

For pastry
5 oz + 2 Tbsp all purpose flour
1/4 cup water
1Tbsp extra virgin olive oil
1 pinch of salt

Prepare the dough for the pastry.
Heat the water, it must be pretty hot but not boiling. Sift the flour into a bowl, add the salt and oil and pour the hot water gradually, stirring. When the flour has absorbed all the water, remove the dough from the bowl and begin to knead with your hands on a board for a couple of minutes, until the dough is soft, almost sticky but that does not remain attached to the work surface or to the  fingers. Put the dough to rest, covered with a damp cloth or plastic wrap foil, for about half an hour. In the meantime, turn on the oven and bring to a temperature of 350° F.




For the filling
1 lb fresh salmon
1/2 lb grated Tuma "fresca" cheese
2 oz shallot, finely sliced
2 Tbsp extra virgin olive oil
Salt
Ground black pepper

In a pan with oil, sauté the shallots, until they wilt,  just a few minutes, add the salmon steaks and cook just a few minutes per side. Add salt and pepper and turn off the heat.

Roll out the pastry.
Before starting to roll out the dough put to boil a saucepan large and long enough to can comfortably hold the strudel. Arrange on a board a cotton or linen towel and flour it. Take the dough and begin to flatten it with your hands on the cloth, and then pull it helping with a rolling pin. The end result should be a more or less square sheet of 25 cm ( 8-9 inches) per side.
Arrange the chopped pistachios, chopped salmon and grated cheese over the entire surface of the dough, leaving about one inch along the free edges .Begin to raise the dough to roll it over the filling, if necessary with the aid of the towel although in this case may not be needed because the dough should be consistently. Make a few laps, and then fold the two outer edges and also continue to roll until the end. Wrap the roll obtained in the towel without leaving any gaps and close, with a kitchen string, the two outer flaps; do two laps of string long the roll too.
Salted boiling water and gently recline strudel wrapped in the towel, making sure it does not touch the bottom of the pot. Cook simmering for 30 minutes, then remove the strudel from the water and remove the towel.




For potatoes cream
3/4 lb potatoes
Water
Salt
Parsley
1 egg yolk
3 tablespoons of boiling water
1 1/2 tablespoon extra virgin olive oil

Put a pot on the fire with potatoes, peeled, washed and cut into pieces , add water to almost cover them, put salt and parsley. Cook until the potatoes have absorbed the water. With a fork, check that they are cooked, if not, add a few tablespoons of water and let soak.
Put in a tall, narrow container potatoes, olive oil, add the egg yolk and mix everything with the immersion blender, add three tablespoons of boiling water and blend until creamy.

Serve warm strudel in slices with potato cream.








25 commenti:

  1. ... un ottimo modo per festeggiare!Augurono my love, ieri ho latitato dal web!Favoloso questo strudel, poi ultimamente il salmone, fresco o affumicato che sia, mi manda in brodo di giuggiole!Un ripieno davvero goloso, gnam gnam!Bacissimi e buon we

    RispondiElimina
  2. Miiiii! Mi hai ricordato che i cazzilli di silicone colorato per legare li avevo anch'io... solo che non mi ricordo dove li ho occultati (il Martirio continua a contrastare la mia inesauribile voglia di nuovi attrezzi di cucina!)
    Buono il tuo strudel e, sicuramente, i tuoi pistacchi presi a km 0.
    I miei li ho presi per buoni ma non mi parevano buoni come quelli assaggiati 1 anno fa in Sicilia.
    Mi sa che dovrò decidermi a ritornarci, magari per più di 40 ore!
    Baci Flavia e.... complimenti!
    Nora
    PS aspetto con ansia gli altri per finire di mangiarmi le mani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e allora ricordati di scendere nella Sicilia Orientale..... che Bronte qua è !! e ti porto dal mio mitico pusher, che farà capitolare anche Martirio ahahahahahahahha, baci

      Elimina
  3. e meno male che è arrivata anche la Fla <3. bellissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dire bellissimo!...insomma la foto è orribile, pero credimi il gusto era ottimo

      Elimina
  4. Flavia, ma è una sinfonia di sapori questo strudel!!!
    Magnifico, col suo perfetto equilibrio tra la sapidità del salmone e la delicatezza della Tuma, accompagnato dalla morbida rotondità delle patate.
    E quei pistacchi, che regalano sapore e croccantezza? Mi piaceeeeeeeeeeeee!!!!

    RispondiElimina
  5. Io ti credo che il gusto era ottimo... si vede!!! A me piace abbinare il pesce con il formaggio, trovo che sia spesso un abbinamento vincente. Se fatto come lo hai fatto tu :) Le nostre creme di patate non sono poi così differenti ;)
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. Ciao Flavia, questo strudel è meraviglioso! Gran classe direi!
    Complimenti, mi piacciono molto gli abbinamenti che hai fatto, gli ingredienti usati. E poi c'è il mio amato pistacchio!!!!!!!
    Un abbraccio e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  7. Mi sa che è proprio buono, è invitante e poi tutti quegli ingredienti così ben abbinati!
    Wow, brava, mi piace un sacco e quella cremina di patate...me la papperei tutta a cucchiaiate!

    RispondiElimina
  8. Ci credo che è stata una scoperta, perché lo è stata anche per me!! Ed ora penso di non mollarla più. Da oggi i miei strudel salati saranno solo ed esclusivamente bolliti!
    Ora passiamo al tuo strudel: salmone, pistacchi e toma! Adoro questo accostamento di ingredienti! Mi sono annotata la tua ricetta, sperando di riprovarla a fare al più presto!
    Un bacio

    P.S. tra gli ingredienti del ripieno mancano i pistacchi... :P

    RispondiElimina
  9. Ciao Flavia
    questa tua versione con il salmone e i pistacchi di Bronte e' una vera goduria ma il formaggio Tuma manca all'appello non lo conosco!
    un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  10. E brava la Flavietta che si tiene per ultimo una ricettina così! Non volevi svelare le carte? P.S. è il salmone di IKEA?

    RispondiElimina
  11. Ecco, aspettavo il tuo strudel, per vedere come avessi usato il salmone! abbinato al pistacchio sarà (stato) strepitoso!

    RispondiElimina
  12. Tante di noi hanno fatto una scoperta con questo strudel salato e bollito, anche io! Aspettavo la tua ricetta, Flavia... salmone e pistacchi, già da soli: wow! Ma con la tuma non c'è che dire, un applauso per l'abbinamento pesce-formaggio. Chissà cosa dobbiamo aspettarci per le altre 2 ricette! (p.s. quanti pistacchi hai usato? magari sono io ma non li vedo nella lista ingredienti...)

    RispondiElimina
  13. E tu pensi che qui, avanzerebbe??? ;)

    RispondiElimina
  14. che sapore questo strudel!!
    bacioni :)

    RispondiElimina
  15. Che ricetta meravigliosa!!!! mi piace moltissimo l'accostamento dei sapori, devo proprio sperimentare la cottura in acqua della pasta matta, deve essere ottima.
    Bellissima la presentazione dello strudel sulla crema di patate, invitantissima!!!!
    A presto ....

    RispondiElimina
  16. ieri ho preparato l'ultima versione, per il momento, proprio con il salmone, sono rimasta stupita dal risultato, ma la tua versione con i pistacchio è da urlo!
    Baciuzzi

    RispondiElimina
  17. Fantastica questa versione! Sono curiosa anche io di bollire lo strudel nel canovaccio...

    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  18. Carissima Flavia, ma che razza di strudel hai preparato? ahahah...nel senso di pazzescamente buono, che cosa hai pensato? :D
    A parte gli scherzi, sono rimasta a bocca aperta, perchè nonostante tu abbia usato ingredienti non ricercatissimi (il salmone, il formaggio, le patate), cosa che per me è già una scelta vincente, il fatto che tu li abbia usati insieme e molto sapientemente tra l'altro, fa di questo strudel una ricetta eccezionale. L'abbinamento pesce-formaggio, che tanto di moda sta andando ultimamente dopo un periodo in cui chi avesse osato proporlo sarebbe stato insultato, secondo me non è per nulla facile da realizzare, anzi, spesso si rischia il disastro. E invece tu sei riuscita a farlo in maniera molto convincente, usando il salmone, pesce che io adoro e che non corre certo il rischio di essere sovrastato da sapori più decisi e lo hai accompagnato con un bel formaggio fresco. Il tocco dei pistacchi è il perfetto completamento, come sapore e consistenza, di questo ripieno e la crema di patate di accompagnamento è una genialata, di quelle che solo le cose semplici possono avere (nel senso che a volte ci si perde dietro alle cose complicate quando la soluzione è a portata di mano e la genialata sta proprio nell'averci pensato).
    Bravissima, grazie per questo tuo strucolo e per tutto il tuo entusiasmo e il tuo incoraggiamento :)
    Mari

    RispondiElimina
  19. Cara Flavia, lo sai che lo strudel salato non l'ho mai mangiato? Il tuo con i pistacchi di Bronte dev'essere fantastico! Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Complimenti per l'idea, il salmone mi piace molto, soprattutto come ripieno in pasta fresca ecc.. Di pistacchio quanto ne hai messo circa? non mi pare di averlo visto fra gli ingredienti! comunque meglio abbondare ;-) Io l'adoro e trovo che stia benissimo con il samone. Quella crema di patate è un "letto" perfetto per adagiarvi una simile bontà, senza coprirne i sapori. Grande Fla!

    RispondiElimina
  21. si può dire belin, su questo blog?
    fai conto che lo abbia detto.
    sul resto, quoto il commento di Mari, n tutto e per tutto: abbinamenti molto più azzardati di quanto si potrebbe pensare- e un'infilata di sapori spettacolari, per un piatto di estrema raffinatezza, che tu hai il dono di presentare con la tua consueta semplicità. Ma qui si vola alto, ragazza mia. altissimo...

    RispondiElimina
  22. errori o non errori commessi per l'entusiasmo, questo strudel mi ha fatto saltare sulla sedia: goloso al punto giusto, morbido, saporito, gustoso e accompagnato da una crema perfetta... Flavia... magica!!!!

    RispondiElimina