mercoledì 13 novembre 2013

SOUFFLE' DI CASTAGNE -Chestnuts Soufflè


                                              Scroll down for English version
                                                      
Cominciamo col dire che io non mangio le castagne, il frutto vero e proprio, se mi date dei marrons glacès , o delle caldarroste , le guardo, ma non le mangio. Attenzione non mi fanno impressione, solo che non le gradisco, non trovo piacevole quella consistenza in bocca, mentre invece l’uso della farina di castagne in varie ricette non la disdegno ..anzi diciamo che  mi intriga l’utilizzo di questa farina.
Ciò detto anche questo mese ho accettato la sfida che l’MTChallenge propone insieme a Serena, di Pici e Castagne , e mai sfida fu più sfida per me, perché non c’è ricetta, ma solo un ingrediente : la castagna!!!! E la ricetta che ognuno di noi deve proporre non deve perdere di vista che la protagonista è proprio lei, la castagna, quindi, non coprire il suo gusto e sapore, o farla diventare la “spalla” di un altro ingrediente… . Per me nulla di più difficile , non mangiando le castagne.
E quindi??? E quindi mi sono armata di tenacia, sono andate a Monte Rosso salendo per l’Etna , e ho acquistato le castagne colte il giorno prima nei bellissimi boschi di questo enorme e buon vulcano che ormai è anche mio. Altra sfida… sbucciare le castagne (l’unica volta che le ho fatte sul fuoco , per esaudire il desiderio di caldarroste di maritozzo, le ho semplicemente incise, prima di metterle nella “padella “  forata apposita!)….ma sbucciarle…OMG …però l’ho fatto!!! …. E diciamo che è molto peggio togliere la pellicina dopo averle cotte, ma ce l’ho fatta.
Vi propongo una ricetta abbastanza pura, dove la castagna è la protagonista ..e qui c’è la sfida nella sfida, ho fatto un soufflè e…. tadaaaaaaaaaaaa mi è riuscito perfettamente , ma soprattutto mi è piaciuto !!!! …che per l’uso degli ingredienti è alquanto povero come piatto…ma molto buono !!!
Con questa ricetta partecipo all’MTChallenge n.34

 

SOUFFLÉ DI CASTAGNE

Per 4 porzioni

300 g di castagne sbucciate
3 cucchiai di latte
2 tuorli
3 albumi
30 gr di burro
300 ml di brodo vegetale
Sale

Preparate il brodo (io ho messo mezza cipolla tagliata a fettine sottili, due gambi di sedano tagliati a cubetti, 1 carota intera , 5-6 grani di pepe nero , un po’ di sale grosso in 600 ml di acqua  ed ho fatto cuocere per un’ora e mezza circa, ho filtrato e messo da parte).
Fate cuocere le castagne in acqua fredda , e quando saranno cotte eliminate la pellicola.  Con il minipimer o anche con il passaverdure, passate le castagne, ed aggiungete il latte. Mescolate bene e mettete questo purè in una casseruola con il brodo, il burro e aggiustate di sale. Fate cuocere sul fuoco fino a che il liquido sarà assorbito. Fate raffreddare e mescolate i due tuorli.
Accendete il forno a 180°C . Imburrate delle cocotte . Montate gli albumi a neve ben ferma , mescolateli al purè di castagne molto lentamente  , versate il composto nelle cocotte e infornate, abbassando il forno a 170° C, per 20 minuti.
Servite subito caldi.

 

 
Ve li consiglierei anche accompagnati da una leggera besciamella con una spruzzatina di noce moscata.

 
 

 English version
I don’t like chestnuts, well I like to bake and prepare things with chestnut flour, but I don’t like the whole fruit. Anyway I have a monthly challenge ans so I challenge myself first…and I won…these soufflès were really good.
Enjoy!


 
CHESTNUT SOUFFLÉ
Makes 4 servings

1 2/3 CUP  peeled chestnuts
3 Tbsp milk
2 egg yolks
3 egg whites
2 Tbsp butter
1 1/3 cup  vegetable stock
Salt

Cook the stock (I put half onion cut into thin slices , two stalks of celery, diced 1 carrot, 5-6 black peppercorns , a bit ' of salt in 2 ½ cup water and I cooked for hour and a half , I filtered and set aside ) .
Cook the chestnuts in cold water, and when they are cooked, take out the skin. With the blender or even with the mill, past the chestnuts , and add the milk. Mix well and put this puree in a saucepan with the stock , butter and salt to taste . Cook until the liquid is absorbed. Let cool and mix the yolks .
Preheat the oven to 350°F . Grease the little casseroles . Beat the egg whites until stiff , mix the mashed chestnuts very slowly , pour the mixture into casseroles and bake , turning down the oven to 325°F, for 20 minutes.
Serve immediately warm . As side you can serve with some Bechamelle sauce.

 

36 commenti:

  1. non so perchè ma lo style life della tua foto mi piace un sacco....:-) ...io le castagne le a d o r o !!! copierò di certo quetsa ricetta!!! baciiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  2. idem non le mangio, non sanno di nulla per me, ovviamente neppure la farina di castagne, ma sul soufflè mi fermo e ti dico che me ne hai fatto venire voglia....
    Baci

    RispondiElimina
  3. fortuna che un ti garbavano eh!! ci hai anche preparato una cosa difficilissima da fare: il soufflè!!!
    però sei stata super brava, e con pochi ingredienti hai creato la magia.
    per non impazzire potevi cuocere le castagne con la buccia, poi tagliarle e scavare la polpa : ))) mi sarei presa molti accidenti in meno.. eheh.
    spero davvero che non mi odierai per aver proposto le castagne e anzi, già che la farina è più nelle tue corde mi aspetto anche un super piatto con quella! : P
    l' immagine di te che ti arrampichi sull' Etna (bancomat alla mano...) mi fa ridere tutt' oggi!
    bravaaaaaaa
    bacione

    RispondiElimina
  4. Bellissima soluzione salata anche la tua!
    E menomale che non ti piacciono!!!!!!
    Ho intenzione di fare una cena a base di castagne con gli amici (su loro richiesta) e questo souffle è perfetto.
    Te lo copio sicuramente e spero solo venga perfetto come il tuo!
    Bravisssssssssssima
    Nora

    RispondiElimina
  5. Hai fatto un piatto molto buono e originale. Io sto in ansia per quando dovrò prepararle a mia volta e sbucciarle: la sbucciatura mi mette parecchio pensiero, vista una mia recente esperienza non proprio positiva!

    RispondiElimina
  6. Io invece sono GHIOTTA di castagne! Riesco a mangiarmene anche un chilo da sola, la sera come dopocena ...
    Copio sicuramente la ricetta!!!

    RispondiElimina
  7. Hai fatto un capolavoro, veramente! domanda: si sente il sapore del brodo nel souffle alla fine?

    RispondiElimina
  8. Mmmmhhhhh.................. sa di buono! E quanto mi piace la foto! =)

    RispondiElimina
  9. Davvero molto sfiziose e complimenti per le foto, molto belle.

    RispondiElimina
  10. Meno male che non ti piacevano!! Orco, hai fatto un piatto delizioso!!

    RispondiElimina
  11. un soufflè!!! non ci avrei mai pensato!! chissà che buono...lo sognerò stanotte!

    RispondiElimina
  12. Ma che idea farci un sufflè! E dev'essere davvero buono!

    RispondiElimina
  13. Fantastica idea quella del soufflé salato, Fla!!! Io avevo pensato a uno dolce e poi mi sono ricordata di averlo già pubblicato, quindi ho scartato l'idea.
    Ma questa è magnifica, senza se e senza ma!

    RispondiElimina
  14. fammi capire: ti stai allenando alle prossime- e il soufflè è solo il riscaldamento? NON RISPONDERE.... che in certi casi è meglio non sapere ;-) mitica donna, tu il tuo vulcano!

    RispondiElimina
  15. Io invece le adoro le castagne e infatti ho nella testa mille idee per partecipare all'MTC di questo mese e appena mi libero dell'articolo mi ci fiondo :) E considerando che a te non piacciono, sei stata bravissima :D I soufflé non ci ho mai provato a farli, ma prima o poi devo provarci :)

    RispondiElimina
  16. Devo farti proprio i complimenti,hai fatto una foto bellissima e la ricetta è di quelle che mi piacciono molto.
    È proprio vero che quando non si ama qualcosa si riesce a tirare fuori il meglio nell'utilizzarla in una ricetta.

    Che sfida e che bella ricetta, stavolta ti vedo in cima!! :)

    RispondiElimina
  17. ohhh che bello! primo, un souffle docle non l'ho mai fatto..secondo mi hai messo fame!
    quanto mi siete mancate non lo sai!
    bacio!!!

    RispondiElimina
  18. Sei stoica! Io non avrei mai fatto una ricetta con un formaggio stagionato, avrei saltato la sfida... Invece non solo l'hai fatta, ma te la sei pure mangiata!
    Quando ho letto soufflè e castagne ho pensato che fosse un dolce, invece hai fatto addirittura un salato, dove il sapore della castagna si amplifica, io ne mangerei a iosa... Fra l'altro è pure senza glutine... Insomma la prossima volta che vengo me lo aspetto!!! :)

    RispondiElimina
  19. e così le castange non ti piacevano...
    pure il soufflé hai fatto!
    immaginati te se ti fossero piaciute...
    bravissima flavia, una meraviglia di ricetta!!!!

    p.s. il soufflé me lo sento scivolare nei prossimi MTC... ma scivola, come scivola!

    RispondiElimina
  20. Etna...Monte Rosso....!!Io non ci sono mai stata e mi immagino che sia un luogo incantato ed affascinante ....e poi tu che ti lanci all'avventura per trovare le castagne.....accidenti che meraviglia di souffle' complimenti per una a cui non piacciono le castagne ;-)

    RispondiElimina
  21. Io invece sono una fan delle castagne, da quando le prendevo all'angolo della strada da bambina, arrosto! :-) La farina di castagne non manca mai nei miei barattoli e posso finire un vasetto di crema di marroni in una sera... ho dato l'idea di quanto ami questo ingrediente e di conseguenza la tua ricetta? :-)

    RispondiElimina
  22. E' una versione davvero interessante, insieme rustica ed elegante...mi piace proprio!!!
    Buona domenica!!

    RispondiElimina
  23. questi soufflè sono stupendi, sei bravissima! Ti capisco quando dici che togliere la pellicina dalla castagne è pesante, uhhhh come ti capisco! Un bacione Helga

    RispondiElimina
  24. il soufflè è un tocco di maestria! belo!
    io, invece, impazzisco per le castagne!

    RispondiElimina
  25. Ciao Flavia :) Che bella la tua ricetta, questo soufflè mi piace tantissimo, devo assolutamente provare! Complimenti e un bacio, buona serata :)

    RispondiElimina
  26. Uh, un soufflè. Massimo rispetto! :-)

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  28. Il soufflè è stata una delle mie prime idee. Poi ho mollato, per mancanza di tempo (leggasi paura di non riuscire)!
    Quasi quasi ci provo seguendo la tua ricetta...almeno sono sicura del risultato!!!
    :))

    RispondiElimina
  29. Già per il solo fatto di aver fatto un sofflé, che oltre a non esser cosa semplice, è difficilissimo da fotografare meriti un bacio (di più non posso...) Buonanotte cri

    RispondiElimina
  30. Al soufflè non avrei mai pensato. Con un tema così ampio vengono in mente mille cose, però ce ne sono tante che sono scontate. La tua non lo è affatto.
    E poi, scusa, vuoi mettere? Chi altro se ne è andato in giro per l'Etna a cercare le castagne? Che poi erano davvero bellissime a giudicare dalla foto.

    RispondiElimina
  31. Devono essere strepitosi i soufflè! E poi, che gonfi, brava!!

    RispondiElimina
  32. Flavia sei stata geniale e coraggiosa!
    Sono bellissimi i tuoi soufflés.
    Complimenti per l'impegno e la creatività :)
    Ti auguro una splendida giornata e in bocca al lupo per l'MTC
    Lou

    RispondiElimina
  33. l etna al tuo cospetto è un sassolino...flavia faccio il tifo per te....sciuuu....non dirlo a nessuno....

    RispondiElimina
  34. A me invece non piace sbucciare le castagne. Mangiarle o usarle pulite sìììììììììììì.
    Rosy

    RispondiElimina