giovedì 19 settembre 2013

RAVIOLI DEL PLIN CON ANATRA ALL’ARANCIA – RAVIOLIS FILLED WITH CANARD Ὰ L’ORANGE




                                                                 Scroll down for English version

Finalmente riprendo in mano le certezze che fanno parte del blog… è tornato dopo circa tre mesi di stop l’MTC e non poteva tornare che con una bellissima ricetta” le raviole del Plin” di Elisa, vincitrice di Giugno. E nel giro di pochi giorni sto vedendo delle opere d’arte fatte dai vari amici bloggers che partecipano a questa sfida meravigliosa, dove più di tutto ci confrontiamo con noi stessi, sperimentiamo e ci divertiamo.
Appena vista la ricetta di questo mese non ho avuto dubbi… sarebbe stato “di grasso”, ma anche di “particolare”, di “buono” e ho osato perché per amalgamare il ripieno ho aggiunto dell’ottima marmellata di arance, che con il Formaggio di Fossa Romagnolo hanno dato quel tocco che cercavo, che mi aspettavo e che non mi ha delusa..anzi ne sono rimasta entusiasta, ne sono fiera in realtà. E poiché maritozzo non mangia anatra ho fatto il “battesimo dell’anatra all’arancia” per un’amica che ne è rimasta piacevolmente sorpresa, la Cavia Laura .

Con questa ricetta partecipo felicemente all’MTC n.32

RAVIOLI DEL PLIN CON ANATRA ALL'ARANCIA


Anatra all’arancia

1 anatra da 2 ½ kg
2 cucchiai di olio EVO

1 cucchiaio di burro
6-7 scalogni finemente affettati

10 bacche di Ginepro
1 cup (240 ml ) di acqua bollente

Un rametto di Rosmarino
2-3 foglie di salvia

3 cucchiai di Grand Marnier
Pepe macinato fresco

Sale grosso
½ cucchiaio di zucchero

1 arancia                           

In un bel tegame (io uso quello per brasati e stufati della mia nonna), soffriggete l’ olio, il  pepe , il burro con gli scalogni 7-8 minuti . Aggiungete un cucchiaio di Grand Marnier , fatelo sfumare e poi mettete l’anatra e fatela rosolare 10 minuti da un lato e altri 10 dall’altro lato. Versate gli altri  2 cucchiai di Grand Marnier e rigirate. Aggiungete del sale grosso e coprite col coperchio. F Dopo 10 minuti aggiungete  l’acqua  bollente e fate cuocere per 20 minuti, dopo di che girate l’anatra , fatela cuocere  altri 20 minuti e  togliete il coperchio. Rigirate l’anatra e cuocete  per altri 30 minuti sempre senza il coperchio . Infine cuocete un’altra mezz’ora girando l’anatra e negli ultimi 10 minuti aggiungete il succo di mezza arancia e gli spicchi dell’altra metà. Aggiustate di sale. Sgrassate il sughetto che si è formato , filtratelo e servite .


PER I RAVIOLI (con questa dose ne vengono tre porzioni normali )
Pasta per i ravioli

200 g farina 00 (io ne ho usati solo 190 g perché l’aria era secca)
1 uovo

2 tuorli

Mettete la farina a fontana e rompetevi all’interno le uova. Mescolate le uova all’interno della fontana con una forchetta ,partendo dall’interno e incorporando poco per volta la farina. Impastate per una decina di minuti con i palmi delle mani  finché otterrete un composto liscio e compatto. Coprire con pellicola alimentare (io come faceva la mia nonna ho coperto sotto una ciotolina di plastica a campana) e fate riposare per circa mezz’ora. Tagliate pezzi di pasta tiratela molto sottile. Formate delle piccole palline di ripieno (grosse all'incirca come delle nocciole) e disponetele sulle strisce di pasta , a poca distanza l’una dall’altra. Coprite le palline di ripieno con la sfoglia  e pizzicate la pasta tra una pallina e l’altra . Dopodiché tagliate i ravioli con la rotella , partendo dalla parte chiusa e muovendosi verso i due lembi sovrapposti.



Per il ripieno

150 g di polpa di anatra all’arancia
2 cucchiaini di marmellata di arancia

2 cucchiaini di sughetto dell’anatra all’arancia
25 g di formaggio di fossa


Per il condimento 
 1/2 bicchiere di sughetto dell'anatra all'arancia
qualche scaglietta di Formaggio di fossa Romagnolo

In un mixer (io nel Bimby) tritate finemente tutti gli ingredienti e riempite le strisce di pasta sfoglia per fare i ravioli.
Versate il sughetto dell'anatra all'arancia in una padella e una volta che i ravioli sono cotti (in acqua bollente salata, nel giro di un paio di minuti , quando vengono a galla) , scolateli e versateli nella padella e fateli saltare un paio di minuti. Mettete nel piatto e decorate con qualche scaglia di Formaggio di Fossa e BUON APPETITO!



















English version

I had to make some raviolis for the MTchallenge , I wanted to do something different so I thought to the duck and what is the best thing to eat with duck?? Orange fruit…. Than I added a wonderful aged Cheese and “ Rien vas plus” … I am excited about this recipe …well I’m really proud of it.


RAVIOLIS FILLED WITH CANARD Ὰ L’ORANGE

1 duck (2.2 Lb)
2 Tbsp extra virgin olive oil

1 Tbsp butter
6-7 shallots finely sliced

10 juniper berries
1 cup of boiling water

1 sprig of rosemary
2-3 leaves of sage

3 Tbsp Grand Marnier
freshly ground black pepper

coarse salt (1Tbsp)
½ Tbsp of sugar

1 orange

In a Pan, fry the  oil , pepper , butter with shallots for 7-8 minutes. Add a tablespoon of Grand Marnier Liquor , let it evaporate and then put the duck and cook sauté 10 minutes on one side and other  10 minutes on the other side .Pour the remaining 2 tablespoons of  Grand Marnier and stir . Add some salt and cover with the lid.  After 10 minutes, add the boiling water and cook for 20 minutes , after which turn the duck , let it cook for another 20 minutes and remove the lid . Stir the duck and cook for 30 minutes again without the lid. Finally cook another half hour by turning the duck and in the last 10 minutes add the juice of half an orange and slices of the other half. Season with salt . Degrease the sauce that has formed , filter and serve la Canard à l’orange.

Pasta for the ravioli

1 cup all purpose  flour ( because of the  dry air I used 1Tbsp less)
1 egg

2 egg yolks

Put the flour and break the eggs inside . Mix the eggs with a fork, starting from the inside and gradually incorporating the flour . Knead for about ten minutes with the palms of your hands until you get a smooth and compact dough. Cover with plastic wrap ( I covered it like  my grandmother did,  under a plastic bell-shaped bowl ) and let rest for about half an hour.
Cut pieces of dough and roll out it  very thin .Make small balls of filling ( about as big as  hazelnuts ) and arrange on the strips of  dough , a short distance from each other. Cover the balls of filling with the dough and prick the dough in a ball and the other . Then cut the raviolis with pasta-wheel.

For the filling

¾ cup of chopped duck with orange
2 tsp orange marmalade

2 tsp of duck with orange sauce
1 oz of aged cheese(Formaggio di Fossa)

In a blender finely chop all the ingredients and fill the strips of pasta dough to make the raviolis .






33 commenti:

  1. Un piatto veramente invitante! L'uso del formaggio di Fossa nel ripieno è un idea brillante ed un ottimo accostamento!

    RispondiElimina
  2. Ma che bella questa ricetta!! Hai ripreso alla grande :D Ma sai che l'anatra all'arancia non l'ho mai mangiata? Qui non si trovano facilmente :(

    RispondiElimina
  3. ecco la prossima volta faro'io da Cavia...questi privelegi devono essere condivisi tra le amiche ....complimenti per la foto e per i ravioli.....perfetti!!...

    RispondiElimina
  4. Cosa si è perso tuo marito!! un vero spettacolo di gusto, un ripieno ricco e grasso e strepitoso. L'abbinamento col formaggio di fossa è fantastico, mi sarebbe piaciuto essere una cavia anch'io! bravissima!!!

    RispondiElimina
  5. sei un genioooooooo!! grande, grandissima ricetta! :)))))

    RispondiElimina
  6. Si vede che in fondo sei del nord! Sono perfetti sia esteticamente che materialmente. Insomma stavolta, secondo me, dovresti proprio vincere tu!

    RispondiElimina
  7. Anche io, come tuo marito, non amo l'anatra però davanti ad un piatto così avrei capitolato!

    RispondiElimina
  8. Vedo ravioli del plin ovunque in questi giorni...ma i tuoi sono davvero particolari!
    E poi sono bellissimi...

    Il maritino deve essersi perso un gran bel piatto!

    Ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  9. l'anatra all'arancia nel raviolo ma questi mi fanno impazzire adoro l'anatraall'arancia da quando ero piccola buonissimi

    RispondiElimina
  10. Però mi sembra che sono 2cm ed 1 millimetro :.D Forse l'anatra aveva il collo lungo :-D
    Ovviamente scherzo, bellissima ricetta. Peccato che sia piaciuta a Paolo, l'avrei mangiata io al posto suo molto volentieri.
    Quack

    Fabio

    RispondiElimina
  11. Li trovo veramente innovativi e geniali! La marmellata, scelta audace, immagino dia supporto all'aromatizzazione della carne creando uno spettacolare contrasto di dolcezza. Complimenti davvero, hai osato ed hai osato bene!

    RispondiElimina
  12. Belli, belli, bellissimi, avrei fatto la cavia anche io!! :)

    RispondiElimina
  13. Perfetti! Anche io mi offro come cavia!!!

    RispondiElimina
  14. grande idea l'anatra all'arancia, ne vado matta!! bellissime le tue raviole :-)
    ps: il metro!!! non ci avevo pensato, troppo forte!! ricordi? avevo misurato il picio di 1 metro, invece per le raviole mi sono dimenticata :-(
    ciao
    cris

    RispondiElimina
  15. Siii...però se vengo a casa tua e mi servi una porzione come quella, ti tolgo il saluto, giuro!
    Magnifici e molto molto chic!
    Pat

    RispondiElimina
  16. Ok, se tuo marito non gradisce l'anatra, manda tutto su da me che va bene!!!!!
    Mamma mia, devono essere stupendamente buoni!!!!!!
    Bravissima!!!!!
    Ps. non riesco a smettere di mettere punti esclamativi (!!!!!!!!!!!)

    RispondiElimina
  17. ed ecco svelato l'ingrediente!!!
    Originale, poi anche la foto con la misura, ahaah mi fai morire...
    Bacio.

    RispondiElimina
  18. grandiosa Fla...grandiosa..anche se a me l'anatra non piace (e lo sai)...mi ha incuriosito subito questa ricetta, davvero deliziosa. Che spettacolo di ravioli

    RispondiElimina
  19. anche se non mi hai fatto fare da cavia ;)

    RispondiElimina
  20. Ma tu guarda! Ho una coscia di anatra in frigo ^_^
    Eccezzionalissima!!!

    RispondiElimina
  21. Ma tutte precise col metro?
    Splendida idea, dovevano essere divini oltre che perfetti nella forma ;-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Battezza anche me, ti prego. direttamente nel pentolone di questi ravioli :-)
    Tu sei un genio. E non dico altro, che è meglio ;-)

    RispondiElimina
  23. ciao, sono Manuela. Anche io ho partecipato all'MTC ma con la ricetta classica. Questi tuoi ravioli mi stuzzicano davvero. Trovo che hai creato un accostamento particolare e raffinato.
    Hai tutti i numeri per vincere. Complimenti!

    RispondiElimina
  24. mamma mia che azzardo di ripienooooo!!!!! ma quanto deve essere stato buonooooo!!!!! complimetissimi!!!

    RispondiElimina
  25. Flavia sono svenuta, giuro. :-)
    Un'idea MERAVIGLIOSA e una presentazione da grande chef!!!!
    La perfezione delle tue raviole poi, la dice tutta sulla tua abilità di sfoglina, che francamente ti invidio!

    RispondiElimina
  26. Piatto da applauso... per le grandi occasioni..

    RispondiElimina
  27. Senti, facciamo una cosa: se tuo marito non apprezza questi piatti, la prossima volta invitami che corro da te! :D
    Già mi piace l'anatra all'arancia, ma l'aggiunta della marmellata di arance e del formaggio di fossa, sono un colpo al cuore (o allo stomaco visto che non ho ancora pranzato :)). E poi quanto son perfetti i ravioli? Brava brava! E grazie!

    RispondiElimina
  28. Beh...ma questi plin sono assolutamente di gran classe! Bravissima!

    RispondiElimina
  29. Se ti consola anche il Martirio non mangia anatra :-(
    Ma io si! Peccato solo tu sia così lontana altrimenti mi sarei auto-invitata.
    Bellissima presentazione...fa quasi Natale....
    Nora

    RispondiElimina
  30. per questo piatto avrei fatto volentieri da cavia anch'io..... baci Terry

    RispondiElimina
  31. Ti ho detto cosa ne pensavo.... non farmelo dire di nuovo, dai... questi sono super! Anzi SUPER, in tutti i sensi! Gli uomini? Mah... a volte non capiscono.

    dicono che i bambini nascono con un pane sotto il braccio, ecco secondo me tu sei natta con un matterello sotto il braccio!

    sei mitica!
    besos

    RispondiElimina