giovedì 15 febbraio 2018

PORK PIE con HOT WATER CRUST PASTRY (impasto all'acqua calda)



Su un'idea della Nostra Signora del Pudding e delle Pie Roberta, sul gruppetto allegro Pie Donne & Pies , abbiamo pensato ad un serata all'insegna di una Pie e di un Pudding, e ne ho approfittato per farci una buona cenetta per festeggiare il mio genetliaco qualche giorno fa.
L'intenzione, direi anche realizzata, era una pie da Pub inglese, salata e da servire a temperatura ambiente e cercando cercando un buon e valido impasto mi sono imbattuta su Delicious e credetemi anche se le mie foto non aiutano, il risultato è stato incredibile e credo lo userò spesso anche per farci dei timballi di pasta.
Per il ripieno sono andata a sentimento, un po' ispirandomi alle sempre molto Bristish Shpherd's Pie 8
(con carne di vitello) e un po' alla Cottage Pie (con carne di agnello), ma per la carne ho declinato sul  maiale.
Attenzione la ricetta può sembrare lunga e laboriosa, nulla di più falso, prendete l'impasto e fateci quello che vi pare, andate a sentimento, a gusto vostro e sarete felice, che è poi la cosa più importante!


Ah, stasera noi Pie Donne & Pies  si fa una Pie Night, dove posteremo le foto delle nostre creazioni per l'occasione!! Buona Pie Night a tutti!!!!



PORK PIE (tratta liberamente dal mio gusto e da Delicious)


Per una teglia a cerniera dai bordi alti e con diametro cm 16

Ripieno

300 g carne di maiale a tocchettini
200  g carne di maiale tritata
1  Cucchiaio estratto pomodoro ( o concentrato)
1 cipolla media a cubetti
1 cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva

Soffriggete in una padella larga la cipolla con sale e pepe, appena si sarà ammorbidita, aggiungete la carne di maiale a cubetti e anche quella tritata, fate rosolare bene , cuocete per 10 minuti e mescolate il cucchiaio di estratto di pomodoro, cuocete altri 20 minuti ed aggiustate di sale. Spegnete e mettete da parte.

In una padellina preparate le verdurine:

100 g carotine piccole ( o tagliate a cubetti) pelate e lavate
100 g di pisellini
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
Sale e pepe
Saltate nell’olio i pisellini e le carotine con sale e pepe per 4-5 minuti, e fate cuocere altri 10 minuti coprendo con un coperchio.

Per le patate
2 patate medie lessate
Sale olio e pepe
Schiacciate le patate e conditele con sale olio e pepe e mettete da parte.

 Vi servirà anche *

100 ml di brodo bollente
10 g di fogli di colla di pesce

Fate sciogliere la gelatina nel brodo e fate raffreddare.

Hot water crust pastry *

500 g farina 00
1/2 cucchiaio zucchero a velo
1/2 cucchiaino sale
200 g strutto
200 ml acqua
1 uovo medio



Setacciate la farina con lo zucchero a velo ed il sale dentro ad una ciotola resistente al calore. Sbattete l’uovo e mescolate velocemente con la farina, non preoccupatevi se diventa grumoso.
In una casseruola scaldate l’acqua con lo strutto fino a farlo sciogliere e portate a bollore. Spegnete, mescolate bene e versate al centro dell’impasto e mescolate velocemente per amalgamare bene gli ingredienti. Infarinate il piano di lavoro, rovesciate l’impasto e lavorate velocemente.


Preriscaldate il forno a 180° C
Rivestite lo stampo sia .sul fondo che sui lati con carta forno.
Stendete l’impasto ad uno spessore di mezzo centimetro e rivestite lo stampo facendolo uscire dai bordi di qualche centimetro. Riempite con un primo strato di patate “a fiocchi”, senza premere, aggiungete un primo stato di ripieno di carne e sistemate le carotine con i pisellini, mettete il resto della carne e coprite sempre con le patate.  Stendete l’esubero di impasto sempre ad uno spessore di mezzo centimetro, formate un buchino al centro e ricoprite tutta la superficie della vostra pie. 

























Premete bene i bordi e ritagliate l’eccesso di impasto, con il quale a vostro gusto decorerete la vostra pie, con aiuto di cutter e taglia biscotti.


Sbattete un tuorlo e spennellate il coperchio della vostra pie ed infornate per 45 minuti circa, la superficie deve essere ben dorata.
Tirate fuori dal forno e lasciate nella teglia per 15 minuti, dopo di che delicatamente aprite la cerniera ed eliminate la carta forno. Con l’aiuto di una spatola spostate la pie su un piatto o vassoio.


Mettete un imbuto nel foro centrale e versate piano piano un po’ alla volta il brodo con la gelatina, che se dovesse essersi solidificato nel frattempo, potete rimettere sul fuoco per riportarlo ad una consistenza più liquida. 



Terminata questa operazione fate raffreddare e riponete in frigo qualche ora.
Toglietela dal frigo un’oretta e mezza, due prima di servire la vostra pie con una bella birra ghiacciata.


*Questa dose di impasto è perfetta per una teglia da 30 cm di diametro massimo. Dipende anche da come desiderate decorare la vostra pie. Ovviamente per una pie come la mia mi è avanzato impasto che ho chiuso in pellicola trasparente e messo in freezer.









12 commenti:

  1. Quanto le adoro queste pie! Poi l'hai decorata in modo impeccabile.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un impasto bellissimo da lavorare (oltre che ottimo da mangiare)ti viene proprio voglia di farci dei decori carini!

      Elimina
  2. Veramnte super un pò laboriosa per me ma non impossibile. La tengo per qualche occasione perchè farla per solo due è pochezza.. Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noi l'abbiamo fatta per due, ma non ti nego che metà è finita in freezer. Considera che con questo impasto puoi farci il ripieno che preferisci anche più semplice.

      Elimina
  3. Oh che bello finalmente vedere una ricetta bella ricca, gustosa, godereccia!!! Sono stufa di vedere ricette detox, a dirla tutta. Ma quanto ne vorrei una fetta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, hai ragione, basta detox..ogni tanto ci sta!!!

      Elimina
  4. ti dico solo che sono andata su Deliciuos e ci sono per un'ora ...avrei anche trovato un pudding per l'occasione ma e'tardi, ho conservato la ricetta pero'!
    Comunque sto considerando la pie salata come sostituzione alla pizza del venerdi e la tua mi ispira assai...
    versatile e bella da presentare a tavola e poi la puoi personalizzare a tuo gusto come hai fatto tu..
    si si magari alternero'la pizza del venerdì alla pie....
    baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uno dei venerdì in cui sostituirai la pizza prova questa crust perchè è pazzesca.. e non so perchè mi fa pensare alle pie antiche ...

      Elimina
    2. Come sono le pies antiche??? in genere mi piacciono molto i cibi "antichi".

      Elimina
    3. Direi che di base questo impasto per il tipo di ingredienti utilizzati potesse far parte di qualcosa di antico, poi di certo utilizzavano quello che avevano come cacciagione e verdure. Per i decori credo che sulle tavole dei nobili si sbizzarrissero e anche tanto, ma prova perché e un impasto che ti invita proprio al decoro!

      Elimina
  5. Non hai idea di quanto visceralmente io ami le pies, le pastries etc., tutti quegli scrigni di pasta ripiena, è quel tipo di cucina inglese che mi fa impazzire! ma non avevo mai provato a farla. Però c'è un però: amo poco il maiale, tranne che in salsiccia. Che altra carne si potrebbe usare, più saporita? Cacciagione (a trovarla!)? anatra? oca? faraona? in questo caso va abbreviata la cottura? oppure cos'altro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda se utilizzi carne già cotta come ho fatto il con il maiale la durata della cottura lo limiterei all’amore doratura del guscio. Per il ripieno ti puoi proprio sbizzarrire, ma come scrivo nel post io utilizzerò anche della pasta, per farci dei timballi, perché si presta tantissimo. Ma per legare al posto della gelatina e del brodo, anche formaggi, besciamelle..... insomma puoi proprio divertirti

      Elimina