mercoledì 13 gennaio 2016

ARROSTO DI MAIALE AL NERO D'AVOLA per la settimana del MAIALE




                Scroll down for English version
 
L’arrosto di maiale che segue è stato semplicissimo, non veloce nella cottura, ma pensate ad un sabato, o domenica mattina, e fuori piove, o nevica, o comunque è tutto grigio e freddo. Dopo una bella e rilassante colazione, state a tavola ancora in pigiama, chiacchierate, sfogliate  qualche libro o rivista, poi vi alzate e non dovrete fare altro che sigillare la carne e poi metterla in forno a bassa temperatura, puntare il timer ogni 30 minuti per girare la carne e bagnare con un buon vino profumato come il Sicilianissimo Nero d’Avola.
Nulla di più semplice per “onorare” la settimana del Maiale seguendo il Calendario Nazionale del cibo dell’AIFB. Nostro socio ambasciatore è Corrado Tumminelli.

#calendarioaifb #calendarionazionaledelciboitaliano #aifb #



ARROSTO DI MAIALE A BASSA TEMPERATURA IN FORNO CON NERO D’AVOLA

700 gr di lonza di maiale (legato o messo nella rete)
2-3  bicchieri di vino Nero d’Avola
1 bicchiere di olio extra vergine di oliva
2 scalogni
Rosmarino, salvia
Sale e pepe

Preriscaldate il forno a 125°C .
In un tegame mettete  due cucchiai d’olio extra vergine di oliva , pepe , e un po’ di salvia e fate rosolare su tutti i lati il pezzo di carne  di maiale , circa 10-15 minuti.
Poi passate il pezzo di carne in una pirofila, salatelo da tutti i lati, aggiungete l’olio, le erbe aromatiche, lo scalogno finemente affettato e il pepe.
Fate cuocere a bassa temperature in forno per circa due ore, e ad intervalli di 30 minuti, girate la carne e bagnate con il vino.
A cottura ultimata, tirate fuori la pirofila, filtrate i succhi di cottura con un setaccio o un colino, e coprite la carne 10 minuti con un foglio di alluminio. Affettate e servite con la salsa ricavata.
Inutile dire che con due patate al forno o meglio delle buone carote caramellate al brown sugar  otterreste un piatto da re.
NOTA: la lenta cottura a temperature basse, permette che la carne di maiale rimanga rosata e soprattutto morbida, evitando di avere una carne secca e stopposa.

English version
 
You can find the English version of this delish recipe HERE

3 commenti:

  1. Ciao Flavia, mi piace moltissimo l'arrosto di maiale, per me è uno dei piatti domenicali che cucino molto volentieri d'inverno. Confesso che non l'ho mai provato al nero d'avola, deve essere buonissimo, accompagnato ovviamente di un bel bicchiere di vino rosso.

    RispondiElimina
  2. Questo arrosto in cottura lenta mi piace tantissimo! E anche la descrizione del weekend, lento, calmo,... quanto mi piacerebbe averne uno così!

    RispondiElimina
  3. Cercavo un "like" alla cottura lenta del maiale. poi mi sono accorta che non ero in fb :-D
    Dunque, ho dovuto scrivere questo commento, perchè non ho mai capito il motivo per il quale molti si ostinino a seccare la carne :-*

    RispondiElimina