mercoledì 25 novembre 2015

RAVIOLI CON CECI NEI CECI




Mai come questo mese ho avuto così tante belle ricette da postare e mai come questo mese NON le ho pubblicate!!
Questo Novembre 2015 va così, ma dopo averci tanto studiato non potevo perdere l’occasione di proporre anche la seconda ricetta per la sfida MTC n.52, perché se l’altra la trovo semplice e anche “banale”, ma tanto buona comunque, questa che segue la trovo eccellente…non giudicatemi immodesta, ma con questa credo che potrò veramente farci di quelle bellissime figure proponendole a qualche cena tra amici e giocarmela come “MIA MIA MIA” sapendo che non solo verrà apprezzata nel periodo invernale, ma so che potrebbe “stupire” restando su standard “normali”, nel senso che non si presenta come un piatto gourmet, ma di fatto a mio avviso, proprio per l’uso di materie prime così semplici e rurali…lo è!!!
Detto questo e pensando che ho da pubblicare entro stasera anche una ricetta per lo Starbooks, passo alla spiegazione della mia sfida MTC di questo mese, pensando a Monica e Luca di Fotocibiamo che oggi verranno sommersi dalle ricette dell’ultimo minuto…. Una nota per precisare che la sfida era anche sulla pasta ripiena, oltre che sui sughi a lenta cottura, qui ho fatto una sfoglia di sola acqua e farina di semola di grano duro, e il sugo l’ho fatto cuocendo a lungo una zuppa di ceci, dove questi restano sodi, perché il tempo in cui li ho lasciati in ammollo prima della cottura l’ho dimezzato secondo i miei standard!!
Per spiegare meglio e brevemente l’idea della lunga e lenta cottura vi lascio la bellissima infografica di Dani di Acqua e Menta.


Con questa ricetta partecipo alla sfida MTC n.52 di Novembre2015



RAVIOLI  CON CECI AI CECI

Per i ceci

500 g di ceci (ammollati in acqua fredda per 5-6 ore)
2 foglie di alloro secco
50 g di cipolla tritata al coltello
50 g di carota tritata al coltello
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
1 spicchio d’aglio
acqua
Sale
Pepe nero

In una casseruola (io uso la Staub in ghisa) fate soffriggere nell’olio extra vergine di oliva con il pepe  lo spicchio d’aglio, la cipolla e dopo un paio di minuti aggiungete la carota. Dopo circa 8-9 minuti aggiungete il triplo concentrato di pomodoro e  versate i ceci mescolate e aggiungete l’acqua coprendo di circa 4 dita il tutto. Spezzate le foglie di alloro e portate a bollore, a questo punto, coprite con il coperchio e abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 3 ore. Giunti a questo punto, prelevate un mestolo abbondante di ceci e frullatelo, riversatelo nella casseruola e  aggiungete il sale, mescolate bene e procedete a fare cuocere ancora per circa 15 minuti. Spegnete e quando la zuppa sarà fredda, scolate i 150 grammi di ceci che vi serviranno per il ripieno dei ravioli.

Per i ravioli
250 g di farina di semola rimacinata  di grano duro
150 g di acqua
In una ciotola mescolate la farina con l’acqua (potrebbe servirvene qualche cucchiaio in più o in meno), quando i due ingredienti saranno amalgamati, rovesciate tutto sulla spianatoia di legno e lavorate impastando per almeno 10-15 minuti, dovrete ottenere un impasto morbido e liscio. Copritelo a campana sotto una ciotola o richiudetelo in pellicola per alimenti e lasciate riposare 15-30 minuti e nel frattempo preparate il ripieno.*

Per il ripieno
150 g di ceci cotti
100 g di ricotta fresca di pecora
100 g di salsiccia fresca di maiale
50 g di Pecorino Romano
1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva
1/2 cucchiaino di semi di finocchio (pestati)
Pepe

Liberate la carne della salsiccia dal budello e sgranatela. In una padella mettete l'olio extra vergine di oliva e cuocete per circa 15 minuti la carne della salsiccia. Spegnete e tenete da parte la padella con i "succchi" di cottura.
In un contenitore alto e stretto inserite tutti gli ingredienti e frullate con un frullatore ad immersione fino ad amalgamare bene ed ottenere un composto “sodo”.
Inserite tutto in una sac-à-poche e mettere in frigo per il tempo che servirà tirare la sfoglia.


*Prendete l’impasto e infarinate la spianatoia con farina sempre di semola rimacinata e tirate la foglia ad uno spessore di circa 2-3 mm. Dividete la sfoglia in due  e su una formate i mucchietti di ripieno tenendo le distanze per poter chiudere successivamente i ravioli. Coprite delicatamente con il secondo pezzo di sfoglia e cominciate a premere attorno ad ogni mucchietto di ripieno facendo uscire bene l’aria prima di sigillare. Tagliate con una rotella dentellata e formate i ravioli.**
Prelevate un cucchiaio di ceci per la guarnizione finale e frullate tutto il resto, scaldate sul fuoco.



















Mettete su un pentola con abbondante acqua per cuocere i ravioli, quando bolle aggiungete solo un poco di sale e versate il ravioli, quando vengono a galla, scolarli dopo pochi secondi e versateli nella padella dove avete saltato la carne della salsiccia e date una rimestata velocemente.
Condite i ravioli con la “salsa” di ceci, i ceci e una spolverata leggerissima di Pecorino Romano e servite caldi…e BUON APPETITO!



** I ravioli li si può tranquillamente congelare: mano mano che li si prepara li si poggia su un vassoio per alimenti infarinato, una volta pieno lo si mette così com’è in freezer, dopo 30 minuti, si possono mettere i ravioli congelati in sacchetto per alimenti e lasciare in freezer massimo un mese.
Per cuocerli basterà versarne un po’ alla volta nell’acqua salata bollente e quando vengono a galla lasciarli cuocere qualche secondo in più.


*** Se il problema spazio nel vostro freezer è un deterrente e l’idea del passaggio di 300 minuti per ogni vassoio rappresenta un problema, allora potrete sbianchirli, così come mi ha insegnato Alessandra Spisni nella sua scuola a Bologna, quando avrete preparato tutti i ravioli, li sbollentate alcuni secondi in acqua bollente, li scolate bene, li fate raffreddare  e li inserite direttamente in un sacchetto per alimenti e via in freezer.


7 commenti:

  1. adoro i ceci, questo piatto sembra fatto per me! :)

    RispondiElimina
  2. Interessanti!
    Mai mangiato ravioli con i ceci dentro!

    RispondiElimina
  3. I ceci mi piacciono da morire, non oso immaginare che buoni devono essere questi tui ravioli in cui per il ripieno li abbini alla salsiccia e ricotta di pecora! Mamma mia,... toccherà proprio provarli!

    RispondiElimina
  4. Pasta e ceci la faccio spesso ma non ci sarei mai arrivata a metterla nei ravioli...e nel sugo lento..
    Ecco perché tu sei una Grande.
    Con stima.
    Nora

    RispondiElimina
  5. mai come in questo periodo io incasinatissima
    sconvolgente quante cose mi siano capitate e per finire dopo il mio intervento di 20 gg fa ora mia figlia piccola appendicite grrr che stress
    mi godo questa ricetta invitante e delicata
    complimenti flavia

    RispondiElimina
  6. Ma che bella idea, ha la forza della semplicità e dei gusti puliti, che apprezzo sempre e I ceci mi piacciono tantissimo, in tutte le salse...non mi resta che provarli come ripieno!
    A presto!
    Alice

    RispondiElimina
  7. Ma che bella idea, ha la forza della semplicità e dei gusti puliti, che apprezzo sempre e I ceci mi piacciono tantissimo, in tutte le salse...non mi resta che provarli come ripieno!
    A presto!
    Alice

    RispondiElimina