martedì 22 settembre 2015

PLUM DRIZZLE CAKE




                Scroll down for recipe in English 
 
Un anno, no…13 mesi per l’esattezza  e quante cose possono cambiare!!
Questa meraviglia la prima volta l’ho mangiata a metà agosto nel Masonshire dai Gennaros  e non contenta mi sono portata a casa anche una cassettina di ottime prugne rosse (non fate così che si trovano ancora dai fruttivendoli…e se non son rosse, usate quelle scure…suvvìa!!), così a casa dei miei genitori l’ho subito rifatta ed è anche finita subito, anzi prima!
Cos’è cambiato in 13 mesi??Beh che i Gennaros ora vivono a Singapore (si…dietro l’angolo in effetti!, che dopo una settimana la Gennaro ha finalmente riaperto il SUO blog (suo tutto suo e solo suo!!) deliziandoci con nuove ricette e soprattutto rimettendo sul web i suoi storici cavalli di battaglia…e  hanno preso un gatto!!!
Se non son cambiamenti questi …ditemi voi!!
Ricetta facile, buonissima e che fa anche il servizio sociale di profumare naturalmente la casa di buono!!
Buona giornata a tutti!


PLUM DRIZZLE CAKE (di Alessandra Gennaro…who else??)
500 g di prugne rosse
175 g di burro a temperatura ambiente
225 g di zucchero di canna
225 g di farina per dolci (io uso una Petra 5)
1 cucchiaino di lievito per dolci
4 uova medie
un bicchiere di Porto
vaniglia, cannella, chiodi di garofano a piacere

Per uno stampo rotondo da 22- 24 cm di diametro

Lavate bene le prugne, asciugatele, tagliatele a metà e snocciolatele. Mettetele in una casseruola con il vino, le spezie e due cucchiai di zucchero e fate cuocere a fiamma vivace, fino a quando la frutta diventa morbida. Scolate le prugne, tenendo da parte il liquido di cottura e lasciate intiepidire.
Accendete il forno a 180°C (modalità statica).
 Con le fruste elettriche, montate bene il burro con lo zucchero, fino ad ottenere un composto bianco e spumoso, al quale aggiungerete le uova, uno alla volta.  Setacciate la farina assieme al lievito ed incorporatela al composto, con un cucchiaio. In ultimo, aggiungete le prugne, amalgamandole bene al resto dell'impasto. Versate quest'ultimo nello stampo, precedentemente imburrato e infarinato e infornate per circa mezz'ora (prova stecchino). Nel frattempo, rimettete sul fuoco il liquido di cottura delle prugne e fate ridurre, fino ad ottenere uno sciroppo denso. Una volta sfornata la torta, lasciatela raffreddare per una decina di minuti, nello stampo. Poi bucherellate tutta la sua superficie con i rebbi di una forchetta e versatevi sopra lo sciroppo al Porto, in modo da bagnarla bene. Lasciate riposare qualche ora, prima di consumarla.

English version

 
13 months ago she lived in Italy, she wasn't a cat lady and above all she hadn't her own blog..... now Gennaros live in Singapore, Winnie (or Sir Winston) lives with their daughter in Italy and above all an old fashioned lady is a great blog!!!



PLUM DRIZZLE CAKE (by Alessandra Gennaro)
1 lb  of red plums
1 ½ stick  of butter at room temperature
1 cup +2 Tbsp  of cane sugar
8 oz all purpose flour
1 tsp baking powder
4 medium eggs
a glass of Port wine
vanilla, cinnamon, cloves
To a round mold from 9 inches   in diameter
Wash the plums, dry them, cut them in half and core. Put them in a saucepan with the Port wine, spices and two tablespoons of sugar and cook over high heat until the fruit soften. Draain  plums, keeping aside the cooking liquid and let cool.
Preheat ovet to 350°F.
With an electric mixer, fitted the butter with the sugar until the mixture is white and fluffy, add the eggs, one at a time.  Sift  flour together with the baking powder and add to the butter mix, with a spoon. At the end add the plums, and blend  well with the rest of the dough. Pour the mix  into the pan, previously buttered and floured and bake for about half an hour (toothpick test).
Meanwhile, put on fire the cooking plum liquid and let reduce until syrup thicken. When the cake is ready, let it cool for about ten minutes, in thepan. Then prick the whole surface with a fork and pour the Port syrup to soak the cake well. Let rest a few hours before serving and enjoy!

3 commenti:

  1. Merhabalar, ellerinize sağlık çok leziz ve iştah açıcı görünüyor.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  2. Eccola. Eh sì, quante cose possono cambiare, ma quanto è bello avere alcune conferme, che anche al di là del mondo, certe cose possono ancora unire, come l'amore per le cose buone e profumate. questa la vidi e la segnai anche io. Ora che mi ci fai pensare non l'ho ancora provata.. ed è ora che mi decida :D

    RispondiElimina
  3. ma com'è che le mie ricette a me vengon sempre uno schifo, rispetto a come vengono a te?
    e com'è? :-)
    Grazie <3

    RispondiElimina