mercoledì 28 maggio 2014

BABA' AL LIQUORE DI NUTELLA E CHANTILLY AL CACAO






                                              Scroll down for English version
Credo di non essere mai arrivata a postare per MTC così all’ultimo minuto. Ma come dicevo ieri le giornate volano, piene di cose da fare, di persone con cui parlare, quadri da appendere, foglie di magnolia da raccogliere in giardino, nuove piante aromatiche da piantare…… telefonate da fare , decisioni da prendere, ma credetemi non potevo rinunciare a postare questa versione di Babà….nei termini della sfida! Quindi immagino Antonietta ,vincitrice della sfida MTC di Aprile, fare le ore piccole ….oppure spero possa leggere le ricette di noi ritardatari , gente del “filo di lana”, quelli dell’ultimo minuto…con calma , con relax, senza stress! Beh…almeno sono stata brevissima col post! Apprezzatemi !E apprezzatemi anche per il liquore alla Nutella fatto in casa.
Con questa ricetta partecipo alla sfide dell’MTC n.39


BABÁ AL  LIQUORE DI NUTELLA CON CHANTILLY AL CACAO 

Per il Babà (ricetta di Antonietta Golino)
Ingredienti
300 g di farina Manitoba
3 uova grandi
100 g di burro
100 g di latte
25 g di zucchero
10 g di lievito di birra
½ cucchiaino di sale fino

Lievitino
Sciogliete il lievito di birra con 50 g di latte tiepido e 1 cucchiaino di zucchero e impastarli con 70 g di farina, tutti presi dal totale degli ingredienti. Lasciate lievitare fino al raddoppio, coprendo la ciotola con un telo inumidito.
Primo impasto
Versate in una ciotola(io del Kitchen Aid) il resto della farina (230 g), fate la fontana, versateci il lievitino e le tre uova. Impastate con il gancio l’impasto per amalgamare le uova (vel 4) e aggiungete un cucchiaio alla volta di latte per ammorbidirlo un po’, man mano che se ne senta la necessità, facendo attenzione a non renderlo molle , raschiate l’impasto ogni tanto dalle pareti della ciotola con una spatola ; aumentate la velocità a 8-10 per 10 minuti, fino a quando l’impasto non risulterà ben incordato ( l’impasto deve arrotolarsi tutto al gancio staccandosi perfettamente dalle pareti della ciotola). Coprite e lasciate lievitare per 80/90 minuti e comunque fino al raddoppio.

Secondo impasto
In una ciotolina lavorate il burro a pomata, impastandolo con il restante zucchero (20 g) e il sale. Rimontate il gancio e aggiungete  il mix di burro al primo impasto  una cucchiaiata alla volta facendo  assorbire bene  prima di aggiungere  la successiva.  Lavorate per 5 minuti a velocità 4, poi con l’aiuto di una spatola rigirate  l’impasto e portate la velocità a 8-10 per circa 15 minuti. Questa fase è fondamentale, se l’impasto non risulta elastico, lucido e liscio e soprattutto se non si stacca completamente dalle pareti della ciotola fino a rimanere avvolto al gancio, non è pronto! Prendetene un pezzetto con le mani e  se piegandolo manterrà una forma tondeggiante, senza collassare e vedrete l’accennarsi di bolle d’aria, l’impasto è pronto.
Per questi piccolissimi Babà, ho usato degli stampini di 3,5 cm di diametro sopra, 2 cm di diametro sul fondo alti 3,5 cm. Li ho imburrati e riempiti ognuno con una pallina di impasto del peso di 6 grammi. Ho appoggiato questi bicchierini direttamente su una teglia da forno , li ho coperti con un panno umido e messi a lievitare in forno spento con luce accesa ( se avete la funzione “lievitazione “ nel vostro forno in un’ora e mezza saranno pronti per la cottura) per circa due ore.
Appena i mini babà avranno superato di poco il bordo dei bicchierini, tirateli fuori dal forno ed  accendetelo  a 220°C, raggiunta la temperatura infornate , abbassate a 200°C e cuocete per 20 minuti.
Dopo circa 10 minuti di cottura coprite con un foglio di alluminio, per evitare che la superficie scurisca.
A cottura ultimata lasciate intiepidire per 15 minuti , levate i Babà dagli stampini e fateli intiepidire.
*volendo fare il Babà in un unico stampo, leggere QUI.
Per la bagna
1 lt di acqua
400 g di zucchero
1 limone

Versate l’acqua in una pentola, aggiungete lo zucchero e la scorza di limone, evitando accuratamente la parte bianca e lasciate sobbollire per 10 minuti. Fate intiepidire .
Fate intiepidire la bagna e poi versatela in una ciotola dove metterete a galleggiare , rigirandoli i babà, vedrete che assorbendo il liquido inizieranno a gonfiarsi un po’, come fanno le spugne asciutte quando le si bagna.
Togliete i dolcini dalla bagna e poggiateli su un piatto.
Prendete un’altra ciotolina e versateci il liquore allaNutella e immergeteci  i Babà, che neusciranno anche già lucidi (per questo non ho spennellato di gelatina)


Per  la Chantilly  al cacao
250 g di panna fresca
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai rasi di cacao amaro

Montate la panna con lo zucchero e il cacao fino a che non sarà bella soda.

Per la presentazione

Tagliate al centro per il lungo i Babà, e con la sca-à-poche in cui avrete messo la Chantilly al cacao  e la punta a stella , fate un ciuffo di crema, dove poggerete sopra un lampone!
Se avrete montato bene la panna, vi assicuro che potrete prepararli già decorati anche 5-6 prima, ma conservateli coperti a campana con una ciotola (per non fargli prendere aria che seccherebbe i Babà) e riponete in frigo.
























English version
This is the same recipe that I posted yesterday, but the Liquor I used and the cream for decorating are different. Even the shape is not like the one I posted here…. But trust me, the final result is amazing anyway!

BABA’ WITH NUTELLA LIQUOR AND COCOA CHANTILLY CREAM
300 grams Bread flour ( 2 1/3 cups)
3 large eggs
100 g of butter (1 stick  minus 1 tsp)
100 g of milk
1 Tbsp + 1 tsp of sugar
10 g of  fresh yeast
½ tsp of salt

Yeast mix
Dissolve the fresh  yeast with half of warm milk and 1 teaspoon of sugar and knead with 5 TBsp of flour, all taken from the total of the ingredients. Let rise until doubled , covering the bowl with a damp towel .
Firts mixture
Pour into a bowl ( I used Kitchen Aid ) the rest of the flour (230 g ) , make a fountain , pour the yeast mix and three eggs . Knead with the hook to mix the eggs ( 4 speed ) and add a tablespoon at a time of milk to soften it a bit ' , be careful not to make it soft ( so probably 1 Tbsp of milk could be leftover) , scrape the dough from  the sides of the bowl with a spatula ; Increase the speed to 8-10 for 10 minutes, until the dough will not be well-strong ( the dough should roll around the hook completely detaching from the walls of the bowl) . Cover and let rise for 80/90 minutes or at least until doubled.

Second mixture
In a small bowl mix the butter in cream , mixing it with the remaining sugar (20 g ) and salt. Replace the hook in the Ktchen Aid and add the butter mixture to the first mixture a spoonful at a time ,   let it absorbing well before adding the next . Knead for 5 minutes at speed 4 , then with the help of a spatula, stir the mixture and bring the speed at 8-10 for about 15 minutes . This step is crucial, if thedough is not elastic , shiny and smooth, especially if you are not completely detached from the bowl walls to stay wrapped on the hook , is not ready ! Just get a piece with hands and if  it maintain a round shape without collapsing and you will see some  air bubbles , the dough is ready .
*To be able to settle easily into the mold previously buttered , detached from the mass of dough pieces by smashing them with thumb and forefinger, as you would like strangling , resulting in 6 balls.
Cover with a damp towel and let rise in oven with light on until the volume is tripled ( it may take about 2 hours, but I have the " leaven " in the oven and an hour and a half was more than enough).
*I used very small moulds , so I put in each of them a little ball of dough,  just to cover one third of the mould. I covered with a dump cloth and let them rise 2 hours circa, or till the dough rise a bit over the moulds.
Preheat the oven to 450°F, bake temperature is reached , turn down to 400°F and bake for 20 minutes.(if you use just one large mould 25 minutes) .
After about 10 minutes of cooking, cover with aluminum foil , to prevent the surface darken . Let them cool.

For the wet
4 cups of water
2 cups of sugar
1 lemon
Pour the water into a saucepan , add the sugar and the lemon zest , carefully avoiding the white part and simmer for 10 minutes. Allow to cool .
Deep the babà in the wet and then put them on a dish.
Then deep the little cakes into the Nutella Liquor.

To serve the Babà
Whip  some fresh cream with sugar and cocoa powder , so  you get a cocoa Chantilly cream . Put in a sac -à- poche with a star nozzle and decorate the half cut babàs….

 A raspberry on the top and Buon Appetito!

9 commenti:

  1. Flaviaaaaaaaaaaa ... la nutella!!!!!!
    ti amo!

    RispondiElimina
  2. Flavia anche io sono una di quelle dell'ultimo minuto.....
    In questi giorni sto vedendo di tutto, compreso liquori fatti in casa.In partenza pensavo che la fantasia avrebbe spaziato su quelli classici, ma poi scopro che è andata ben oltre qualsiasi mia immaginazione!
    Originale e goloso questo tuo babà e hai dato il meglio di te fino all'ultimo minuto

    RispondiElimina
  3. Premesso che non hai da scusarti, premesso che sei comunque in tempo, premesso che, se anche non lo fossi stata, avresti avuto tutte le giustificazioni più plausibili ed accettabili di questo mondo... il liquore alla Nutella passa avanti a qualsiasi cosa. Più che un "ammazzaccaffè" un "ammazzagiudice". E già di mattina, non è cosa.... Bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. Mamma mia cosa non deve essere questa cosa....lussuria pura

    RispondiElimina
  5. Goduriosa e dai colori importanti, mi piace perché è sfiziosa ed equilibrata, con il lampone che dà quella nota fresca che ci sta proprio a pennello!

    RispondiElimina
  6. Flavia, questa è l'apoteosi del babà!

    RispondiElimina
  7. wow ma tu sei pazza flavia questo babà è da svenimento! baci

    RispondiElimina
  8. Ma questo liquore alla nutella è da copia-incolla immediato! E' una cosa libidinosissima!! Poi nel babà...la morte sua. brava brava brava

    RispondiElimina
  9. Leggo solo oggi questo tuo post e meno male che sono passato di qui. Come si dice, meglio tardi che mai! Un babà favoloso e poi con il liquore alla nutella... da svenire!

    RispondiElimina