giovedì 8 marzo 2012

ORANGES Á LA CANNELLE FOR EVERY NORMAL WOMAN !!

                                             

                                              Scroll down for English version

Buongiorno a tutti , oggi vorrei dire tante cose in poche righe: è giovedì , è l’8 marzo, è il mio turno per la nuova collezione delle (st)renne ., hanno già iniziato Menuturistico, Assaggi diViaggio e Cardamomo & co e domani chiude la settimana La Apple pie di Mary Pie..

il tema??? DONNE (ST)RAORDINARIE ….. ed io oggi dedico la mia ricetta semplicissima a tutte le donne “normali” con vite “normali” .. a  sentire e vedere quello che succede ancora a tantissime donne fuori dalla porta di casa nostra , ma anche in giro nel mondo io dedico la ricetta delle arance alla cannella a tutte quelle donne con un quotidiano normale,  è una ricetta troppo facile, ma almeno oggi desidererei pensare che con due semplici mosse si possa gustare qualcosa di buono buonissimo..senza nessuna fatica in cucina!!!!


Dedico questo post delle (st)renne a tutte le DONNE (ST)RAORDINARIE che passano da qui, che conosco, che mi sono amiche….a tutte le donne che ogni mattina si guardano allo specchio vedendo un viso che tutti potranno vedere senza nessun problema.




A tutte le donne normali:
 Alle donne normali che possono passeggiare con gli amici uomini tranquillamente
(to the normal women than can go for a walk with a male friend)



che vanno a fare la spesa con il carrello e hanno le loro belle borse verdi riciclabili
( to normal women that go for shopping with a trolley and their beautiful green recyclable bags)


che hanno la carta di credito , il bancomat e non ritirano il sussidio statale al posto dei loro uomini
(to those normal women with credit cards, debit cards and who don't need to collect the government subsidy instead  their men) 



Alle donne normali che portano i loro bambini col passeggino 
(to those normal women with baby trolley)







A tutte le donne normali fiere della loro idendità
(to all the normal women proud of their identity)


Alle donne normali che hanno un asilo , una scuola dove portare i loro bambini tutte le mattine
( to the normal women that every day get a school where bringing their children every morning)


alle donne normali che hanno un lavoro che le soddisfa
(to all those normal women happy about their job)





a tutte le donne normali che lavorano a casa con il loro computer , con la loro tazza mug sempre piena di tea o caffè 
(to all those normal women that work in their house, with their pc , with their mug full of coffee or tea ..on the table)



dedico questo post a quelle donne normali che a 8 anni giocavano con Ciccio bello e le Barbie
(I dedicate this post to all those normal women who when were 8 played with Barbies and dolls )

E per finire dedico questo post al mio maritozzo che ogni giorno mi fa sentire una donna STRAORDINARIA,e al mio papà che mi ha fatto vivere una vita felice, grazie .... 

ORANGES  Á LA CANNELLE

due arance (sbucciate al coltello)
succo di 1/2 arancia
succo di 1/2 limone
2 cucchiaini di cannella in polvere
2 cucchiai di zucchero

Tagliate le arance a rondelle, mettetele in una ciotola e mescolatele con lo zucchero, il succo di arancia e limone e la cannella e lasciate "marinare" almeno 30 minuti .


Io sono felice così con la mia vita normale che ho la fortuna di vivere in modo (st)raordinario.
Baci ,
             Flavia  

* Fino all'1 Aprile sarà possibile seguire il tema delle "donne (st)raordinarie" e provare a vincere il contest di Stefania , proponendo una ricetta gluten free da dedicare ad una donna famosa (sono escluse zie, mamme, nonne, sorelle & co )





english version




Hello everyone, today I want to say so many things in few words: it's Thursday, it is March 8th  , it's my turn to the new collection of “(st)reindeer”.
The March theme?? “EX(ST)RAORDINARY WOMEN and  today I dedicate my simple recipe to “normal” women with “normal” life .. heaing and seeing  what happens to many women still outside the door of our house, but also around the world I dedicate the recipe for “Oranges à la cannelle” to all those women with a normal daily life, it’s a recipe too easy, but at least now I would like to think that with two simple steps you can taste something good .. very good without any effort in the kitchen , today!!

I dedicate this post of (
st) reindeers to all EX(ST)RAORDINARY WOMEN  that visit my blog, all those women that I met, and all of them who are my friends .... to all the women who look in the mirror every morning and  see a face that everyone can see  without problems.




ORANGES  Á LA CANNELLE


two oranges (peeled with a knife)
juice of 1/2 orange
juice of 1/2 lemon
2 teaspoons ground cinnamon
2 tablespoons of sugar

Cut the oranges into thin rounds, place them in a bowl and mix in sugar, orange juice and lemon juice and cinnamon and let it "marinate" at least 30 minutes.



I am so happy to live my normal life in an extraordinary way,thanks to my hubby and to my dad,

hugs,  

            Flavia 

 

26 commenti:

  1. Bellissima questa serie di foto dedicata alle donne.
    Ricettina semplice, ma abbiamo scoperto anche estremamente saporita.
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già la ricetta è facilissima, ma gustosa e tu lo sai :D

      Elimina
  2. Post MAGNIFICO...mi hai fatto stringere lo stomaco con quelle immagini, uno schiaffo in faccia se associate ai tuoi commenti. Eppure il primo desiderio guardando i volti di queste donne, è quello di avere un paio di braccia alla Elastigirl per poterle abbracciare tutte quante e tutte insieme. Pensare che è solo una casualità se non ci siamo noi al loro posto (o forse ci siamo e non ce ne siamo ancora accorte?). Ti ringrazio, ti abbraccio, anche io sono fortunata ad essere normale. Pat

    RispondiElimina
  3. evviva le donne normaliiiiiii :) evviva anche le tue arance !

    RispondiElimina
  4. Mi hai fatto venire prima la pelle d'oca e poi le lacrime agli occhi...post bellissimo e ricetta fantastica nella sua semplicità ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  5. Tante volte non sappiamo quanto siamo fortunate!!!
    Grazie Flavia di avercelo ricordato!
    <3
    Nora

    RispondiElimina
  6. Parole Bellissime!!! TVB e auguri anche a te! Kisses

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tvtttb anche io..soprattutto dopo aver saputo il nome della tua bimba al 99% <3

      Elimina
  7. è vero fla è proprio vero e dovrei anch'io ogni tanto fermarmi a capire quanto sono normale e fortunata anche se non me ne sono più resa conto. Auguri anche a te cara ed insostituibile amica

    RispondiElimina
  8. Tu sei una vera donna straordinaria! :****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma lo sono perchè ho amici straordinari come voi <3 <3 <3 <3 <3

      Elimina
  9. straordinaria sei tu, e questo post.
    bellissimo Flavia.
    un bacione immenso

    RispondiElimina
  10. Finalmente riesco a trovare due minuti per passare da te... e posso dirti una cosa? Hai scritto il post più bello di tutte le (St)renne, questa settimana!!!

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. te lo hanno già detto, ma pazienza. Tu sei straordinaria. Punto

    RispondiElimina
  12. che belle le foto! complimenti!

    RispondiElimina
  13. No so cosa dirti dopo un post come questo... tranne che queste belle fette di arancia mi ricordano l'infanzia e che le tue foto e le tue frasi sono come l'altro lato di uno specchio, quella parte che non vediamo...

    (le cose semplici e buone mi ricordano sempre mia mamma!)


    besos

    RispondiElimina
  14. flavia, se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti! sei GRANDEEEEEE!!!

    RispondiElimina
  15. bello! quanto fa bene aprire gli occhi su quanto dev'essere straordinaria, per qualcun'altra, la nostra normalità. :*

    RispondiElimina
  16. Tu sei veramente una donna specialissima!!! E il piatto che hai scelto è decisamente simbolico; ha tutte le caratteristiche di una donna: speziata come la cannella, dolce come lo zucchero, molteplice come gli spicchi dell'arancia e mamma come quelle che contengono i "figlioletti" (gli spicchi piccoli nel cuore delle arance li ho sempre chiamati così!)

    RispondiElimina