martedì 30 novembre 2010

MUFFINS AI MIRTILLI E MUFFINS AL CIOCCOLATO -I MUFFINS DI MARY!!! Mary's muffins (TY)!!


                                                    Scroll down for English version

La prima volta che sono stata nei miei amati USA è stato ben 22 anni fa, partii da sola...era il mio grande sogno che si realizzava, non scorderò mai quando scesi dal Boing 747 della TWA al JFK di New York, erano le 14.30 c'era un tiepido sole di fine ottobre....d'istinto mentre scendevo dall'aereo mi girai a sinistra e attraverso la foschia vidi spuntare fuori dalle nuvole le cime di due grattacieli gemelli..... si, quella fu la prima cosa che vidi degli Stati Uniti appena misi piede a terra!!! Di lì a pochi giorni sarei salita sulle Twin Towers...e avrei sentito da lassù in mezzo al cielo il mondo ai miei piedi..nel vero senso della parola..la cosa che mi è rimasta impressa fu che all'orizzonte avvertii la rotondità della terra, sensazione mai più provata!!! Che emozione..... !
Ero a Boston quando entrai in una Bakery e mi trovai davanti ad un bancone immenso pieno zeppo di muffins (di ogni misura e gusto) per la prima volta...ne comprai di piccoli....ai mirtilli, al cocco, integrali e alle banane.....e fu amore a prima vista!!!! Per me i classici ed insostituibili sono i blueberry muffins e la prima colazione americana appena torno da quelle parti, oltre ad un mega bicchiere di latte (io adoro il latte e trovo il latte americano squisito all'ennesima potenza)è un bellissimo, immenso blueberry muffin!!! E mentre mi gustavo uno di questi muffin parlando con un'amica il cui marito è tutt'ora professore di astronomia ad Harward che vedendo una foto di un tipo alto e biondo e dicendo "ma io questo qua lo conosco!!!"...scoprii il motivo per cui avevo superato la dogana americana in tre secondi netti( alcuni giocatori di basket (erano altissimi) tra cui il biondo, mi avevano fatto cenno di passare la dogana con loro e il loro gruppo di accompagnatori...mi rendevo conto che fosse una squadra abbastanza conosciuta..perchè mentre passavano la gente lanciava urlettini...e varie... ma io ero così emozionata di essere a New York che neanche mi resi conto che c'erano giornalisti e fotografi!!!).... Bene ragazzi...alla mia amica andò quasi di traverso il suo muffin quando capì che il biondo che mi aveva fatto passare indenne (avevo un mega pezzo di Parmigiano Reggiano in valigia!!!!!) i controlli doganali era il famosissimo Larry Bird con tutta la squadra (all'epoca all'apice del successo) dei Celtics Boston!!!! Suo marito sfegatato fan dei suddetti campioni...per un attimo pensò anche di mettermi alla porta poichè non mi ero fatta fare neanche un autografo!!!
Ancora oggi a distanza di tanti anni quando penso muffin....il mio pensiero corre a quel viaggio, a quei giorni a Boston tra i meravigliosi colori dell'autunno nel New England, alla New York di cui sono malata.


L'altro giorno visitando il blog della mia amica Mary ho studiato la ricetta dei suoi blueberry muffins, che ogni anno lei fa per la colazione del giorno del Ringraziamento e mi sono innamorata di questa ricetta dove lei usa la panna acida, che io qui non riesco a trovare , così ho sostituito con del buon yogurt intero bianco...ed il risultato è stato "amore al primo morso"... e ho decretato che questa sarà la ricetta dei miei muffin....e con un bel bicchierone di latte brindo ai Celtics Boston!!!


I MUFFINS DI MARY dalla cucina di One perfect bite






AI MIRTILLI:

1/2 cup di burro a temperatura ambiente (113 gr)
1/2 cup di zucchero (50 gr)
1 tsp (cucchiaino ) estratto di vaniglia
2 uova grandi
2 cups di farina 00 (circa 250 gr)
2 cups di yogurt intero bianco (praticamente un vasettone da 500 gr)
1 tsp baking powder ( va bene anche il lievito per dolci)
1 tsp bicarbonato di sodio
1/4 tsp sale
1 e 1/4 cups di mirtilli (io sono andata ad occhio e a gusto!!!)

* 1 tsp (cucchiaino) equivale circa a 5 ml


Preriscaldare il forno a 200°C imburrare gli stampini da muffins (io uso la teglia per muffins e dentro ci metto i pirottini di carta!).
In una ciotola mescolare bene il burro, lo zucchero e la vaniglia. Aggiungere le uova e poi lo yogurt, io ho mescolato meglio il tutto velocemente con il frullatore ad immersione.
Setacciare a parte la farina, il lievito, il sale e il bicarbonato. A questo punto mescolare velocemente , ma delicatamente il tutto con i liquidi (devono amalgamarsi bene tutti gli ingredienti, ma il tutto in brevissimo tempo). Unire i mirtilli (io ho usato quelli congelati comprati unmesetto fa freschi) e riempire gli stampini a 3/4.


CIOCCOLATO E PERE

stesse dosi di cui sopra, con la differenza che :
in 2 cups di farina 00 ci faccio stare 2 Tbs (cucchiai) di cacao amaro in polvere
e al posto dei mirtilli metto 2 pere tagliate a cubetti

Cuocere per circa 24-26 minuti, fare la prova con lo stuzzicadenti.
Trasferire i muffins su una griglia a raffreddare, spennellare con burro e una spolverata di zucchero semolato.
Con questa dose vengono 12 muffins ai mirtilli e 12 cioccolato e pere!!
Un paio li abbiamo mangiati dopo esattamente due giorni , senza particolare cura, ed erano ancora buoni e soffici come il primo giorno!!!!


Con questa ricetta partecipo al contest delle tre care amiche di Mode Meets Muffins

 





English version








22 years ago I went to my beloved USA (my greatest dream came true!!!) and I remember the first thing I saw on my left while my feet touched American soil was through clouds and mist two twins skyscrapers tops...it was the end of october...some days later I felt at the world's top , when I went to World Trade Center.... !!!
When I met my first muffins I was in Boston , with a friend of mine, whose hubby is still an astronomy professor in Harward, and I always remember my first muffin bite because I was telling my friend that I went through JFK customs in three seconds (I got in luggage a huge Parmigiano Reggiano piece for my friends!!!!) because there were a young , very tall, blond man with his basketball team who noded at me to go through customs with them....I was so happy to be in USA that I didn't care about photografers and journalists and fans!!!! so...while I was biting into my first blueberry muffin I understood that the blond and kind man was Larry Bird with the Celtics Boston.....ahahahahahah!!!
Now everytime I see a muffin I always think to that moment in Boston and to my friend's hubby face....that is a Celtics Boston Hooligan!!!! Well, when I eat a muffin I always think to USA, and New York city...I am an USA "addicted"!!
Every time I come back to USA my first breakfast is a huge glass of milk (I think in USA milk is too good!!!) with a  big and yummy blueberry muffin.... and I am reconciled with the whole world!!!

The recipe below is Mary's a very kind blog friend that I met in blogland ...and I'm really glad to have met all of you....so thanks a lot, Mary, because I really love this recipe....as I told you here it's difficult to find sour cream so I substitute it with white yogurt....I am absolutely happy about the result....THANK YOU VERY MUCH!!!! This will be my muffin recipe......!!!


Mary's recipe is here



1/2 cup butter, room temperature
1/2 cup sugar
1 tsp vanilla
2 large eggs
2 cups white yogurt
2 cups all porpuse flour
1 tsp baking powder
1 tsp baking soda
1/4 salt
1  1/4 cup blueberries

melted butter and sugar for topping




Directions:
1) Preheat oven to 400 degrees F. Grease and flour muffin cups or line with paper liners. Set aside.
2) In a large mixing bowl, cream together butter, sugar and vanilla. Add eggs and beat until incorporated. Blend in sour cream and set aside.
3) In a separate mixing bowl, stir together flour, baking powder, baking soda and salt; fold into creamed mixture gently (DO NOT OVER MIX).
4) Fold in Marionberries and spoon batter into muffin pans, filling them 3/4 full.
5) Bake muffins 24 to 26 minutes. Test for doneness with a toothpick. Muffins are done when toothpick comes out clean.
6) Transfer to cooling racks and while still warm, dip muffin tops in melted butter and then into granulated sugar. Yield: 16 to 20 muffins.
 








With the same recipe but adding 2 Tbs cocoa powder and two chopped pears instead berries ....I prepared chocolate and pears muffins!!!!YUMMYYYYYYYYYYYYY..

Have a very nice Tuesday...hugs and blessings, Flavia

lunedì 29 novembre 2010

PATATE DUCHESSE -GRAZIE DEI PREMI E PATATE "DUCHESSE"- Potatoes Duchesse recipe

                                                                          Scroll down for English version

Oggi vi posto una ricetta veloce veloce...desidero ringraziare quegli amici bloggers che mi hanno inviato dei premi in queste ultime due settimane. Io con queste cose sono negatissima e me ne scuso, però un ringraziamento a chi mi ha pensata desidero farlo.

Ieri siamo stati a pranzo dai nostri cari amici Claudia (Claudietta) e Francesco (Ciccio), ed essendo un pranzo per stare insieme, per parlare tra noi ragazze , mentre i ragazzi stanno stesi sul divano a guardare la partita....e non essendoci formalità , ma solo una sincera amicizia,per noi equivale ad un pranzo in famiglia. Di solito noi ragazze ci mettiamo d'accordo su quello che possiamo portare per "dare una mano" e così, visto che Claudietta pensava all'antipasto, al buonissimo primo , al secondo e allo strepitoso dolcetto, a noi non restavano che i contorni, così ho preaparato i mei peperoni gratinati al forno e le patate Duchesse, la ricetta l'ho presa da una delle mie Bibbie di cucina, "Il cucchiaio d'argento", l'ho solo modificata un po' nelle dosi...ma sono davvero venute buonissime..e anche la sera, mangiate al volo a temperatura ambiente erano ancora ottime!!!




Regalo questa ricettina semplice semplice a tutti....ma in particolare a


Sabrina e Luca di Sapori di vino
Cranberry di Cappuccino e cornetto
Alessandro di Renna in cucina
Cristina di Vissi di cucina
Claudia di Mamma in pentola
Gianni di Cocogianni
PAola di Fairieskitchen
SAra di dipastaimpasta
Federica di Cioccogala
Cenerentola in cucina

per questi premi:






La regola vorrebbe che io li regalassi ed inviassi ad altre 12 persone, ma non so a chi può o non può fare piacere...quindi virtulamente li regalo a tutti gli amici di blog...e chi vorrà potrà "prenderli" ed inviarli a chi preferisce!!!

Buon inizio settimana a tutti...baci, Flavia



PATATE DUCHESSE (ricetta liberamente tratta da "Il cucchiaio d'argento" ed. Domus)in rosso le mie modifiche

 800 gr patate (1 kg)
150 gr burro (100)

4 tuorli
sale

Pelare, pulire e tagliare a tocchetti le patate, lessarle e passarle al passaverdura, mescolare con il burro. Lasciarle intiepidire e successivamente mescolare con i tuorli e il sale. Mescolare bene. Accendere il forno a 250° , mettere sulla placca del forno la carta forno e con la sac-a-poche e il beccuccio a stella formare i "riccioli" di patate, spennellare un po' di tuorlo. Infornare per 5-10 minuti.... e sono pronte!!!


Oggi la (st)renna di Babbo Natale ce la regalano Ale e Dani di MT.


 




English version 

Yesterday we were at my friend Claudia (Claudietta...that is..like "little Claudia", because she is very young and sweet) for lunch, she prepared a very good one..as for us it's like a family lunch we brought side dishes and I prepared my red pepper "au gratin" and Duchesse potatoes.
In these weeks I received a lot of prizes from some very kind blog-friends, so today I post this recipe to thank them!!!

May you have a very nice week.... in these days I'm going to decorate Xmas tree, Nativities...and home!!!! Here in Italy on the 8th december it is holiday, and on that day we start to live the Xmas Spirit....so as you know, this year we're going to spend Xmas Holiday with my parents..... on the 8th December I give an important lunch for my hubby's family...so this week it's going to be an "hard job week"!!!!



DUCHESSE POTATOES(recipe based on "The silver spoon" ed. Domus) my changes in red



800 gr potatoes      (1 kg)
150 g butter (
100 gr)
4 egg yolks
salt

Peel, clean and cut the potatoes , boil them and pass them through a sieve, mix with butter. Let to cool and then mix with egg yolks and salt. Mix very well. Preheat oven at 480°F, put on a baking pan with parchment paper, using a sac-a-poche form potatoes "curls", brush some egg yolk . Bake for 5-10 minutes.


We ate some of them even for dinner and at room temperature were still very good, so I think you can cook them even some hours before and if you want you can warm them just few minutes!!

Hugs, Flavia

sabato 27 novembre 2010

TORTELLINI BOLOGNESI -VI REGALO I MIEI TORTELLINI!!! I give you my granny's TORTELLINI recipe!

scroll down for English version


Quest'anno è l'anno che passerò il Natale con la mia mamma e il mio papà...si, ad anni alterni, con il maritozzo abbiamo optato per questa equa scelta, un anno il Natale si passa con la sua famiglia guardando lo splendido mare blu e un anno lo passiamo nei boschi in mezzo alla neve con i miei.
Tra poche settimane carichiamo in macchina il nostro re peloso MOU (che si chiederà perchè lo svegliamo così presto!!!!) e poi carichiamo la macchina sul traghetto e mentre Mou , sconvolto, si domanderà su cosa poggiano le sue zampotte di così rumoroso ed instabile, noi prenderemo il caffè con un cornetto guardando la nostra isoletta che si allontana!!! E approdando sul "continente" ci appresteremo con grande pazienza ad affrontare la Salerno-Reggio Calabria (l'incubo di ogni viaggiatore!!!!).
Per  me il Natale è l'albero, il presepe, i decori per la casa, il profumo dei biscotti, preparare il panettone o il pandoro...ma più di tutto....per me il  pranzo di Natale sono i TORTELLINI di Bologna, quelli della mia famiglia, della mia nonna di Bologna che quando ero bambina mi inseganava a tirare la sfoglia ( a Bologna non si stende la sfoglia...si TIRA!!!) e poi mi faceva chiudere i tortellini perchè ero una bambina ed avevo le dita piccole..così avrei fatto i tortellini piccoli piccoli....e più piccoli sono e più sono pregiati!!!
Ad anni alterni io preparo i tortellini per il pranzo di Natale qui in casa nostra.... mentre quest'anno mangerò quelli di Bologna fatti da mamma e papà..... che per me restano i più buoni al mondo!!!!,
N.B. Ricordatevi che è buona regola cuocere i tortellini in brodo , meglio se di cappone, o comunque di carne....o anche brodo vegetale...ma assolutamente brodo e MAI acqua!!!


Con questa ricetta partecipo al contest di Natale di Claudia "Non è Natale se non c'è"





TORTELLINI DI BOLOGNA DELLA MIA FAMIGLIA: (con la ovvia premessa che come in ogni famiglia ognuno ha la sua ricetta!!)


per la sfoglia mia nonna calcolava (e così io!) 100 gr di farina per un uovo


per il ripieno:

x 1 uovo
150 gr parmigiano grattugiato
150gr mortadella tritata
100gr prosciutto crudo di Parma macinato
100gr petto di pollo macinato
100gr macinato di vitello
100gr macinato di maiale
sale q.b.
1 pizzico di pepe
1 "granellino" di noce moscata

Preparare e d impastare la sfoglia, poi metterla a riposare coperta a "campana" sotto una ciotola

Intanto mescolare tutti gli ingredienti per il ripieno e mettere in frigo il tempo necessario a stendere la sfoglia sottilissima (si devono intravedere le venature del legno del tagliere!!)...tagliare la pasta a piccoli quadratini e in ognuno di questi mettere una pallina di ripieno..chiudere e fare i tortellini.


English version for my dear far friends


Next Christmas Holiday my Hubby, Mou and I are going to spend our days to my parents' house. We spend one year here with hubby's family and  one year we go to visit mine!!
They live in North Italy,  betwen Florence and Bologna, their house is in a very nice wood where you can find deers, wild boars, foxes and squirrels and where today it snowed!!!
In Bologna  (where tortellino was "created")the traditional Christmas meal is Tortellini. My mom's mom, my granny, taught me how to make handmade tortellini, so  when I spend my Xmas here in front of the blue sea I prepare tortellini thinking when I was a child...instead this year I'm going to eat the ones prepared by my parents...and I think they're the best tortellini in the world.

Today I want to share with you my family's recipe, every family gets his own "secret" recipe.

In Bologna we use to cook tortellini in chicken or meat broth, but never cook them in water!!!

I hope you enjoy with this recipe...and trust me tortellini are very very good!!!

I prepare them even some days before Christmas and put them in freezer,  and pour them , when they're still frozen, in the hot boiling broth!!! Serve them with warm broth and a sprinkling of Parmesan cheese!!!






 MY FAMILY 'S TORTELLINI FROM BOLOGNAfor dough :

 every egg + 100 gr all porpuse flour
(for 6 people you can use 4 eggs and 400 gr flour)


For filling:

1egg
150 gr grated Parmesan cheese
150g chopped mortadella
100g Parma ham, ground

100g minced chicken breast
100g minced veal
100g minced pork
1 pinch pepper
1  pinch nutmeg
salt




  Prepare the dough, mix egg (or eggs) with flour ,  form a ball and cover it for half an hour it with a bowl.Meanwhile, mix all the ingredients in a bowl for the filling and refrigerate the time needed to roll out the dough very thin; cut the dough into small squares and in each of these place a  very little ball  of filling, close forming a triangle and close the tortellino.
Buon appetito...have a very nice shopping weekend!!!


giovedì 25 novembre 2010

ANGELICA delle SIMILI passo passo -UN ANGELICO CENTROTAVOLA !! a yummie centerpiece!!


                                                scroll down for English version

Oggi è giovedì...e cosa succede su questo blog il giovedì??? Ma vi presento una nuova (st)renna di Babbo NAtale!! Ieri era toccato a Stefania e domani toccherà alla Mapie.
Ho pensato ad una (st)renna che andasse bene sia come regalo buono e gustoso, ma che avesse anche un' utilità....immagino che quasi tutti conoscano la famosa "Angelica delle Sorelle Simili" e fin qui nulla di strano...ma guardandola non si può non pensare ad una bellissima coroncina natalizia...così come spesso mi accade ho fatto 2+2. Mi ritrovo da tempo immemorabile dei portacandele di vetro che vanno inseriti nei centrotavola già pronti e io questa volta ho voluto utilizzarli da inserire nell'Angelica..e così ho pensato che oltre ad essere un bel regalo...potrebbe anche essere un bel centrotavola!!!
So che a molti non piacciono uvetta e canditi, ma molte persone che conosco hanno sostituito questi ingredienti con gocce di cioccolato e nocciole tritate..... quindi potete tranquillamente sbizzarrirvi perchè il risultato è ugualmente ottimo.
Pensate che carino... arrivare a cena da amici e parenti oltre che con il dolce anche con un centrotavola...che farà bella mostra di sè per tutta la cena o pranzo!!!!
Quindi forza...cominciate a fare una tabella dei regali da fare e non dimenticate di comprare con uvetta e arancia candita...anche le candele.... buona giornata a tutti!!!



ANGELICA delle Sorelle Simili

  

Pasta brioche - lievitino

135 gr farina di forza

13 gr lievito di birra
75 gr acqua

Preparazione: mescolare bene tutti gli ingredienti e mettere a lievitare fino al raddoppio (circa un'ora)


(Pic.A)
 
 


(pic. B)


Ingredienti:

400 gr farina di forza

75 gr zucchero

120 gr latte tiepido

3 tuorli

1 cucchiaino sale

120 gr burro a temperatura ambiente


 
Per ripieno:


75 gr uva sultanina

75 gr scorza di arancia candita

50 gr burro fuso



Per glassa:

1 albume

100-150 gr zucchero a velo

(se piace 1 cucchiaio di Grand Marnier)

Preparazione:

Mettere in una ciotola la farina a fontana e al centro il latte, i tuorli , lo zucchero, mescolare solo un po' di farina e aggiungere il sale.
Unire il burro ed impastare tutto per bene battendo bene fino a che non si stacca dalle pareti della ciotola.


(pic. C)


(pic. D)


Rovesciare sul piano di lavoro ed unire il lievitino (si stende un po' l'impasto e ci si mette al centro il lievitino), impastare e battere con forza , deve essere tutto bene amalgamato, non si devono vedere differenze di colore nell'impasto

(Pic.E)
.
Mettere l'impasto in una ciotola unta e fare lievitare coprendo fino al raddoppio..


(Pic.F)

Rovesciare sul piano di lavoro e senza lavorarla stenderla formando un rettangolo di 2-3 mm di spessore e ca cm 60x 40.


(Pic. G)

(Pic. H)



Pennellare abbondantemente con il burro fuso (50 gr),


(Pic.L)

(Pic. M)

 cospargere di uva sultatina (ammollata inacqua tiepida ed asciugata) e di scorza di arancia candita.


(Pic. N)



Arrotolare il lato più lungo, senza pressare troppo.

(Pic.P )


Tagliare il rotolo a metà per il lato lungo, separare delicatamante i due pezzi e formare un torcione , fecendo in modoche la parte tagliata rimanga verso l'alto.

(Pic. Q)

(Pic. R)

(Pic. S)



Mettere in una teglia imburrata e chiudere a corona.

(Pic. T)



Pennellare con il burro fuso e fare lievitare fino al raddoppio coprendo con una ciotola grande.
Cuocere in forno a 200°C per 20-25 minuti.
Nel frattempo sciogliere lo zucchero a velo con l'albume fino ad ottenere una glassa liscia.
Appena l' Angelica esce dal forno pennellarla con la glassa e lasciarla asciugare.


Per centrotavola:  e un nastro a scelta.




BUON GIORNO DEL RINGRAZIAMENTO A TUTTI!!!!!





Today is thursday...and you know what happens on thursday: Santa's reindeer Flavia is back with a new idea to give to your friends as a present.
You have to know that here in Italy there are two twin sisters , Simili Sister, they were two very good bakers,with a lot of wonderful recipes for bread and cakes, when they sold their bakery they started to give classes around Italy and last year before Christmas I was lucky to meet them during a class in Rome. They taught me to prepare PAnettone, Pandoro, pizza, little semi-sweet breads....and the wonderful ANGELICA, this is a very famous cake of the two sisters....When I was a child I often went to their bakery after school (I lived in the same city!!!!!) , so I was lucky to taste their very good recipes ....!!!
Now you can see that this cake has a wreath form, so I thought it could be a very nice table centerpiece.... are you agree with me??? It only needs two candles and some ribbon!!!!



ANGELICA by Simili Sisters


Brioche dough- "lievitino" (little yeast)


135 g bread flour

13 gr yeast cube

75 gr water


Main dough
Ingredients:


400 gr bread flour

75 gr sugar

120 gr lukewarm milk

3 egg yolks

1 teaspoon salt

120 gr butter at room temperature



For filling:

75 g soaked and then well drained raisin

75 g candied chopped orange peel

50 gr melted butter


For frosting:




1 egg white

100-150 gr powdered sugar

(If you like 1 tablespoon of Grand Marnier)




Preparation lievitino: Combine all ingredients  (Pic.A) it will be a good dough and let leaven to double(ca one hour) (Pic. B).
Ten minutes before to use "lievitino" you prepare the "main dough" .
 Put in a bowl the flour, make a center an put milk, egg yolks, sugar, mix just a little 'flour and add salt.
Combine the butter and mix all the ingredients beating well until it breaks away from the sides of the bowl.
Pour on the topcounter and add the "lievitino" (stretching a bit 'and you put the dough in the center lievitino)( Pic.C) ,mix and beat with strength (Pic.D ), should all be well balanced, you should not see color differences in the dough (Pics E-F ) .
Put the dough in a greased bowl and cover to leaven until double
.

Pour on counter forming a rectangle of about 2.3 mm thick and 60 x 40 cm. (Pics G-H )

Brush thoroughly with the melted butter (Pics L-M) and sprinkle with raisin and candied orange peel. (Pic N )

Roll the long side, without pressing too much. (Pic P )
Cut the roll in half the long side, separate the two pieces and form a simple braid, the top faces must stay on top (Pics Q-R-S).
Place in a greased (with butter) pan and form a wreath (Pic T ).
Brush with melted butter and let it leaven until doubled ( 1 hour ca), covering with a large bowl






Bake at 400 ° F for 20-25 minutes.


Meanwhile, dissolve the sugar with the egg white until a smooth glaze.

As soon as the Angelica out of the oven brush with glaze and let it dry.




For centerpiece: two candles, and ribbons...as you prefer!




 
So , friends, start to think about Christmas presents...and don't forget to bake this very yummie centerpiece.





May you all have a very blessed and beautiful Thanksgiving with your families...hugs Flavia!!!


Yesterday the Santa's present was from reindeer Stefania....and tomorrow it will be from reindeer Mapie!!!!


The colpete presents' list is as always  top right(under the famous reindeers pic

)

martedì 23 novembre 2010

IL MACCO DI FAVE LIGHT IO LO FACCIO COSI'!!!!!

scroll down for English Version

  Oggi  girando qua e là nella blogosfera sono "incappata" nel blog  di semi di papavero e mi ha incuriosito il contest che aveva lanciato sulla cucina light con le pentole Lagostina e mi sono ricordata di una ricetta davvero light, semplicissima e velocissima che faccio spesso quando ho voglia di mangiare qualcosa di confortante, di gustoso e che sia leggero...senza grassi in cottura e così ecco a voi il mio :



MACCO DI FAVE LIGHT


x due persone

200gr fave secche (tenute in ammollo in acqua per un paio d'ore)

un mazzetto di finocchietto selvatico

1 cipolla medio/piccola

sale pepe

1 cucchiaio olio EVO  (a crudo al momento di servire)



Tagliare la cipolla a fette e con mezzo bicchiere di acqua farla appassire per 5 minuti, aggiungere il finocchietto selvatico (eliminando il gambo centrale) e dopo un paio di minuti versare le fave e coprire a filo con acqua e fare cuocere per circa 20 minuti, dopodichè aggiungere il sale e fare cuocere altri 5 mInuti. Passare il tutto e servire a gusto con olio Evo e pepe.

Con questa ricetta partecipo al contest Lagostina di semi di papavero







Vi ricordo inoltre che oggi le (st)renne di Natale ce le regalano Fabio ed Annalù di assaggi di viaggio ....e domani tocca a Stefania



English version for my far friends



Today in the "blogosphere"  I found a contest  where we have to post a light recipe, without any oil or butter during the cooking. So I remembered a recipe very light, simple and fast that I want to eat  when I need something comforting and tasty ... that is fat-free and so here comes mine:

DRIED BROAD BEANS SOUP







x two

200g dried  broad beans (required to soak in water for a couple of hours)1 onion, medium / small



a  large sprig of wild fennel

salt and black pepper

1/2 cup water

1 Tbs EVO oli (serving raw..if you like)


Cut the onion slices, cook it for 5 minutes in half cup water, add the fennel (eliminating the central stem) and after a couple of minutes pour the broad beans and cover flush with water and cook for about 20 minutes, Then add salt and cook another 5 minutes. Finely blend all the ingredients  and serve with EVO (extra virgin olive) oil if you like.




Do not forget the "Santa's reindeers present", you find the up-yo-date list top right undere this pic:

lunedì 22 novembre 2010

SALMONE IMPANATO -IL SALMONE PANATO E SONO DI NUOVO "GIUDICHESSA"!!


scroll down for English version





Buongiorno cari , carissimi, oggi inizia una nuova settimana ed anche un nuovo contest...quello del mio amico Alro "un italiano a Stoccolma"...dove non manca mai il salmone!!!
Così complici l'idea di occuparsi un po' di più del suo blog e anche il fatto che qui in Italia sotto le feste il consumo di salmone sale alle stelle, il sudetto Alro ha pensato bene di indire  un contest a tema...tutto il regolamento e il premio li trovate qui!!!!
E non dimenticate che la sottoscritta è uno dei tre giudici italiani (anzi dall'Italia siamo tutte "giudichesse")...quindi comincio a pensare che il GSM a me...fa un baffo!!!! TSé!!!!
Per iniziare la settimana e anche il contest di Alro quindi, vi propongo una ricetta con il salmone molto semplice (forse anche troppo) , ma buona e velocissima!!! Un bacio amici miei belli.... spero per tutti voi sia proprio una bella settimana.








SALMONE PANATO SEMPLICE



X 2 persone

2 tranci di salmone fresco
5 cucchiai di pangrattato
1/4 di spicchio di aglio
4-5 rametti di finocchietto selvatico
7-8 grani di pepe nero
1 cucchiaino di olio EVO
1 pizzico di sale
buccia di mezzo limone grattugiato



Tritare con la mezzaluna il finocchietto selvatico, l'aglio e il pepe, mescolarli al pangrattato, buccia grattugiata di limone e sale, aggiungere a questa panure l'olio EVO. Accendere una piastra e scaldarla molto bene , passare le fette di salmone nella penure e mettere il salmone a cuocere e dopo pochi minuti
girare il salmone e farlo cuocere dall'altro lato. Quando è pronto potete servirlo su un letto di papate lesse, oppure come ho fatto io prendete le patate lesse le salate, ci aggiungete un po' di prezzemolo tritato e le schiacciate con la forchetta...formate delle palline , mettete un velo di olio EVO in una padellina e quando è calda ci poggiate la pallina di patate e la schiacciate da formare una tortina...dopo poco la girate e quando la levate e la usate come base per la fetta di salmone!!Buon appetito.
Corro a preparare per la (st)renna di Natale di giovedì...e ricordatevi che oggi inizia la settimana..e oggi tocca a Dani di MT.







 Hello my dear friends, today begins a new week and a new contest ...that one of my friend Alro "an Italian in Stockholm" ... where there you can find  always salmon, Alro (Alessandro) tells that in Sweden salmon is everywhere!!!!! He wanted to join the idea of "taking a bit more care" of his blog and also that here in Italy during Christmas Holiday we usually eat a lot of salmon. So he decided to make this contest ...you can find rules and  prize here!!

And do not forget that I am one of three Italian judges (now I'm very important person...  :-D )!!!!!

To start the week and also Alro's contest I give you a very simple salmon recipe, but yummie and easy!

A  very big kiss to you, my dear beautiful friends .... I hope that this week for you all is going to be a very joyfull Thanksgiving's one .... blessings, Flavia


SIMPLE "BREADCRUMBS" SALMON

X 2 people

2 slices of fresh salmon

5 tablespoons bread crumbs
1 / 4 clove of garlic

4-5 sprigs of wild fennel

7-8 black peppercorns

1 teaspoon extra virgin (EVO) oil

1 pinch of salt

grated rind of half a lemon



















Chop wild fennel, garlic and pepper with hte crescent, mix the breadcrumbs, lemon zest and salt, add to this panure EVO oil. Turn on a hot pan and heat it up very well, passing the slices of salmon in the "bread panure" and put the salmon and cook a few minutes











                                                       
                                                   



Turn salmon and cook the other side. When ready to serve you can serve it on a "bed" of boiled potatoes, or as I did on  a smashed potatoes cake! Enjoy.

I'm going to prepare for my "Santa's reindeer present" on Thursday ... so don't forget to visit me!!

venerdì 19 novembre 2010

SCACCIATA CON CONIGLIO ALLA CACCIATORA- CONIGLIO ALLA "SCACCIA"TORA!!!! (MT challenge di novembre)

                                                                    


scroll down for English version


Ormai che faccio parte di quella combriccola di matti che partecipano ogni mese all' MT challenge di quelle due mitiche  della Dani e della Ale lo sapete più o meno tutti.
Devo dire che questo è un contest stupendo per vari motivi, il primo è che ci si diverte sia tra noi bloggers che in cucina...si ci si diverte dopo aver spremuto le meningi, essersi fatti prendere dal panico "oooooohhhh e mo' che faccio????", aver guardato ad occhi spalancati quello che gli altri riescono a tirare fuori dal cappello...... e questo mese la vincitrice del mese scorso, la cara Ginestra, ha tirato proprio fuori dal cappello un "coniglio alla cacciatora"..ora ditemi voi se dopo aver letto la ricetta non doveva prendermi il panico!!!! Ragazzi..ma come si fa a creare qualcosa con il coniglio alla cacciatora che non sia un coniglio alla cacciatora!???!?!
 Ma giustizia è stata fatta..e le tre "giudichesse" tra cui Ginestra ( e questa è un'altra cosa bellissima di questo contest, ogni mese il vincitore propone la ricetta per il mese successivo e diventa giudice per un mese!!!!) avranno delle pesche da pelare perchè da quello che ho già visto i vari partecipanti ce la stanno mettendo tutta per metterli in difficoltà su chi scegliere come vincitore questo mese!!!...AHAH
Detto questo, io con la mia ricetta di seguito partecipo, ma sono tranquilla che non vincerò, non dovrò spremermi le meningi per scegliere la ricetta del mese prossimo e soprattutto non giudicherò , che è la cosa più difficile in questa bellissima sfida!!!!
E alla fine sono anche contenta che questo mese sia arrivata la ricetta del coniglio alla cacciatora (per inciso ognuno ha la sua ricetta) perchè a causa del maritozzo...qui in questa casa il coniglio non ci entra quasi mai...così con questa scusa finalmente ho preparato il coniglio alla mia maniera...e con la scusa (dato che non ci capisco un tubo..anzi un fiasco!!!)ho anche aperto una bella bottiglia di vino rosè , di quelle che il maritozzo tiene nella sua cantinetta..... tanto non se ne accorge, perchè.... non mangia il coniglio!!!ahahahahahahah...e non legge mai il mio blog...ri-hahahahahah....
 Ok...va bene ..ora tocca a voi ridere....guardando la mia "scaccia"tora di coniglio, vi spiego per chi non lo sa, che qui a Catania le SCACCIATE sono delle specie di pizze rustiche chiuse fatte con un impasto simile a quello del pane che vengono cotte con vari ripieni, salsiccia e tuma, broccoli, cipolle e olive e tuma...tuma e prosciutto...sono un delirio e ogni panificio che si rispetti ogni giorno ne sforna di squisite. Da qui ho cucinato,pensato, impastato e riempito delle piccole scacciate con il mio coniglio alla cacciatora....ecco perchè ho dato questo titolo alla mia ricetta ....siate buoni ...non ridete troppo!!!


CONIGLIO ALLA "SCACCIA"TORA




x il coniglio

1/2 coniglio
2 scalogni
1 spicchio di aglio
4-6 rametti di rosmarino
5 gambi di sedano
2 funghi champignon
4 carote
vino rosè
2 cucchiai olio EVO
sale e pepe nero



Mezza giornata prima di cuocere il coniglio, metterlo a marinare con il vino rosè (tenendone da parte 1/2 bicchiere) , uno scalogno a fette, 3 rametti di rosmarino e pepe.
Mettere in una casseruola l'olio EVO, lo spicchio d'aglio e lo scalogno tagliato a fettine, dopo pochi minuti versare il sedano e le carote e i funghi tagliati a tocchettini piccoli, il rosmarino e pepe nero e fare rosolare 3-4 minut, versare il 1/2 bicchiere di vino lasciato da parte, fare evaporare e aggiungere il coniglio, scolato e asciugato mescolare e coprire con un coperchio, mescolare di tanto in tanto e salare.


Per l'impasto della scacciata:

140 gr farina di semola rimacinata
110 gr farina 00
100 gr acqua
50 gr latte
12 gr di lievito di birra
5 gr zucchero
5 gr sale
10 gr olio EVO


FAre sciogliere il lievito nell'acqua e nel latte, aggiungere lo zucchero e l'olio e miscelare bene; aggiungere le farine e il sale e mescolare bene, rovesciare sul tagliere e lavorare, risulterà apiccicoso, ma non aggiungete la farina, battete l'impasto (come se lanciaste un sasso per terra, con forza!!!) sul tegliere ripetutamente (così il glutine comincerà ad uscire e a legare), vedrerte che mano mano l'impasto si ammorbidirà, non si attaccherà più e diventerà bello liscio. Formare una palla e mettere a lievitare per un'ora circa coprendo con un panno.
Dopo un'oretta prendere l'impasto , spolverare il tagliere con la farina di semola e stendere con un mattarello allo spessore di 0,5 cm , formare 4 cerchi più grandie riempire 4 stampini, riempire con il coniglio fatto a tocchetti e coprire ogni stampino con un cerchio di pasta più piccolo, pressare bene l'impasto ai bordi e forare con i rebbi di una forchetta. Infornare con forno già caldo a 200° per un quarto d'ora circa, o fino a che la superficie non diventa di un bel colore.
A me è piaciuto molto....il maritozzo non si può pronunciare..ahahahahah...... !!!
Buon appetito a tutti!!!






CONIGLIO ALLA CACCIATORA (hunter's way rabbit)


In the italian title I wrote "SCACCIA"TORA, just because the italian recipe is called CACCIATORA (hunter's way!!!!), but here where I live bakers prepare a kind of pizza (or bread) filled with cheese, ham, broccoli...or cheese , sausages and onions..(or in any way they prefer!!) that is called "SCACCIATA"... ! Now , of course, you are going to ask me...which is the connection between scacciata and the rabbit in hunter's way? Two friends of mine every month make a contest on their blog (MT challenge) ..it's easy to take part in it, the previous month winner decides a new recipe and we have to prepare it...in the same way, or in a different way, the important thing is to respect just few rules...last october the winner decided the november recipe (coniglio alla cacciatora) and the rules are: rabbit and an alcoholic marinated (even beer or...whatever you want) and vegetables. (I forgot to tell you that every month the winner begins even "Jury" for the next month contest). In every italian family there is a different recipe of "hunter's way rabbit", so everyone decide to put, olives, or mushrooms, or tomatoes.
Everyone of us decide what to do...and this month I decide to prepare this recipe into a scacciata...so I give you both the recipes: coniglio alla cacciatora and scacciata (at the end there is a surprise for you.... a kind of simple pizza made with the same bread dough of scacciata!!!!)



x hunter's way rabbit

 1 / 2 rabbit

2 shallots

1 clove garlic

4-6 sprigs of rosemary

5 stalks celery

2 mushrooms "champignon"

4 carrots

rosé wine

2 tablespoons oil EVO(extra vingin olive)

salt and black pepper




Half a day before cooking the rabbit, put it to marinate with the rosé wine (keep aside 1 / 2 glass), one sliced shallot,  and 3 sprigs of rosemary and black pepper.

Put in a casserole EVO oil, the garlic and shallots sliced, after a few minutes pour the  chopped celery and chopped carrots and chopped mushrooms , rosemary sprigs and black pepper and fry gently 3-4 minut, pour 1 / 2 glass of wine set aside and let it evaporate, add the rabbit and mix and cover , stir occasionally and add salt  , after 30 minutes it will be cooked!


For scacciata (bread dough)

140 gr semolina flour

110 gr all porpuse  flour
100 gr water
50 gr milk
12 grams of brewer yast
5 gr sugar
5 gr salt
10 gr oil EVODissolve brewer's yeast in water and milk, add sugar and oil and mix well, add flour and salt (this not before flours) and mix well, turn on the chopping board and work, it  will be sticky,




 but do not add other flour, beat dough(as if you are going to throw a stone  with force!) on the board  (so the gluten will come out and wire the dough), you  will see it begins to be soften , it won't stick to the board anymore and become nice and smooth.




 Form a ball and let rise for about an hour, covering with a cloth.

 After an hour take the dough, dust the platter with the semolina flour and roll with a rolling pin to a thickness of 0.5 cm,


THIS IS THE SURPRISE FOR YOU:








form 4 large circle stencils , put  each of them in a small pan ( 10 cm diam)




fill with the hunter's way chopped rabbit and cover each stencil with a smaller circle of dough, pressing the mixture well to the edges and pierce with a fork




Bake in preheated oven at  400°F (200° C) degrees for 15 minutes ca, or until the surface becomes a beautiful color.














With this bread dough, you can also bake a simply pizza, with fresh tomatoes, sliced onions, oregano, salt, black pepper and some EVO oil drops....in ten minutes it will be ready!!!Buon appetito!!!!